Share this event on:

  • LinkedIn

Recomend this page

Grazie, la tua segnalazione è stata inviata correttamente.

Spiacenti, questa funzionalità non è disponibile al momento.
Per favore prova con questo link. Grazie

Governance di sostenibilità

La nostra Governance di sostenibilità

Una governance trasparente e solida è la chiave per realizzare la nostra strategia di sostenibilità.

 

Sustainability-Governance2020_03_1260x844.

In UniCredit, il Consiglio di Amministrazione approva la strategia globale del Gruppo.

 

A supporto del Consiglio, il Comitato Corporate Governance, Nomination and Sustainability (CGN&S) svolge anche funzioni di supervisione delle tematiche di sostenibilità nell'ambito della nostra organizzazione.

 

Il Comitato CGN&S gioca un ruolo fondamentale nell'assicurare che le tematiche di sostenibilità siano integrate nella strategia del Gruppo come componente di primo piano del modello di business della Banca.

Al Comitato è stata inoltre affidata la supervisione delle tematiche etiche, supportato in questo compito dal Chief Ethics Officer incaricato di promuovere la cultura del Fai la cosa giusta! con tutti gli stakeholder, e di fornire le linee guida del Gruppo sui temi etici.

Il Comitato esamina, inoltre, l'evoluzione delle tematiche di sostenibilità in conformità alle linee guida e ai principi internazionali in materia, monitorando la performance del Gruppo e il proattivo allineamento con gli stakeholder.

 

A livello esecutivo l'Executive Management Committee, presieduto dal CEO del Gruppo, ha il compito di definire le strategie generali di business del Gruppo.

 

La struttura di Group Sustainability supporta il CGN&S nello svolgimento delle sue attività e il lavoro del Management per definire strategie e politiche che incorporino criteri di sostenibilità nelle attività del Gruppo. Inoltre, Group Sustainability partecipa con un membro permanente al Group Reputational Risk Committee (GRRC), responsabile della valutazione dei rischi reputazionali di iniziative, transazioni bancarie, progetti, clienti e altre attività commerciali.

 

Maggiori informazioni sulla Governance del Gruppo UniCredit.

Abbiamo policy specifiche a supporto dei temi dei diritti umani, come il Codice di Condotta, la Group Compliance Policy sulla lotta alla corruzione e le relative Regole operative del Gruppo , la Whistleblowing Policy e la Policy Antiriciclaggio e Lotta al finanziamento del terrorismo, guidate dal nostro Manifesto di Etica e Rispetto e dal nostro Impegno in materia di Diritti Umani.

 

Alcuni settori e attività richiedono un approccio specialistico per garantire che i rischi collegati alle transazioni siano affrontati correttamente. Per questo abbiamo sviluppato policy dettagliate riguardanti quei settori rilevanti per UniCredit e maggiormente esposti a rischi ambientali e sociali.

 

Tali policy si basano su accordi, linee guida e standard (inclusi i Performance Standard dell'International Finance Corporation, le linee guida in materia di ambiente, salute e sicurezza - EHS - della Banca Mondiale e i principi dello UN Global Compact), nonché da altre prassi ampiamente adottate da settori specifici.

 

 

Policies, statement e impegni Obiettivo Scarica il documento 
Deforestazione delle foreste pluviali Impegno per assicurare che le nostre attività non favoriscano la deforestazione o il degradamento delle foreste, senza che non siano garantite adeguate misure di mitigazione. Deforestazione delle foreste pluviali (disponibile solo in inglese)
Difesa/Armamenti Policy per disciplinare il coinvolgimento finanziario con società del settore difesa/armamenti Settore della difesa
Petrolio e gas nella regione artica e attività non convenzionali collegate Policy per definire standard e linee guida per gestire i rischi associati al  finanziamento del settore petrolio e gas nella regione artica e attività non convenzionali collegate. Petrolio e gas nella regione artica e attività non convenzionali collegate (disponibile solo in inglese)
Carbone Policy per definire standard e linee guida per gestire i rischi associati al finanziamento del settore del carbone. Settore del Carbone (disponibile solo in inglese)
Industria mineraria Policy per definire standard e linee guida per gestire i rischi associati al finanziamento di attività minerarie. Industria mineraria
Energia nucleare Policy per disciplinare il coinvolgimento finanziario con il settore nucleare e gestire le criticità da esso derivanti. Energia nucleare 
Infrastrutture idriche Policy per definire standard e linee guida per gestire i rischi associati al finanziamento di grandi progetti riguardanti le infrastrutture idriche, come le dighe. Settore delle infrastrutture idriche (Dighe)
Diritti umani Impegno per riassumere l'approccio del Gruppo sui diritti umani, concentrandosi su alcuni categorie di stakeholder come dipendenti, clienti, fornitori e comunità. Si basa su un sistema internazionale di dichiarazioni e convenzioni, norme, principi, linee guida e raccomandazioni. Diritti umani
Posizione relativa la Legge 185/90 Riepilogo dei dati relativi alle segnalazioni effettuate per esportazioni definitive riportate nella Relazione al Parlamento Posizione 2019 su dati relativi legge italiana 185/90
Modern Slavery   Statement per descrivere le misure adottate da UniCredit per mitigare il rischio di schiavitù e traffico di esseri umani nelle nostre attività e nella nostra catena di fornitori, in conformità alla sezione 54 del Modern Slavery Act 2015 del Regno Unito. 2019 Impegno sul Modern Slavery Act (disponibile solo in inglese)
2018 Impegno sul Modern Slavery Act (disponibile solo in inglese)
2017 Impegno sul Modern Slavery Act (disponibile solo in inglese)
2016 Impegno sul Modern Slavery Act (disponibile solo in inglese)
Climate-Action_2019_1584x320_02

Obiettivi ESG 

Il coinvolgimento degli stakeholder è fondamentale per creare un rapporto di fiducia

Abbiamo mantenuto un'interazione costante con le agenzie di rating di sostenibilità, in risposta alle crescenti richieste degli investitori di una maggior trasparenza, di un più ampio coinvolgimento degli stakeholder e di una gestione della sostenibilità più efficace.

 

Aggiornato il 02 Aprile 2019.