Share this event on:
  • LinkedIn

Recomend this page

Grazie, la tua segnalazione è stata inviata correttamente.

Spiacenti, questa funzionalità non è disponibile al momento.
Per favore prova con questo link. Grazie

Da UniCredit un green loan da 31 milioni di euro a Chiron Energy per la costruzione greenfield di 8 nuovi impianti solari localizzati in Nord Italia

 

Il gruppo Chiron, piattaforma indipendente di sviluppo, investimento e gestione nel settore delle energie rinnovabili in Italia facente capo alla famiglia Pesaresi, ha sottoscritto con UniCredit un finanziamento, su base project finance e articolato su diverse linee di credito, di 31 milioni di euro.

 

Il finanziamento, certificato ai sensi dei "Green Loan Principles" e che beneficia di fondi BEI (Banca Europea degli Investimenti) dedicati alla transizione energetica, è finalizzato a sostenere i costi di costruzione e messa in esercizio di  8 nuovi impianti di produzione di energia rinnovabile localizzati in Veneto e Piemonte su aree non agricole.

 

Il portafogli ha complessivamente una capacità installata di oltre 31 MWp e una produzione annua attesa di circa 45 GWh annui, in grado di coprire i fabbisogni annui di circa 16 mila famiglie italiane.

 

Gli impianti, una volta in esercizio, permetteranno di evitare emissioni climalteranti di oltre 35 mila tonnellate annue di CO₂ equivalenti evitando il consumo annuo di circa 4,2 milioni di metri cubi di gas metano per la produzione di energia elettrica da fonte fossile.

 

Gli impianti sono attualmente in fase di costruzione e l'entrata in esercizio è prevista entro il 1° semestre 2023. L'energia prodotta sarà ceduta a un primario player nazionale del settore energetico con rating investment grade, anche sulla base di un PPA decennale.

 

UniCredit ha strutturato questo project finance green loan, uno fra i primi in Italia per progetti greenfield solari ibridi (incentivati e in grid parity), con una durata di lungo termine e con elementi di sostanziale innovazione per questa tipologia di asset energetici.

 

Tali asset energetici, grazie all'impatto positivo in termini di mitigazione del cambiamento climatico e aumento della sicurezza energetica nazionale, sono un'opera infrastrutturale allineata agli obiettivi comunitari del Green New Deal oltre che a quelli italiani del Piano Energetico Nazionale e del Piano Nazionale Integrato per l'Energia e il Clima.

 

Paolo Pesaresi, CEO di Chiron ha dichiarato: "Siamo molto soddisfatti di aver concluso con successo questa nuova e importante operazione di finanziamento a supporto della nostra pipeline greenfield di impianti solari utility scale. Un'operazione a tratti innovativa e complessa, che conferma la nostra capacità di realizzare con rapidità progetti sfidanti in un momento storico cosi delicato in cui la lotta al cambiamento climatico e l'indipendenza energetica sono diventati obiettivi tanto prioritari quanto urgenti da raggiungere. Siamo dunque oltremodo orgogliosi di poter contribuire  attraverso i nostri progetti alla rivoluzione energetica dell'Italia e dell'Europa."

 

Marco Bortoletti, Regional Manager Lombardia di UniCredit ha dichiarato: "UniCredit ha assunto un concreto impegno nella transizione verso un'economia green e sostenibile attraverso il supporto finanziario ai clienti che vogliono investire per trasformare il proprio modello produttivo. Questa operazione per il gruppo Chiron testimonia la nostra capacità di mettere a disposizione dei clienti soluzioni innovative in grado di avere un impatto positivo anche sull'indipendenza energetica del Paese, in coerenza con i programmi europei e nazionali".

 

TEAM E ADVISOR

 

UniCredit, che ha agito in qualità di Sole Structuring MLA & Bookrunner and Sustainability Coordinator, Banca Finanziatrice, Banca Hedging e Banca dei Conti, è stata assistita da Green Horse per gli aspetti legali, EOS Consulting per aspetti tecnici, AON per gli aspetti assicurativi,  KPMG per l'audit del modello finanziario.

 

 

Milano, 11 novembre 2022

 

 

Contatti

Media Relations

email MediaRelations@unicredit.eu