Presentazione Risultati di Gruppo 3trim21 e 9mesi21
Live Audio Webcast & Conference call  28 ottobre 2021 - 10:00 CET  
Scopri di più
Save the date

Risultati di Gruppo

28

Ottobre 2021

Milano

hero_tower
UniCredit aderisce alla Net-Zero Banking Alliance
PRESS RELEASE
20 ottobre 2021 - h 07:30

Coerentemente con il suo impegno per un futuro positivo per l’ambiente, UniCredit  aderisce alla Net-Zero Banking Alliance (NZBA), un’iniziativa finanziaria delle Nazioni Unite che mobilita le principali banche a livello mondiale, impegnate ad allineare i propri portafogli di prestiti e investimenti all’obiettivo di emissioni zero (net-zero) entro il 2050 o prima, in linea con i target più ambiziosi definiti dall'Accordo di Parigi sul clima.

 

L'Alleanza segna una tappa decisiva nella mobilitazione del settore finanziario per la tutela del clima, ne fa parte più di un terzo dell’industria bancaria globale, con oltre 76 aderenti da 35 Paesi e 54 trilioni di dollari di attivi. Essa riconosce il ruolo fondamentale delle banche nel sostenere la transizione globale dell'economia reale verso l’obiettivo di emissioni zero, includendo sia le emissioni legate al business che quelle attribuibili, comprese le emissioni Scope 3.

 

Come tutti i membri dell'Alleanza, UniCredit ha assunto obblighi precisi che includono:

 

o Fissare obiettivi provvisori non oltre il 2030 o prima per i settori chiave;

o Concentrarsi sui settori che hanno sul clima un impatto più significativo, ad esempio quelli con maggiori emissioni di gas a effetto serra;

o Pubblicare annualmente il livello delle emissioni e la loro intensità;

o Tenere conto di scenari basati sulle migliori conoscenze scientifiche disponibili;  

o Fissare il primo obiettivo (i) entro 18 mesi dalla sottoscrizione dell’impegno e fornire aggiornamenti su base annuale;

o Divulgare i progressi compiuti rispetto a una strategia di transizione rivista dal Consiglio di Amministrazione;

 

La NZBA è parte della United Nations Environment Programme Finance Initiative e della Glasgow Financial Alliance for Net Zero, presieduta da Mark Carney, delegato speciale delle Nazioni Unite su Climate Action and Finance in previsione della COP 26.

 

UniCredit è orgogliosa di unirsi ai principali rappresentanti del settore bancario in questo sforzo collettivo per raggiungere le emissioni zero entro il 2050. Il Gruppo si impegnerà per sostenere i piani di transizione dei clienti ed accelerare l'azione sul clima. Ulteriori dettagli sulla strategia ESG della banca saranno comunicati in occasione del prossimo investor day come parte del nuovo piano industriale del Gruppo.

 

Andrea Orcel, AD di UniCredit, ha commentato: "UniCredit è orgogliosa di aderire alla Net-Zero Banking Alliance e si sta impegnando ad allineare i propri portafogli di prestiti e investimenti verso un obiettivo di emissioni zero entro il 2050. Questa è una tappa fondamentale nel nostro percorso verso un futuro più sostenibile ed è un'azione necessaria per catalizzare l'attenzione e, infine, fare progressi significativi in questo settore.

 

"Esistiamo per supportare i nostri clienti in tutte le sfide che devono affrontare e questo include aiutare le aziende ad adattarsi a un mondo in evoluzione. Nel breve termine  significherà lavorare con imprese che potrebbero essere solo all'inizio della loro transizione verso un business sostenibile. Lo faremo se - e solo se – crederemo che questo percorso sia realistico e, in ultima analisi, vantaggioso per tutti gli attori interessati, compreso l'ambiente. Fare altrimenti sarebbe irresponsabile e andrebbe contro i clienti che serviamo e il nostro impegno a rafforzare le comunità in tutta Europa.

 

“Siamo concentrati sulla realizzazione di una transizione positiva e sostenibile verso l'energia green che danneggi il meno possibile sia il pianeta che i suoi abitanti. La nostra adesione alla Net-Zero Banking Alliance è un impegno ad aiutare la società a fare questo progresso. Non sarà un processo immediato, ma credo che il 2050 sia l'obiettivo giusto per il nostro settore e guardo con fiducia ai cambiamenti che verranno".

 

Milano, 20 ottobre 2021

 

 

Contatti per i media

mediarelations@unicredit.eu

 

 

A proposito dell'Alleanza:

La Net-Zero Banking Alliance (NZBA), è un’iniziativa finanziaria delle Nazioni Unite riunisce oltre 50 banche che rappresentano più di un terzo delle attività finanziarie globali e che si sono impegnate ad allineare i loro portafogli di prestiti e investimenti a un obiettivo di emissioni zero entro il 2050. Combinando l'azione a breve termine con la trasparenza, questo ambizioso impegno vede le banche fissare un obiettivo intermedio per il 2030 o prima, utilizzando linee guida solide e basi scientifiche. L'Alleanza rafforzerà, accelererà e sosterrà l'implementazione delle strategie di decarbonizzazione, fornendo un quadro coerente a livello internazionale e linee guida nell’ambito delle quali operare, supportate dalla condivisione di conoscenze tra gli aderenti all’Alleanza. Essa riconosce il ruolo vitale delle banche nel sostenere la transizione globale dell'economia reale verso un obiettivo emissioni zero.

www.unepfi.org/net-zero-banking

Facciamo la nostra parte in vista di COP26
IL NOSTRO IMPEGNO
27 settembre 2021 - h 17:02

UniCredit si unisce all'evento All4Climate Pre-COP che si terrà a Milano dal 28 settembre al 2 ottobre con l'obiettivo di coinvolgere i giovani e agire concretamente per il cambiamento climatico grazie alle molteplici iniziative della banca e alla sua strategia ESG.

UniCredit sostiene gli eventi All4Climate Pre-COP26
SUSTAINABILITY
17 settembre 2021 - h 12:00

a Milano, dal 28 settembre al 2 ottobre

La banca parteciperà alla tavola rotonda Driving Ambition il 30 settembre

 

UniCredit sostiene la settimana italiana dedicata alla lotta ai cambiamenti climatici All4Climate – Italy 2021, il programma lanciato dal Ministero della Transizione Ecologica e da Connect4Climate – World Bank Group, con la partecipazione del Comune di Milano e della Regione Lombardia.

 

Andrea Orcel, Amministratore Delegato UniCredit ha dichiarato “Questo è un momento cruciale per l'Italia e per il mondo intero, affinché si possa tutti ripartire al meglio e in modo più sostenibile dopo la pandemia. Il sistema bancario gioca un ruolo cruciale nel sostenere la transizione verso un'economia a basse emissioni di carbonio e più inclusiva, e UniCredit è fortemente impegnata nel supportare i clienti e le comunità locali in questo percorso, in piena collaborazione con i principali attori coinvolti”.

 

All4Climate è il palinsesto di eventi e iniziative pensato per accogliere, valorizzare e rafforzare i due grandi appuntamenti internazionali che si terranno nel capoluogo lombardo in vista della COP26 di Glasgow a novembre: la conferenza sul clima delle Nazioni Unite Pre-COP26, dal 28 settembre al 2 ottobre, e “Youth4Climate: Driving Ambition”, dedicato ai giovani, che si svolgerà dal 28 al 30 settembre.

 

Due momenti importantissimi per i colloqui di Glasgow, in un anno fondamentale per il cambiamento climatico, a seguito dello shock causato dalla pandemia. Nello specifico, Youth4Climate darà l'opportunità ai giovani di presentare idee e proposte concrete su alcune delle questioni più urgenti nell'agenda climatica.

 

Il programma di eventi All4Climate si articolerà in diverse discussioni e panel, organizzati per accogliere e rafforzare gli impegni globali. Tra questi, la partecipazione di UniCredit alla tavola rotonda Driving Ambition, il 30 settembre, durante la quale si esaminerà come i governi, il settore privato, le Nazioni Unite, i media e la scienza possono cooperare per risolvere la questione climatica.

 

 

 

 

 

UniCredit e Filarmonica della Scala, la grande musica è per tutti
Culture&Society

Oggi Filarmonica della Scala celebra il suo 40esimo anniversario

Scopri di più
1 / 3
Informazioni sul titolo azionario - Intraday

 

 

UniCredit è una banca commerciale paneuropea semplice e di successo, con una divisione CIB perfettamente integrata e una rete unica in Europa occidentale e centro-orientale che mettiamo a disposizione della nostra vasta e crescente clientela.

 

 

 

Our Strategic Targets
Incontra il nostro CEO

"Sono determinato a far sì che il mio tempo nel ruolo di Amministratore Delegato di UniCredit sia speso per valorizzare al massimo le risorse e permetterci di andare oltre ed essere migliori".

Scopri di più

Ultimi articoli da One UniCredit

Vai a One UniCredit

One UniCredit riunisce le nostre persone, i nostri clienti e le comunità con cui operiamo in un unico luogo.

Vogliamo tenerti aggiornato su ciò che accade all'interno del Gruppo e condividere le storie che ispirano e sostengono tutti noi nel Fare sempre la cosa giusta!

Aiutaci a rendere One UniCredit vivace e coinvolgente condividendo i tuoi feedback e le tue idee.

Seleziona la categoria e scopri i contenuti
CATEGORIE
TUTTE LE CATEGORIE

EXPLORE BY#

EXPLORE BY#

Filtra i contenuti dlele pagine scegliendo l'# o il formato di tuo interesse

HASHTAG

FORMATO

Il nostro impegno
UniCredit sottolinea il suo impegno per promuovere l’uguaglianza di genere, la diversità e l’inclusione in occasione del G20 Women’s Forum Italy.
Leggi di più
Il nostro impegno
UniCredit Foundation ha ospitato in piazza Gae Aulenti, il più importante evento di economia internazionale in Europa che, ogni anno, riunisce i migliori economisti e ricercatori delle più prestigiose università e centri di ricerca internazionali.
Leggi di più
Il nostro impegno
Grazie a un finanziamento a impatto sociale, abbiamo sostenuto il progetto Lunattiva di Mantova, con l’obiettivo di ridurre il disagio abitativo nel quartiere Lunetta, un’area multiculturale della città con un’alta densità di edilizia residenziale pubblica.
Leggi di più
Le nostre persone
Questa settimana parliamo con Anna Bonizzoni che lavora in Compliance Office a Milano. È una multi-tasker, che ha mente aperta e sete di nuove idee. È anche un'amante della musica dance elettronica, adora viaggiare ed è un’appassionata di Pilates. Scoprite di più!
Leggi di più
Time 4 you
Gustate le ricette facili da preparare, pensate e raccolte dai nostri colleghi croati per creare piatti gustosi e sani e dare un nuovo tocco ai vostri pranzi e cene, rigorosamente in meno di 30 minuti.
Leggi di più
Il nostro impegno
Laura Penna, Head of Group Social Impact Banking, condivide le sue impressioni sul riconoscimento di UniCredit come Best Social Impact Bank in Europa, ottenuto per la seconda volta da parte della rivista CFI . Una testimonianza dell’impegno del Gruppo nell’essere parte della soluzione in questo difficile periodo di ripresa.
Leggi di più
Time 4 you
Nel mondo globalizzato di oggi, la competenza culturale aiuta a collegare le culture e i background per creare un posto di lavoro dove le persone si sentono apprezzate. In questo modo si favorisce un contesto di lealtà e una migliore comprensione reciproca, migliori risultati nelle attività periodiche, meno errori onerosi e maggiore soddisfazione sul lavoro. Scoprite come promuovere questo aspetto con i tre suggerimenti che trovate qui di seguito.
Leggi di più
Clienti
La competizione per le imprese si sta spostando sempre più sul fronte internazionale. La difficoltà a esplorare nuovi mercati, approfondirne la conoscenza e trovare controparti affidabili di qualità nell’attuale contesto può essere affrontata con l’aiuto di Servizi Digitali innovativi per l’Internazionalizzazione. Approfondiamo l’argomento con Emilio Spera, e Guido Pusterla Cortesini.
Leggi di più
Time 4 you
Non sarete sorpresi dalla meraviglia di queste foto autunnali!
Leggi di più
Clienti
#UniCredit4Business
UniCredit è Official Sponsor del MIA - Mercato Internazionale del Cinema un impegno concreto della banca per supportare l’industria dell’audiovisivo e promuovere con fiducia il ritorno al grande schermo.
Leggi di più
Our Strategic Targets
Bilanci e Relazioni

Aggiornamento al 31 dicembre 2020

Scopri di più
UniCredit sottoscrive minibond sostenibile da 2 milioni di euro emesso da Gustibus Alimentari con garanzia SACE
PRESS RELEASE
27 ottobre 2021
  L'operazione di minibond, garantita da SACE, è finalizzata a finanziare obiettivi di sostenibilità. Nativa ha affiancato Gustibus Alimentari come Sustainability Advisor nell’operazione   UniCredit ha sottoscritto un prestito obbligazionario da 2 milioni di euro emesso da Gustibus Alimentari, società che opera nel settore delle salse di pomodoro e dei sughi pronti con quote elevate di fatturato estero.   L’operazione rientra nel “Bond Food Mezzogiorno”, il primo programma di emissione di minibond lanciato da UniCredit e SACE per finanziare i piani di sviluppo di medio-lungo termine legati alla crescita sostenibile e internazionale delle imprese del Sud appartenenti al settore agroalimentare.   Il minibond di 2 milioni, a tasso variabile e di durata pari a 7 anni, sottoscritto da UniCredit e garantito da SACE, consentirà a Gustibus Alimentari di realizzare degli obiettivi di sostenibilità che spaziano dalla riduzione dell’impatto ambientale grazie all’uso di fonti di energia rinnovabile, inclusa l’autogenerazione di energia grazie a un impianto fotovoltaico da oltre 900 kWp, alla certificazione secondo lo Standard “Social Footprint” che testimonia l’attenzione per il miglioramento continuo delle condizioni sociali della filiera produttiva, fino alla trasformazione dello status legale dell’azienda in Società Benefit, con la pubblicazione di una relazione di impatto annuale. A Gustibus Alimentari verrà riconosciuta una premialità nella forma di una riduzione del tasso cedolare al raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità prefissati al momento dell’emissione del minibond.   “La sostenibilità  - ha dichiarato Salvatore Malandrino, Responsabile Regione Sicilia di UniCredit Italia - costituisce sempre più un fattore determinante nei percorsi di sviluppo delle imprese e UniCredit ne ha fatto un elemento chiave del proprio modello di business. Questo intervento ci consente,  con una forma di finanziamento alternativa come i minibond, di sostenere i progetti  di investimento e innovazione di Gustibus Alimentari. Confermiamo pertanto il nostro impegno a supporto dei piani di crescita delle aziende del territorio”.   “L’attenzione al territorio e alla crescita sostenibile delle filiere strategiche del Made in Italy sono parte del nostro DNA e questa operazione lo testimonia”, ha sottolineato Fabio Colombo, Responsabile PMI Centro Sud di SACE.  “Il nostro intervento permetterà a Gustibus Alimentari di raggiungere obiettivi ambiziosi nel suo percorso di sviluppo green che renderanno il suo business più competitivo in Italia e nel mondo”. Gustibus Alimentari ha scelto Nativa, Regenerative Design Company e prima Società Benefit e B Corp in Europa, in qualità di Sustainability Advisor per un affiancamento nella misura del proprio impatto sociale e ambientale, nell’identificazione delle direzioni di evoluzione in ambito ESG e nella definizione degli obiettivi di sostenibilità prefissati al momento dell’emissione.     Gustibus Alimentari nasce nel 2009 come piccola azienda impegnata nella commercializzazione di prodotti alimentari. Nel corso degli anni il dominus, Francesco Pecorino, la cui famiglia opera da tre generazione nel settore agroalimentare (soprattutto produzione/trasformazione del grano e commercializzazione dei suoi derivati), è stato in grado di trasformarla in una importante realtà industriale dell’isola che nel 2021 supererà i 40mln di fatturato, realizzando un impianto industriale moderno e innovativo, sito nella Zona Industriale di Dittaino ad Assoro (EN), che produce svariate tipologie di preparati siciliani - a base di pomodoro ciliegino e datterino - collocati sui mercato italiano ed estero dai principali player della GDO.  Gustibus Alimentari basa la sua filosofia sulla valorizzazione delle materie prime delle colture mediterranee e sull’utilizzo di pratiche agronomiche moderne e sicure, tali da ricavarne ingredienti di alta qualità utilizzati per la produzione di conserve vegetali di assoluto pregio. Gustibus Alimentari, grazie anche ad un team di esperti nel campo delle tecnologie alimentari e della nutrizione, è specializzata nella ricerca e produzione di prodotti alimentari a marchio proprio.     Palermo, 27 ottobre 2021     Contatti:   UniCredit Media Relations e mail: mediarelations@unicredit.eu  
Scopri di più
UniCredit sottoscrive minibond di 15 milioni di euro, con garanzia green di SACE, emesso da La Linea Verde, Società Agricola Spa
PRESS RELEASE
26 ottobre 2021
Primo minibond di UniCredit in Italia assistito da garanzia SACE Green     La Linea Verde, Società Agricola Spa, ha emesso un minibond di 15 milioni di euro, con garanzia SACE Green, sottoscritto da UniCredit. È la prima operazione di minibond di UniCredit in Italia assistita da garanzia SACE Green.   Il prestito obbligazionario ha durata settennale e ha lo scopo di supportare il programma di sviluppo aziendale che prevede importanti interventi di riqualificazione della filiera produttiva, tramite l’adozione di tecnologie ad alta intensità d’innovazione destinate a migliorare il livello di efficienza e flessibilità nelle fasi di lavorazione.   La Linea Verde è uno dei maggiori produttori nazionali di prodotti ortofrutticoli freschi e pronti al consumo che facilitano un’alimentazione sana. È un gruppo in rapida crescita. Ai 3 stabilimenti italiani si sono aggiunti 5 siti produttivi strategicamente dislocati in tutta Europa, vicini alle aree di coltivazione delle insalate: 3 in Spagna, 1 in Francia e 1 in Serbia. È presente nel banco frigo del reparto ortofrutta del canale Retail in quanto produce con il brand Dimmidisi e con i marchi della grande distribuzione europea, in primis insalate in busta, ma anche piatti pronti freschi a base vegetale e bevande fresche. Vende i propri prodotti in 25 paesi europei, ha chiuso l’esercizio 2020 con un fatturato di 315 milioni di euro.   L’intervento rientra nell’ambito degli obiettivi del Green New Deal, il piano che promuove un’Europa circolare, moderna, sostenibile e resiliente. In questo ambito, SACE, istituzione a sostegno dello sviluppo del Sistema Paese, riveste un ruolo centrale nell’attuazione del Green New Deal sul territorio italiano. La società guidata da Pierfrancesco Latini può rilasciare garanzie green su progetti domestici che si pongono l’obiettivo di agevolare la transizione verso un'economia a minor impatto ambientale, integrare i cicli produttivi con tecnologie a basse emissioni per la produzione di beni e servizi sostenibili e promuovere iniziative volte a sviluppare una nuova mobilità a minori emissioni inquinanti.   “Con questa operazione l’azienda intende sostenere un progetto denominato “Fast Farm to Fork”, un piano industriale triennale dedicato al rinnovamento tecnologico del gruppo, che ha come focus la sostenibilità dei processi produttivi. L’obiettivo è di alzare ulteriormente la qualità dei prodotti, automatizzando i processi, introducendo funzioni di digitalizzazione lungo tutta la filiera, migliorando l’efficienza energetica, ottimizzando le risorse idriche e con l’intento di ridurre al minimo gli sprechi di materia prima. Il fine ultimo è ciò che abbiamo più a cuore: la valorizzazione dei prodotti della terra” - dichiara Domenico Battagliola, AD di La Linea Verde Società Agricola S.p.A.   "Siamo molto fieri di aver strutturato il primo minibond di UniCredit in Italia corredato da garanzia Sace Green, a dimostrazione dell’attenzione particolare alla sostenibilità che ci accomuna con La Linea Verde - afferma Marco Bortoletti, Regional Manager Lombardia di UniCredit. Attraverso lo strumento del minibond, segmento in cui UniCredit è leader in Italia, mobilitiamo importanti risorse a favore delle Pmi italiane e lombarde, incoraggiando e agevolando la transizione del nostro sistema imprenditoriale verso forme alternative di finanziamento degli investimenti. I numeri in Lombardia sono gratificanti, come testimoniato dagli oltre 100 milioni di euro in termini di volumi complessivi sottostanti alle emissioni di questo strumento di capital market da parte di 17 Pmi lombarde.   “Con questa operazione - ha dichiarato Enrica Delgrosso, Responsabile Mid Corporate Nord Ovest di SACE – contribuiamo alla crescita sostenibile di un’eccellenza del Made in Italy come La Linea Verde, che ha messo al centro della propria strategia l’attenzione all’ambiente e che ha saputo affermarsi nel tempo come punto di riferimento nel settore agroalimentare. In questo modo confermiamo il nostro impegno a sostegno del territorio e di progetti in grado di agevolare la transizione ecologica italiana”.     Manerbio (BS), 26 ottobre 2021     Contatti:   UniCredit Media Relations e mail: mediarelations@unicredit.eu
Scopri di più
UniCredit e SACE confermano l’impegno a favore della transizione ecologica al fianco di Green Arrow Capital e L&L per lo sviluppo di carburanti green
PRESS RELEASE
25 ottobre 2021
  51,6 milioni di euro a favore di 4Bio Srl, società del Gruppo Green Arrow Capital in partnership con il Gruppo Lazzari&Lucchini, per supportare la realizzazione e la gestione di 4 impianti di biometano avanzato per autotrazione.   Con un project financing da 51,6 milioni di euro, di cui 31,84 milioni garantiti da SACE, UniCredit supporta i piani di crescita di 4Bio Srl, società controllata al 51% dal Fondo “Green Arrow Energy Fund” gestito da Green Arrow Capital SGR Spa - il più grande operatore italiano indipendente specializzato negli investimenti alternativi - e al 49% dal Gruppo L&L SpA, tramite un'operazione di finanziamento, con garanzia SACE Green e utilizzo di fondi BEI.  Il finanziamento da 51,6 milioni di euro è così suddiviso: 39,8 milioni di linea senior, su cui interviene la garanzia green di SACE, 9,3 milioni di linea di credito iva e 2,5 milioni working capital. Ciascuna linea di credito verrà suddivisa in 6 tranches, destinate a supportare i fabbisogni finanziari degli impianti.                 Il project financing permetterà la realizzazione e la successiva gestione di 4 impianti, tutti situati in provincia di Brescia: due a Verolanuova, uno a Montichiari e uno a Borgo San Giacomo, adibiti alla produzione di biometano avanzato da reflui zootecnici di potenza pari a 300Sm3/h cadauno nella regione Lombardia e di 2 impianti di distribuzione gas di pertinenza. Il biometano, risorsa energetica pulita e programmabile, permette di rispondere agli obiettivi di riduzione delle emissioni climalteranti e di favorire l’indipendenza energetica dai combustibili fossili ed è uno dei filoni di sviluppo sostenibile su cui si concentra il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).Prodotto dal trattamento di biomasse agro-zootecniche, può essere immesso nella rete nazionale in forma gassosa oppure, in forma liquida (bio-LNG), essere utilizzato nel settore dei trasporti come biocarburante.   Il finanziamento, certificato come Green Loan, conferma la continua attenzione dei gruppi Green Arrow Capital e L&L ai valori di sostenibilità e tutela ambientale, e ha lo scopo di valorizzare i sottoprodotti di origine zootecnica, provenienti perlopiù da allevamenti bovini del bacino bresciano. Oltre ai quattro impianti di produzione di biometano, è prevista la realizzazione di impianti di trattamento, uno per ogni stabilimento, nonché di due stazioni di distribuzione pertinenti agli impianti al fine di commercializzare il bio-LNG. L'accordo è coerente con l'impegno di UniCredit a supporto della transizione verso un'economia a minore impronta carbonica grazie ad azioni concrete in grado di avere un impatto positivo sui propri clienti, dipendenti e l'intera comunità.   L’operazione rappresenta il primo intervento di SACE con lo strumento garanzia green nel settore biometano avanzato. Il progetto grazie all’impatto positivo in termini di mitigazione del cambiamento climatico rientra negli obiettivi del Green New Deal, il piano che promuove un’Europa circolare, moderna, sostenibile e resiliente. In questo ambito, SACE, istituzione a sostegno dello sviluppo del sistema Paese, riveste ruolo centrale nell’attuazione del Green New Deal sul territorio italiano. La società guidata da Pierfrancesco Latini, infatti, può rilasciare garanzie green su progetti domestici in grado di agevolare la transizione verso un'economia a minor impatto ambientale, integrare i cicli produttivi con tecnologie a basse emissioni per la produzione di beni e servizi sostenibili e promuovere iniziative volte a sviluppare una nuova mobilità a minori emissioni inquinanti.   "Questa operazione - afferma Marco Bortoletti, Regional Manager Lombardia di UniCredit - conferma il ruolo della banca nel supporto allo sviluppo e alla crescita delle realtà imprenditoriali lombarde, risponde appieno al nostro impegno sulle tematiche ESG, parte integrante del DNA del Gruppo e pienamente integrate nel nostro processo decisionale. Siamo orgogliosi di aver portato a termine questa operazione, anche grazie al prezioso lavoro di Alessandro Rossi e di Alessandra Bertoli dell’Area Commerciale Retail di Brescia, e di poter sostenere Il Gruppo L&L al fine di consolidarne il proprio ruolo di leadership nel comparto delle energie rinnovabili e nello specifico settore del biometano, strettamente legato ai temi della sostenibilità e dell’economia circolare”.".   “Con questa operazione – sottolinea Daniela Cataudella Director Green New Deal di SACE - prosegue il nostro impegno a sostegno di progetti in grado di agevolare la transizione italiana verso un’economia a minor impatto ambientale. Per noi di SACE, affiancare un’eccellenza come 4Bio significa supportare una realtà che fa della sostenibilità un marchio di fabbrica, rafforzando l’impronta green del tessuto imprenditoriale lombardo”.   “Il sostegno di UniCredit a questo innovativo progetto è un’ulteriore conferma della bontà del percorso intrapreso dal Gruppo L&L. – dichiara la Presidente di L&L SpA Anna Lazzari - Un percorso nato sette anni fa e che oggi ci vede tra i principali player sul mercato delle energie rinnovabili, Il nostro modello di business pone al centro l'economia circolare e la sostenibilità con l’obiettivo di contribuire ad avviare realmente una transizione ecologica del nostro sistema".   “Siamo molto soddisfatti di questa operazione che consente a Green Arrow Capital - dichiara Daniele Camponeschi, Founding Partner di Green Arrow Capital e CIO del Gruppo - di consolidare la sua presenza in un settore innovativo e strategico, oltre a potenziare ulteriormente il comparto delle Rinnovabili del Gruppo. Investire in questo settore ci permette di essere incisivi su due livelli contemporaneamente, vale a dire operare nell’interesse dei nostri investitori e contestualmente contribuire a raggiungere gli obiettivi della decarbonizzazione previsti dall’Unione Europea con il Green New Deal”.     Brescia, 25 ottobre 2021     Contatti:   UniCredit Media Relations E mail: mediarelations@unicredit.eu
Scopri di più
UniCredit e il Ministero dell'Economia e delle Finanze comunicano l'interruzione dei negoziati
PRESS RELEASE
24 ottobre 2021 SENSIBILE AL PREZZO
Nonostante l'impegno profuso da entrambe le parti, UniCredit e il Ministero dell'Economia e delle Finanze (MEF) comunicano l’interruzione dei negoziati relativi alla potenziale acquisizione di un perimetro definito di Banca Monte dei Paschi di Siena.     Milano, 24 ottobre 2021     Contatti:   Media Relations: e-mail: MediaRelations@unicredit.eu   Investor Relations: e-mail: InvestorRelations@unicredit.eu
Scopri di più
UniCredit – Confagricoltura: accordo per sostenere e sviluppare la filiera agricola italiana
PRESS RELEASE
22 ottobre 2021
Sostenibilità, innovazione e formazione alla base delle iniziative congiunte che UniCredit e Confagricoltura svilupperanno per accelerare la crescita dell’agricoltura italiana.     UniCredit e Confagricoltura hanno firmato un accordo finalizzato a mettere in atto un’azione congiunta e sinergica per facilitare l’accesso al credito e accelerare i processi di innovazione e transizione ecologica delle imprese agricole italiane.   L’intesa è stata firmata oggi a Roma da Andrea Casini, Responsabile Imprese di UniCredit Italia e dal Presidente Confagricoltura, Massimiliano Giansanti. La collaborazione tra UniCredit e Confagricoltura riguarda in particolare il sostegno e la valorizzazione, tramite specifiche iniziative creditizie e servizi consulenziali dedicati, delle filiere agricole e delle reti di impresa, nonché la promozione e lo sviluppo di progetti legati all’innovazione, all’agritech e a migliorare la sostenibilità del business delle aziende del comparto, in ottica ESG.   L’accordo prevede anche l’avvio di iniziative di formazione per accrescere la cultura creditizia delle imprese associate e facilitare un più ampio accesso agli strumenti di credito disegnati sulle reali necessità delle aziende, oltre a favorire la cultura della sostenibilità e la loro competitività.   “L’agricoltura italiana sarà assegnataria nei prossimi anni di risorse pubbliche pari a circa 57miliardi tra sussidi comunitari e contributi nell’ambito del PNRR - ha spiegato Andrea Casini, Responsabile Imprese di UniCredit Italia - Abbiamo davanti a noi l’occasione storica per accelerare il processo di innovazione e transizione ecologica del settore e l’accordo firmato oggi con Confagricoltura va proprio verso questa direzione. Un comparto che, con 735.000 imprese capillarmente presenti sull’intero territorio nazionale, è trainante per l’economia del Paese e contribuisce al PIL nella misura del 17% includendo l’intera filiera agroalimentare. Accelerare la sua trasformazione significa dare una spinta decisiva alla ripartenza in chiave sostenibile e digitale del Paese, in linea con il PNRR”.     “Questo accordo – afferma il Presidente di Confagricoltura, Massimiliano Giansanti - sviluppando una maggiore sensibilità in materia creditizia nelle imprese agricole, contribuisce a raggiungere gli obiettivi di transizione ecologica e di innovazione necessari a dare nuovo impulso all’economia italiana valorizzando il ruolo dell’agricoltura, ovvero produrre cibo di qualità per tutti, in modo sempre più sostenibile. Il tavolo congiunto nazionale con UniCredit promuove anche l’agritech agroalimentare – continua Giansanti – incentivando l’adozione di nuove tecnologie e permettendo pertanto alle imprese di essere maggiormente competitive sui mercati internazionali”.   L’intesa firmata oggi include infine l’attivazione di un Tavolo di lavoro congiunto per l’analisi dei principali megatrend del settore e per favorire collegamenti strutturati tra i 2.200 uffici territoriali di Confagricoltura e gli Specialisti Agribusiness di UniCredit. Si potranno avviare e implementare ulteriori iniziative locali di supporto al settore agroalimentare italiano.   Roma, 22 ottobre 2021       Contatti:   UniCredit Media Relations E mail: mediarelations@unicredit.eu
Scopri di più
1 / 5
1 / 3

La banca per le cose che contano

Banking_that_matters_1260x844

 

Siamo una "banca di sostanza", concentrata sul fornire risposte tangibili con efficienza e semplicità

La nostra presenza internazionale

Map-home

 

Il nostro modello "One Bank" è basato su una direzione strategica centrale e su un'eccellenza a livello locale

 

 

La nostra storia

 

history-home-570x320

 

 

La storia del Gruppo UniCredit inizia nel 1870 con la fondazione della Banca di Genova, successivamente denominata Credito Italiano.