Share this event on:

  • LinkedIn

Recomend this page

Grazie, la tua segnalazione è stata inviata correttamente.

Spiacenti, questa funzionalità non è disponibile al momento.
Per favore prova con questo link. Grazie

Comunicato ai sensi dell'art. 70,comma 7, lettera a) del Regolamento Consob 11971/99 (Regolamento Emittenti)

Si informa che, il Consiglio d'Amministrazione di UniCredit S.p.A. nella seduta del 6 febbraio u.s. ha approvato il progetto di riorganizzazione delle attività svolte dalla propria controllata UniCredit Services S.C.p.A. attraverso il trasferimento ad UniCredit S.p.A. delle attività italiane relative alle "operations" ed al "real estate" oggi svolte dalla stessa UniCredit Services S.C.p.A. in Italia a beneficio dei clienti italiani.

 

Si prevede che il  trasferimento delle attività in UniCredit possa generare benefici in termini di sinergie e semplificazione delle procedure e/o riduzione delle complessità e miglioramento della governance, anche attraverso una più chiara responsabilità e processo di budgeting. La transazione riguarda solo le attività svolte in Italia.

 

A seguito dell'autorizzazione da parte della Banca Centrale Europea ai sensi degli articoli 4(1)(e) e 9(1) del Regolamento n. 1024/2013 nonché dell'art. 57 del Decreto Legislativo 1° settembre 1993, n. 385 (Testo Unico Bancario), in data odierna sono stati messi a disposizione del pubblico presso la sede sociale in Milano, ai sensi dell'art. 70, comma 7, lettera a) del Regolamento Consob 11971/99 (Regolamento Emittenti), i seguenti documenti relativi alla scissione parziale non proporzionale asimmetrica di UniCredit Services S.C.p.A. ("Società Scissa") a favore di UniCredit S.p.A. ("Società Beneficiaria"):

 

1.  progetto di scissione parziale non proporzionale asimmetrica redatto  in conformità alle disposizioni di cui agli articoli 2506-bis, 2501-ter e 2505-bis del Codice Civile, come richiamato dall'articolo 2506-ter, comma 5 del Codice Civile e approvato dai Consigli di Amministrazione delle società partecipanti alla scissione rispettivamente in data 4 febbraio 2019 e in data 6 febbraio 2019.

 

2.  progetti di bilancio al 31.12.2018 assunti quali situazioni patrimoniali di riferimento delle società partecipanti all'operazione.

 

3.  relazione illustrativa dell'organo amministrativo di UniCredit S.p.A

 

I medesimi documenti sono stati pubblicati sul sito internet di UniCredit S.p.A. nella sezione Governance, operazioni societarie, al seguente indirizzo: www.unicreditgroup.eu nonché su quello del meccanismo di stoccaggio autorizzato "eMarket STORAGE" gestito da Spafid Connect S.p.A. www.emarketstorage.com).

 

Link: https://www.unicreditgroup.eu/it/governance/corporate-transactions/partial-non-proportional-and-asymmetric-demerger-of-unicredit-se.html

 

 

Il progetto di scissione parziale non proporzionale asimmetrica è stato depositato  per l'iscrizione presso il Registro Imprese tenuto dalla Camera di Commercio di Milano, Monza, Brianza, Lodi ove hanno la loro sede sociale le società partecipanti alla scissione.

 

In considerazione del fatto che la Società Beneficiaria detiene il 99,9% del capitale sociale della Società Scissa, la predetta scissione potrà essere approvata dall'organo amministrativo della Beneficiaria  ai sensi dell'art. 2505-bis del codice civile, come richiamato dall'art. 2506-ter del Codice Civile e come consentito dallo statuto sociale della stessa. Fermo restando la facoltà concessa ai soci ai sensi dell'art. 2505, comma 3, del codice civile.

 

 

 

Milano, 31 maggio, 2019

 

 

 

Contatti:

 

Media Relations

tel +39 02 88623569 e mail: mediarelations@unicredit.eu

 

Investor Relations

tel +39 02 88621028 e mail: investorrelations@unicredit.eu