1. Home
  2. One UniCredit
  3. Articoli
  4. 2024
  5. june
  6. Talenti a confronto Larissa Iapichino e Mattia Furlani
Share this event on:
  • LinkedIn

Recomend this page

Grazie, la tua segnalazione è stata inviata correttamente.

Spiacenti, questa funzionalità non è disponibile al momento.
Per favore prova con questo link. Grazie

Mittente:

Destinatario (indirizzo e-mail):

Intervista doppia ai giovani campioni azzurri del salto in lungo, Larissa Iapichino e Mattia Furlani, i due Ambassador di UniCredit, Official Sponsor dei Campionati europei di atletica Roma 2024.

2:00 min

Ci siamo! Il 7 giugno si solleverà il sipario sui campionati europei di atletica leggera Roma 2024. Noi siamo pronti a sostenere i due giovani fenomeni del salto in lungo scelti come Ambassador da UniCredit, Official Sponsor della manifestazione: Larissa Iapichino, 21 anni (terza nel ranking mondiale, primatista italiana e mondiale U20 indoor con la misura di 6,97 metri, oro U20 e U23, nonché argento europeo indoor) e Mattia Furlani, 19 anni (vicecampione mondiale indoor e campione italiano).

 

Prima di vederli dare il massimo in pedana, li abbiamo sottoposti a una divertente doppia intervista che mette in risalto gli aspetti in comune e le differenze tra i due talenti. Entrambi figli d’arte (la mamma di Larissa è la plurimedagliata nel salto in lungo Fiona May, il papà è l’allenatore Gianni Iapichino, già recordman italiano nel salto con l’asta e allenatore della May, mentre la mamma di Mattia è la velocista Khaty Seck), sono spinti da una forte passione e determinazione, si stimano e si ammirano a vicenda. Ma se Larissa sottolinea l’importanza dell’essere apprezzata soprattutto come persona, molto severa nel giudicarsi, Mattia è più portato a sdrammatizzare con una risata di cuore.

 

Infatti, Iapichino ammette che non c’è ancora stata una prima volta in cui ha pensato di essere davvero brava, mentre Furlani si è dato una pacca sulla spalla quando ha centrato la misura di 7,47 metri, avvicinando il record italiano di categoria. Così come lui confessa di voler vincere tante medaglie e che la critica peggiore ricevuta finora è sui capelli… troppo lunghi.

 

Mentre con Larissa guai a mettere in discussione il suo modo di essere e il suo traguardo: "essere sempre la versione migliore di me". Che è ricca di umanità e generosità. Come dimostra quando si tratta di mandare un messaggio al compagno di nazionale alla viglia di Roma 2024: "Spaccherai Mattia, non hai bisogno di aiuti né rassicurazioni". E Furlani, spavaldo e fiducioso, le dà appuntamento: "In bocca al lupo Lari, ci vediamo in pedana!".

 

Lo sport ha la forza di mettere in evidenza i valori positivi, fondamentali anche nella vita, che UniCredit condivide: determinazione, impegno, rispetto delle regole.

Vi aspettiamo, come Official Partner, allo Stadio Olimpico di Roma dal 7 al 12 giugno.

 

Guarda il video per non perdere l’intervista doppia.

Guarda anche le due interviste individuali con Mattia Furlani e Larissa Iapichino nei nostri articoli precedenti.