Share this event on:

  • LinkedIn

Recomend this page

Grazie, la tua segnalazione è stata inviata correttamente.

Spiacenti, questa funzionalità non è disponibile al momento.
Per favore prova con questo link. Grazie

UniCredit aderisce al movimento globale "Valuable 500" sottolineando il forte impegno del Gruppo verso la diversità e l'inclusione

UniCredit ha aderito a "Valuable 500", un movimento globale che ha come obiettivo quello di porre la disabilità al centro dell'agenda delle imprese. A sottoscrivere l'impegno per il Gruppo è stato il CEO Jean Pierre Mustier.[1]

 

"La diversità e l'inclusione - ha commentato Jean Pierre Mustier - sono fondamentali per le aziende poiché garantiscono un ambiente di lavoro migliore e favoriscono la mitigazione e la gestione dei rischi. Ora più che mai, in un momento così difficile per molti, dobbiamo restare uniti e valorizzare tutte le nostre differenze. La nostra adesione a Valuable 500 dimostra ancora una volta l'attenzione di UniCredit verso questi temi, così come il nostro continuo impegno che si concretizza in policy dedicate, corsi di formazione, importanti collaborazioni con partner esterni e diverse iniziative sulla disabilità organizzate per coinvolgere i dipendenti".


Da oltre dieci anni UniCredit investe nella gestione della disabilità attivando diverse iniziative tra cui una formazione specifica per i dirigenti, programmi che mirano a valorizzare la diversità all'interno del Gruppo, partnership con importanti organizzazioni esterne e policy aziendali in linea con la Dichiarazione Congiunta sulle "Pari opportunità e non discriminazione" firmata nel 2009.

Inoltre, a livello di Gruppo, la banca ha nominato nel 2018 un Diversity and Inclusion Manager, ha istituito un Comitato per la diversità e l'inclusione a cui partecipa anche l'Amministratore Delegato e ha designato un Disability Manager sia in Italia che in Austria.


In Italia, vengono convocati periodicamente quattro tavoli di lavoro sulla disabilità al fine di coinvolgere i colleghi nelle discussioni sulla strategia e le priorità sul tema e garantire i progressi della banca nella giusta direzione. In Austria, UniCredit Bank Austria è leader in materia di accessibilità e inclusione: offre filiali prive di barriere architettoniche, dispositivi self-service, consulenza nella lingua dei segni e servizi online accessibili.


UniCredit è stata anche premiata con una serie di riconoscimenti per il costante lavoro sulla gestione della disabilità. Tra questi, le certificazioni Top Employer negli anni 2018, 2019, 2020 e il premio per l'Etica e la CSR con una menzione speciale per la Diversità nel 2019 conferito dall'Associazione Italiana Formatori. A UniCredit Bank Austria sono stati assegnati il premio speciale delle aziende leader austriache per un ambiente di lavoro inclusivo nel 2019 e, nel 2018, lo Zero Project Award per SmartBanking nella lingua dei segni.

 

Inoltre, il 3 dicembre dello scorso anno, UniCredit ha aderito alla campagna #PurpleLightUp illuminando di viola la spire di UniCredit Tower, sede del Gruppo a Milano, per promuovere l'inclusione e le pari opportunità indipendentemente dalla disabilità.

 

La banca è al momento fortemente focalizzata sullo sviluppo dell'accessibilità digitale sia per i colleghi che per i clienti, impegnandosi a diventare sempre più inclusiva. Per questo si sta lavorando alla creazione di una piattaforma intranet completamente accessibile e al rendere tutti i servizi bancari disponibili attraverso canali remoti.

 

 

Milano, 21 maggio 2020

 

 

Valuable 500
Valuable 500 unisce aziende e leader impegnati nel porre la disabilità al centro dell'agenda delle imprese. Gli ultimi 500 leader di questo movimento saranno annunciati all'Assemblea generale delle Nazioni Unite nel 2020.

 

 

[1] UniCredit Bank Austria ha aderito a Valuable 500 nel dicembre 2019. Maggiori informazioni qui.