PERCHÉ LA DIVERSITÀ E L’INCLUSIONE SONO COSÌ IMPORTANTI

lunedì 12 ottobre 2020

12 October 2020

Le ricerche hanno mostrato una correlazione positiva tra gruppi di lavoro diversificati e risultati migliori

2:00 Min

Più che un imperativo morale

Non si tratta solo di fare la “cosa giusta”, esiste un business case convincente per la costruzione di un’organizzazione più diversificata e inclusiva. Un’indagine McKinsey conferma che le aziende che si collocano nel primo percentile per diversità e inclusione hanno il 21% di probabilità in più di superare i loro concorrenti in termini di redditività e il 33% in più di essere leader del settore. Secondo uno studio condotto da Catalyst nel 2020, una forza lavoro diversificata e inclusiva fa aumentare i profitti, perché aiuta ad attrarre i talenti, aumenta la fidelizzazione dei dipendenti, migliora i livelli di coinvolgimento e porta a una maggiore innovazione.  

La diversità è una responsabilità di tutti

Se le Risorse Umane e la leadership di un’organizzazione sono parte integrante nello sviluppo e nella protezione di un ambiente inclusivo, la diversità e l’inclusione rappresentano un valore fondamentale che richiede il coinvolgimento di tutti.  La creazione di una cultura del lavoro in cui ogni individuo, indipendentemente dal colore della pelle, dall’età, dal sesso, dall’orientamento sessuale o dalla disabilità, possa prosperare e contribuire al valore del gruppo, ha bisogno che tutti facciano la loro parte. UniCredit, ad esempio, sta contribuendo al processo decisionale dei suoi dipendenti, fornendo loro un programma di formazione annuale sull’“unconscious bias” (pregiudizio inconscio) che ha lo scopo di far acquisire consapevolezza di sé e comprensione del proprio  modo di pensare e di agire. 

La promozione della diversità e dell’inclusione è un processo continuo 

La promozione di un paio di sessioni di formazione non trasforma magicamente un’organizzazione. Le aziende devono invece costruire una cultura basata su processi e valori solidi che promuovano e celebrino le differenze. Ecco cinque sforzi di diversità e inclusione tratti raccontati da Harvard Business Review che possono fare la differenza. Inoltre, una delle iniziative in corso di UniCredit è la HM Treasury’s Women in Finance Charter, la Carta in cui la Banca si impegna a raddoppiare (al 20%) il numero di donne in ruoli dirigenziali a livello di Gruppo entro il 2022.

La diversità è importante al di là del luogo di lavoro

Un team diversificato e inclusivo include l’uguaglianza nel background culturale, la posizione politica, lo status socio-economico e molti altri attributi visibili e non visibili. La rappresentanza deve valere anche per ogni tessuto della nostra comunità, non solo nelle imprese, ma anche nelle classi universitarie, nella leadership del governo, nello sporto, nei social media e in molti altri ruoli e funzioni della società attuale.

In UniCredit, le nostre politiche di diversità e di inclusione sono una parte fondante nella strategia delle risorse umane del nostro modello di business, che ha portato con successo alla creazione di valore nel tempo.  Promuovere l’uguaglianza e l’inclusione è un modo per migliorare il benessere degli individui e rendere le nostre strategie di business più sostenibili nel lungo periodo.