UniCredit e Filarmonica della Scala, la grande musica è per tutti
Culture&Society

Oggi Filarmonica della Scala celebra il suo 40esimo anniversario

Scopri di più
Presentazione Risultati di Gruppo 3trim21 e 9mesi21
Live Audio Webcast & Conference call  
Scopri di più
Save the date

Risultati di Gruppo

28

Ottobre 2021

Milano

hero_tower
Facciamo la nostra parte in vista di COP26
IL NOSTRO IMPEGNO
27 settembre 2021 - h 17:02

UniCredit si unisce all'evento All4Climate Pre-COP che si terrà a Milano dal 28 settembre al 2 ottobre con l'obiettivo di coinvolgere i giovani e agire concretamente per il cambiamento climatico grazie alle molteplici iniziative della banca e alla sua strategia ESG.

I “Principi per un Banking Responsabile” compiono 2 anni
IL NOSTRO IMPEGNO
22 settembre 2021 - h 10:30

In qualità di banca firmataria, UniCredit è orgogliosa di celebrare questa pietra miliare nel viaggio verso un maggiore progresso e allineamento del settore sul tema della sostenibilità, a beneficio di tutti i nostri stakeholder e delle generazioni a venire.

UniCredit sostiene gli eventi All4Climate Pre-COP26
SUSTAINABILITY
17 settembre 2021 - h 12:00

a Milano, dal 28 settembre al 2 ottobre

La banca parteciperà alla tavola rotonda Driving Ambition il 30 settembre

 

UniCredit sostiene la settimana italiana dedicata alla lotta ai cambiamenti climatici All4Climate – Italy 2021, il programma lanciato dal Ministero della Transizione Ecologica e da Connect4Climate – World Bank Group, con la partecipazione del Comune di Milano e della Regione Lombardia.

 

Andrea Orcel, Amministratore Delegato UniCredit ha dichiarato “Questo è un momento cruciale per l'Italia e per il mondo intero, affinché si possa tutti ripartire al meglio e in modo più sostenibile dopo la pandemia. Il sistema bancario gioca un ruolo cruciale nel sostenere la transizione verso un'economia a basse emissioni di carbonio e più inclusiva, e UniCredit è fortemente impegnata nel supportare i clienti e le comunità locali in questo percorso, in piena collaborazione con i principali attori coinvolti”.

 

All4Climate è il palinsesto di eventi e iniziative pensato per accogliere, valorizzare e rafforzare i due grandi appuntamenti internazionali che si terranno nel capoluogo lombardo in vista della COP26 di Glasgow a novembre: la conferenza sul clima delle Nazioni Unite Pre-COP26, dal 28 settembre al 2 ottobre, e “Youth4Climate: Driving Ambition”, dedicato ai giovani, che si svolgerà dal 28 al 30 settembre.

 

Due momenti importantissimi per i colloqui di Glasgow, in un anno fondamentale per il cambiamento climatico, a seguito dello shock causato dalla pandemia. Nello specifico, Youth4Climate darà l'opportunità ai giovani di presentare idee e proposte concrete su alcune delle questioni più urgenti nell'agenda climatica.

 

Il programma di eventi All4Climate si articolerà in diverse discussioni e panel, organizzati per accogliere e rafforzare gli impegni globali. Tra questi, la partecipazione di UniCredit alla tavola rotonda Driving Ambition, il 30 settembre, durante la quale si esaminerà come i governi, il settore privato, le Nazioni Unite, i media e la scienza possono cooperare per risolvere la questione climatica.

 

 

 

 

 

1 / 3
Informazioni sul titolo azionario - Intraday

 

 

UniCredit è una banca commerciale paneuropea semplice e di successo, con una divisione CIB perfettamente integrata e una rete unica in Europa occidentale e centro-orientale che mettiamo a disposizione della nostra vasta e crescente clientela.

 

 

 

Our Strategic Targets
Incontra il nostro CEO

"Sono determinato a far sì che il mio tempo nel ruolo di Amministratore Delegato di UniCredit sia speso per valorizzare al massimo le risorse e permetterci di andare oltre ed essere migliori".

Scopri di più

Ultimi articoli da One UniCredit

Vai a One UniCredit

One UniCredit riunisce le nostre persone, i nostri clienti e le comunità con cui operiamo in un unico luogo.

Vogliamo tenerti aggiornato su ciò che accade all'interno del Gruppo e condividere le storie che ispirano e sostengono tutti noi nel Fare sempre la cosa giusta!

Aiutaci a rendere One UniCredit vivace e coinvolgente condividendo i tuoi feedback e le tue idee.

Seleziona la categoria e scopri i contenuti
CATEGORIE
TUTTE LE CATEGORIE

EXPLORE BY#

EXPLORE BY#

Filtra i contenuti dlele pagine scegliendo l'# o il formato di tuo interesse

HASHTAG

FORMATO

Time 4 you
Non sarete sorpresi dalla meraviglia di queste foto autunnali!
Leggi di più
Clienti
#UniCredit4Business
UniCredit è Official Sponsor del MIA - Mercato Internazionale del Cinema un impegno concreto della banca per supportare l’industria dell’audiovisivo e promuovere con fiducia il ritorno al grande schermo.
Leggi di più
Il nostro impegno
UniCredit Bank Austria ha dimostrato il proprio impegno per il clima attraverso un grande programma di iniziative, dedicate a clienti dipendenti, sottolineando che le banche sono un player importante per la salvaguardia del clima e che possono esercitare un importante effetto leva per garantire un business più sostenibile.
Leggi di più
Time 4 you
Adottare la regola dell’80/20 nel lavoro ci aiuta a identificare strategie e opportunità che vanno a beneficio dell'azienda e della nostra crescita professionale. Stabilita dall'economista Vilfredo Pareto, la regola 80/20 ipotizza che l'80% dei risultati (output) deriva dal 20% delle cause (input). Ecco tre modi per applicare la regola 80/20 al nostro lavoro quotidiano.
Leggi di più
Time 4 you
Per migliorare l’impatto del proprio lavoro e favorire nuove opportunità di crescita, i membri del team devono prima conquistare la fiducia e il cuore delle persone per cui - e con cui - lavorano. Ecco tre consigli per rafforzare la credibilità dei nostri team.
Leggi di più
Il nostro impegno
Domenica 10 ottobre UniCredit celebrerà la Giornata Mondiale della Salute Mentale, in occasione della quale ribadiremo ancora una volta il nostro impegno per il benessere psicologico dei nostri colleghi, clienti e comunità.
Leggi di più
Il nostro impegno
#UniCredit4Culture
Continua la partnership volta a promuovere nuove e originali occasioni per avvicinare la musica a un pubblico sempre più ampio
Leggi di più
Clienti
#UniCredit4Business
Vivi il digitale in modo sicuro e protetto, sempre! I social per condividere e divertirsi, lo shopping on-line per fare acquisti comodamente dal divano di casa, ma quali insidie e pericoli può nascondere il web?
Leggi di più
Time 4 you
In occasione dell’iniziativa promossa da ABI, UniCredit organizza la visita virtuale di Palazzo Magnani a Bologna e della sede UniManagement a Torino, all’interno dello stesso complesso di Palazzo Perrone. 
Leggi di più
Time 4 you
#Time4You
Cattura il meglio della nuova stagione con la tua macchina fotografica o il tuo smartphone e non perdere l'opportunità di essere presente nella nostra nuova campagna.
Leggi di più
Our Strategic Targets
Bilanci e Relazioni

Aggiornamento al 31 dicembre 2020

Scopri di più
Sace insieme a un pool di primarie banche per la crescita di Novamont
PRESS RELEASE
14 ottobre 2021
Il finanziamento di 100 milioni - assistito da garanzia green di SACE ed erogato da Crédit Agricole Italia, anche nel ruolo di banca agente, Banco BPM, Intesa Sanpaolo e UniCredit - è destinato a incrementare la capacità produttiva di bioplastiche. La performance aziendale sarà misurata in base al cosiddetto “fatturato rigenerativo”, che rappresenta la percentuale di fatturato legata alla circolarità dell’azienda.     Novamont, società Benefit certificata B Corporation, leader nella produzione di bioplastiche e nello sviluppo di biochemical e di bioprodotti, investirà nel suo percorso di crescita sostenibile grazie al sostegno di SACE - nell’ambito del nuovo mandato a supporto del Green New Deal - e di un pool di istituti di credito.   Il Gruppo, infatti, ha beneficiato di un finanziamento di 100 milioni di euro, assistito dalla garanzia green di SACE all’80%, ed erogato da Crédit Agricole Italia - anche nel ruolo di banca agente – Banco BPM, Intesa Sanpaolo (Divisione IMI Corporate & Investment Banking) e UniCredit.   La nuova liquidità contribuirà al piano di investimenti aziendali 2021/2025, che punta al consolidamento della posizione competitiva in Europa, Nord America e Asia, attraverso l’incremento della capacità produttiva di bioplastiche - che rappresenta il core business di Novamont. Questo permetterà anche di soddisfare la domanda crescente a livello mondiale.   L’erogazione del finanziamento ha tenuto conto, tra le altre cose, anche del superamento di una soglia minima dell’Indice dei Flussi Circolari (IFC), che misura la circolarità di un’organizzazione. Questo indice è legato al valore economico generato dal Gruppo, il cosiddetto “fatturato rigenerativo”, che rappresenta la percentuale di fatturato legata alla circolarità di un’azienda. Maggiore è il fatturato rigenerativo, migliore è la capacità di un'azienda di generare ricavi dai suoi prodotti e attività circolari come, ad esempio, da materie prime ed energia rinnovabile, da prodotti biodegradabili e compostabili certificati, da scarti recuperati. Questo è anche uno dei KPI che descrivono la performance del Gruppo nell’ambito degli impegni di beneficio comune sottoscritti nello statuto societario (società Benefit).     Novamont, attiva dal 1990, ha sede a Novara ed è costituita da 7 società. Con 4 siti produttivi, 3 centri di ricerca in Italia, sedi commerciali in Italia e all’estero e una rete di distributori in oltre 40 Paesi (Europa, Asia, Africa, America Latina ed Oceania), promuove un modello di bioeconomia circolare basato sulla riconversione di siti industriali non più competitivi e sullo sviluppo di filiere agricole integrate.  I prodotti Novamont, ottenuti da materie prime rinnovabili, sono stati pensati per superare i gravi problemi di accumulo di inquinanti in suolo, acqua, fanghi e compost e massimizzare il recupero della frazione organica dei rifiuti, e sono destinati a molteplici utilizzi finali: packaging alimentare, raccolta differenziata, ristorazione collettiva, personal care, biolubrificanti e prodotti per l’agricoltura tra cui biofitosanitari rispettosi della biodiversità.   “La garanzia di SACE nell’ambito del Green New Deal è un significativo riconoscimento all’impegno di Novamont, di molti anni, nella costruzione della filiera italiana delle bioplastiche e dei biochemical integrata nei territori, che ci ha portato a diventare una Benefit company certificata B Corporation.  Questo finanziamento ci consentirà di realizzare l’attuale importante piano di investimenti per uno sviluppo rigenerativo della filiera, misurabile attraverso parametri definiti e legati all’intera produzione di Novamont, in linea con le strategie e politiche della transizione ecologica”, ha dichiarato Catia Bastioli, Amministratore delegato di Novamont.     Gli interventi finanziati, grazie all’impatto positivo in termini di mitigazione del cambiamento climatico, rientrano negli obiettivi del Green New Deal, il piano che promuove un’Europa circolare, moderna, sostenibile e resiliente. In questo ambito, SACE, istituzione a sostegno dello sviluppo del sistema Paese, riveste ruolo centrale nell’attuazione del Green New Deal sul territorio italiano. Come previsto dal Decreto Legge “Semplificazioni” dello scorso luglio (76/2020), infatti, la società guidata da Pierfrancesco Latini può rilasciare garanzie green su progetti domestici in grado di agevolare la transizione verso un'economia a minor impatto ambientale, integrare i cicli produttivi con tecnologie a basse emissioni per la produzione di beni e servizi sostenibili e promuovere iniziative volte a sviluppare una nuova mobilità a minori emissioni inquinanti.   “Proseguiamo con successo - ha dichiarato l’amministratore delegato di SACE Pierfrancesco Latini - il nostro impegno a sostegno della ripartenza dell’Italia, garantendo investimenti in sostenibilità al fianco di eccellenze come Novamont, leader in un settore quanto mai strategico per centrare gli obiettivi del Green New Deal, come quello della produzione di bio-plastiche. Nell’ambito del nuovo mandato a supporto della transizione ecologica dell’Italia, abbiamo mobilitato circa 1,4 miliardi di euro, una cifra destinata a crescere nei prossimi mesi alla luce dei tanti progetti che stiamo valutando".    Lo studio legale Dentons ha assistito SACE, Crédit Agricole Italia (quale agente delle parti finanziarie e mandatario nei rapporti con SACE) e le banche finanziatrici nella strutturazione del finanziamento e nella redazione e negoziazione della documentazione finanziaria. Dentons ha agito con un team composto dal partner Alessandro Fosco Fagotto, dal counsel Franco Paolo Gialloreti e da Flaminia Lucchetti, supportati, per gli aspetti di natura fiscale, dalla partner Roberta Moscaroli e dal senior associate Leonardo Grassi.    Roma-Novara, 14 ottobre 2021      
Scopri di più
UniCredit sostiene FORMULA AMBIENTE S.P.A. di Cesena Finanziamento futuro sostenibile da 4,5 milioni di euro con Garanzia Italia di Sace
PRESS RELEASE
11 ottobre 2021
Prima operazione in Emilia Romagna nell’ambito del nuovo piano di sostegno della banca per le imprese che vogliono migliorare la sostenibilità del proprio business, in linea con il PNRR     UniCredit supporta i piani di sviluppo sostenibile di FORMULA AMBIENTE S.P.A. di Cesena, leader nel settore della gestione della raccolta e del trasporto di rifiuti solidi urbani e assimilabili oltre che nella manutenzione del verde pubblico. La banca ha infatti finalizzato un’operazione da 4,5milioni di euro, garantita da SACE nell'ambito del programma Garanzia Italia, lo strumento del Decreto Liquidità destinato al sostegno delle imprese italiane durante l’emergenza Covid-19. E’ la prima in Emilia Romagna nell’ambito di Finanziamento futuro sostenibile, un piano lanciato a luglio da UniCredit per sostenere le imprese che vogliono migliorare la sostenibilità del proprio business, in linea con il PNRR.   Attraverso Finanziamento futuro sostenibile, infatti, UniCredit riconosce all’azienda, direttamente al momento dell'erogazione, una riduzione del tasso rispetto alle condizioni offerte previste per queste operazioni, con successiva verifica del raggiungimento di almeno due obiettivi di miglioramento in ambito ESG, prefissati alla stipula del finanziamento. Tre le categorie di obiettivi identificate: tutela dell'ambiente, miglioramento degli aspetti sociali della collettività e conduzione etica dell'impresa. La banca si impegna inoltre a monitorare l'andamento dei risultati ottenuti dall'azienda e comunicati tramite autocertificazione o dichiarazione dedicata nella nota integrativa al bilancio della società cliente.   L’operazione finalizzata in favore di FORMULA AMBIENTE S.P.A. di Cesena prevede un periodo di ammortamento di 7 anni ed è finalizzata a sostenere la Società nel progetto di rinnovo del parco automezzi sostituendo quelli pesanti con veicoli ibridi o a gas e quelli leggeri con motori elettrici. Il finanziamento è vincolato al raggiungimento di due obiettivi ESG che l'azienda si è impegnata a realizzare entro 3 anni: da un lato l’adozione di misure per la riduzione di emissione di Co2 e dall’altra la riduzione del numero di infortuni sul lavoro.   “Formula Ambiente Spa – spiega Marcello Rosetti, direttore generale dell’azienda -   è una realtà con sedi a Cesena e Cagliari ma che nel corso degli anni ha saputo farsi apprezzare per il proprio operato in tantissime regioni italiane. Occupandosi principalmente della raccolta dei rifiuti in piccole, medie e grandi città, ha colto il cambiamento in atto nella sensibilità verso i temi ambientali e ha saputo evolvere la propria vocazione da semplice servizio di igiene ambientale ad attore per la diffusione delle buone pratiche di sostenibilità ambientale.  Nel corso degli anni, abbiamo attivato centri del riuso, dato vita a corsi nelle scuole per il corretto conferimento della differenziata; condotto concorsi on e offline per premiare i giovani che si sono distinti nell’ideazione della migliore campagna ambientale e creato campagne di informazione contro l’abbandono dei rifiuti. Inoltre, importanti investimenti sono stati e saranno fatti per il rinnovo dei mezzi: ora la raccolta è affidata in gran parte a veicoli elettrici, a gas e a metano, riducendo così le emissioni di Co2 nell’aria e il rumore. Piccoli ma concreti gesti per prendersi cura del pianeta in cui viviamo. Grazie a questa operazione di finanziamento realizzata da UniCredit proseguiamo in questo virtuoso percorso di crescita sostenibile”.      Dichiara Andrea Burchi, Regional Manager Centro Nord UniCredit: "UniCredit si impegna in concreto nel promuovere e supportare lo sviluppo di un futuro economico sostenibile. L’operazione appena conclusa con FORMULA AMBIENTE SPA ne è un esempio tangibile. Grazie al nostro piano Finanziamento Futuro Sostenibile, infatti, riusciamo a garantire credito agevolato da subito alle aziende del territorio che vogliono migliorare la sostenibilità del proprio business, aiutandole così a cogliere nuove opportunità di crescita. Ciò è in linea con il PNRR che costituisce un’occasione unica per migliorare la sostenibilità e la resilienza del sistema economico e produttivo nazionale, favorendo una transizione equa e inclusiva".   “Con questa operazione, confermiamo il nostro ruolo di istituzione al fianco di aziende e banche per una ripartenza dell’economia del territorio e del Paese e sosteniamo i piani di crescita aziendale di una realtà come Formula Ambiente, - ha dichiarato Marco Mercurio, Responsabile Mid Corporate Centro Nord di SACE - che si è posta importanti obiettivi di sostenibilità ambientale, tema divenuto uno dei driver fondamentali sia dell’Emilia Romagna che di tutto il Paese.”       
Scopri di più
Comunicato stampa
PRESS RELEASE
09 ottobre 2021
Regione Siciliana e UniCredit S.p.A. hanno convenuto di risolvere, nel loro reciproco interesse, la loro controversia relativa alle operazioni di swap stipulate nel 2005 e nel 2006 a copertura di uno dei titoli di debito a lungo termine di Regione Siciliana. Senza alcuna ammissione di responsabilità, le Parti hanno raggiunto un accordo per risolvere consensualmente anticipatamente le residue operazioni di swap. Regione Siciliana e UniCredit S.p.A. sono lieti di aver raggiunto un accordo che è nell'interesse di entrambe le parti ed eviterà un lungo e costoso contenzioso. Le parti non faranno ulteriori commenti.        
Scopri di più
Artisa Group: perfezionato, tramite un finanziamento di 25,4 milioni di euro concesso da UniCredit, l’acquisto della Torre di via Turati, inserita nel Palazzo della Permanente
PRESS RELEASE
08 ottobre 2021
Il closing dopo la firma del preliminare di acquisto dello scorso febbraio   Artisa Group AG, società svizzera di sviluppo immobiliare e attiva sul mercato svizzero ed europeo, ha perfezionato l’acquisto, tramite una società controllata italiana, dell’edificio situato in via Turati 32 a Milano: una torre di 12 piani, progettata da Achille e Pier Giacomo Castiglioni e da Luigi Fratino e inserita nel Palazzo della Permanente, con 5.000 mq di spazi adibiti a uffici. Finanziato da UniCredit con un importo complessivo di 25,4 milioni di euro, l’acquisto dell’immobile fa seguito alla firma del preliminare avvenuta lo scorso 4 febbraio.   La Torre sarà completamente riqualificata da Artisa Group AG, mantenendone l’attuale destinazione d’uso ma preservandone il valore storico attraverso una rispettosa ristrutturazione in chiave contemporanea. L’edificio milanese ospiterà uffici totalmente sostenibili, ripensati alla luce delle nuove esigenze e priorità scaturite dalla pandemia, con spazi modulabili e che garantiscano la sicurezza anche da un punto di vista sanitario. I lavori di ristrutturazione partiranno il prossimo anno e avranno una durata di circa 18 mesi.   Gatti Pavesi Bianchi Ludovici, con un team guidato dall’equity partner Guido Sagliaschi con la associate Olga Mancuso, ha seguito Artisa Group AG nell’operazione di acquisto. L’equity partner di Pedersoli Studio Legale Luca Saraceni ha guidato invece il team che ha assistito Permanente in qualità di venditore.   In questa operazione, UniCredit è stata assistita da Freshfields, con un team guidato da Francesco Lombardo, partner responsabile del gruppo “Financing and Capital market”, coadiuvato dal senior associate Andrea Giaretta e dalla trainee Luigia Trento per gli aspetti finance, mentre i profili fiscali sono stati seguiti dall’associate Costanza Cascone del team “Tax”.     Milano, 8 ottobre 2021        Contatti:   UniCredit Media Relations mediarelations@unicredit.eu     
Scopri di più
UniCredit e J.P. Morgan inaugurano nuovo canale per pagamenti tra Europa e Stati Uniti su SWIFT Go
PRESS RELEASE
08 ottobre 2021
SWIFT Go abilita imprese e consumatori a effettuare pagamenti rapidamente, con piena trasparenza e massima sicurezza La collaborazione tra le bue banche farà anche leva sulla soluzione PayDirect di J.P. Morgan       UniCredit e J.P. Morgan hanno unito le forze per implementare concretamente SWIFT Go – un innovativo strumento che consente a piccole imprese e consumatori di inviare somme di piccola entità ovunque nel mondo in tempi rapidi, in sicurezza e con tariffe competitive.   Grazie a questa collaborazione, i clienti di UniCredit possono ora avvalersi sia della soluzione PayDirect di J.P. Morgan che di SWIFT Go per effettuare pagamenti fino a 10 mila dollari verso qualsiasi filiale JPMorgan Chase negli Stati Uniti.   I pagamenti saranno accreditati nello stesso giorno e senza commissioni per il beneficiario.   L’annuncio di oggi rappresenta il primo passo nell’applicazione di SWIFT Go verso gli Stati Uniti, mentre ulteriori servizi verranno presto resi disponibili ai clienti di UniCredit nei diversi paesi europei in cui opera.   Utilizzando più stringenti accordi sui livelli di servizio tra le istituzioni interessate e la pre validazione dei dati, SWIFT Go consente alle banche di mettere a disposizione dei loro clienti finali un’esperienza di pagamento rapida e affidabile, in cui tempi e costi di esecuzione sono conosciuti in anticipo.   Commentando la partnership, Raphael Barisaac, Global Head of Cash Management di UniCredit, ha detto: “UniCredit è sempre stata una convinta sostenitirice delle innovazioni nei sistemi di pagamento a benficio dei clienti finali e la coolaborazione con J.P. Morgan rappresenta un ulteriore passo in questa direzione. Ci impegniamo costantemene a supportare i nostri clienti con le migliori soluzioni e siamo convinti che questa nuova opportunità sarà accolta positivamente dai clienti che operano con gli Stati Uniti”.   Gayathri Vasudev, Head of Global Clearing di J.P. Morgan, ha aggiunto: “J.P. Morgan è impegnata nell’innovazione dell’industria globale dei pagamenti e siamo lieti che UniCredit faccia leva sulla nostra nuova soluzione PayDirect e su SWIFT Go per fornire servizi di pagamento ai propri clienti business e consumer, fornendo una grande esperienza end-to-end e trasparenza di commissioni”.     Milano, 8 ottobre 2021     Contatti:   UniCredit Media Relations mediarelations@unicredit.eu
Scopri di più
1 / 5
1 / 3
UniCredit: una banca sostenibile

La sostenibilità è parte del nostro DNA di UniCredit e le tematiche legate a Ambiente, Sociale e Governance (ESG) rappresentano obiettivi e impegni pienamenti integrati nel nostro business e nelle nostre attività, dalla erogazione dei prestiti alle gestione del rischio. Il nostro obiettivo è generare un impatto positivo per la società creando valore sostenibile nel tempo in termini di capitale umano, società e ambiente ascoltando e dando risposte alle esigenze concrete dei nostri clienti e dei nostri stakeholder. E' questo il significato di “Banca per le cose che contano”. Il nostro semplice principio guida Fai la cosa giusta! è applicato a tutto ciò che facciamo, in qualunque momento, ed è al centro dei rapporti con tutti i nostri stakeholder al fine di generare risultati sostenibili. Società, ambiente, stili di vita: il mondo sta cambiando e ci spinge a fare lo stesso. Stiamo facendo tutto questo proprio adesso, insieme, per le generazioni presenti e per quelle future, per un futuro sostenibile.Perché insieme contiamo di più. #TogetherWeMatter​ 

Together we matter

La banca per le cose che contano

Banking_that_matters_1260x844

 

Siamo una "banca di sostanza", concentrata sul fornire risposte tangibili con efficienza e semplicità

La nostra presenza internazionale

Map-home

 

Il nostro modello "One Bank" è basato su una direzione strategica centrale e su un'eccellenza a livello locale

 

 

La nostra storia

 

history-home-570x320

 

 

La storia del Gruppo UniCredit inizia nel 1870 con la fondazione della Banca di Genova, successivamente denominata Credito Italiano.