LE ORIGINI DELLA GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA DONNA

Time 4 you

venerdì 05 marzo 2021

05 March 2021

La “Giornata Nazionale della Donna” ebbe origine nel 1909 negli Stati Uniti, ma oggi la Giornata Internazionale della donna è celebrata in tutto il mondo.

2:00 Min

L'8 marzo, in occasione della Giornata Internazionale della Donna, UniCredit illuminerà la guglia della sua sede di Milano di viola, verde e bianco - i colori di questo giorno speciale. Celebrata da oltre 100 anni in 25 paesi del mondo, la Giornata Internazionale della Donna suscita reazioni differenti: c’è chi pensa che sia il retaggio di una cultura ormai passata, c’è chi invece ritiene sia un’occasione per ribadire concetti fondamentali come il gender balance o promuovere campagne per l’uguaglianza e il rispetto dei diritti della donna, specie in quei paesi in cui l’uguaglianza fra i generi non è stata ancora raggiunta. Come ogni ricorrenza di questo tipo, anche questa giornata si basa su eventi storici ed ha avuto molta importanza in passato. Ecco 4 fatti che forse non tutti conoscono:

La prima giornata

La prima “Giornata Nazionale della Donna” fu celebrata nel 1909 negli Stati Uniti. Venne organizzata il 28 febbraio dal Partito Socialista degli Stati Uniti d’America (scioltosi poi nel 1972) a seguito dei movimenti di protesta a cui avevano partecipato, un anno prima, migliaia di donne che dimostrarono per le vie di New York per ottenere condizioni di lavoro migliori. “Queste donne si trovavano in luoghi di lavoro meno organizzati, erano nelle fasce più basse dell'industria dell'abbigliamento, lavoravano con salari bassi e subivano molestie sessuali", dice Eileen Boris, professoressa di studi femministi alla University of California Santa Barbara. Il movimento si diffuse in Europa, dove il 19 marzo 1911 si tenne la prima Giornata Internazionale della Donna, a cui aderirono Germania, Svizzera, Austria e Danimarca.

 

Perché l'8 marzo? Il movimento dal 1913-14

Alla vigilia della prima guerra mondiale, dimostrando in favore della la pace, le donne russe celebrarono la loro prima Giornata Internazionale della Donna il 23 febbraio, l'ultima domenica del mese. A seguito di più ampie discussioni, fu deciso che la Giornata Internazionale della Donna fosse celebrata ogni anno l'8 marzo (che, nel calendario gregoriano, ampiamente adottato, corrispondeva al 23 febbraio). Questo giorno è rimasto da allora la data universale della Giornata Internazionale della Donna. Nel 1914, altre donne in tutta Europa manifestarono contro la guerra e per esprimere solidarietà alle donne. Per esempio a Londra, nel Regno Unito, ci fu una famosa marcia tenutasi l'8 marzo 1914 da Bow a Trafalgar Square, a supporto del suffragio femminile.

 

 

Fu adottato dall’ONU nel 1975

La Giornata Internazionale della Donna fu adottata a livello globale dalle Nazioni Unite nel 1975, in occasione della prima “UN Conference on Women”, organizzata a Mexico City. A seguito dell’evento, il 1975 è ricordato come “International Women’s Year”. Da allora, l'ONU è diventato lo sponsor principale dell'evento annuale e ha incoraggiato sempre più paesi del mondo ad abbracciare la festa e il suo obiettivo di celebrare "atti di coraggio e determinazione di donne comuni che hanno giocato un ruolo straordinario nella storia dei loro paesi e comunità".

 

IWD 2021

Ogni anno un comitato internazionale fissa un tema ufficiale per la giornata. Nel 2021 sarà #ChooseToChallenge, una grande campagna di sensibilizzazione a favore del gender balance, che ricorda “Possiamo tutti scegliere di sfidare e denunciare i pregiudizi di genere e la disuguaglianza. Possiamo tutti scegliere di riconoscere e celebrare le conquiste delle donne. Collettivamente, possiamo tutti contribuire a creare un mondo inclusivo”. Qui potrai sapere di più sul tema della Giornata Internazionale della Donna 2021 e sugli eventi ufficiali in tutto il mondo.

 

Il significato del colore

Come già accennato, il viola, il verde e il bianco sono i colori della Giornata Internazionale della Donna. Il viola significa giustizia e dignità. Il verde simboleggia la speranza. Il bianco rappresenta la purezza, sebbene sia un concetto controverso. Questi colori furono scelti nel 1908 dall’organizzazione inglese Women's Social and Political Union (WSPU).