Share this event on:

  • LinkedIn
  • Google +

Recomend this page

Grazie, la tua segnalazione è stata inviata correttamente.

Spiacenti, questa funzionalità non è disponibile al momento.
Per favore prova con questo link. Grazie

UniCredit: dichiarazione congiunta sulle vendite responsabili

UniCredit e il Comitato Aziendale Europeo  (CAE) del gruppo annunciano, oggi, la firma di una dichiarazione congiunta sulle vendite responsabili, la prima dichiarazione congiunta a livello transnazionale (azienda / rappresentanti lavoratori europei) che sia stata siglata in Italia su questa tematica. La dichiarazione definisce i principi fondamentali condivisi cui devono ispirarsi i comportamenti alla base dell'approccio commerciale del gruppo, orientato al raggiungimento di obiettivi strategici sostenibili e al contempo al mantenimento di  alti standard ambientali legati al mondo del lavoro.

 

Questi i  principi fondamentali enunciati nella dichiarazione:

 

Centralità del cliente, i cui bisogni sono al centro dei nostri investimenti

 

Sviluppo Professionale dei dipendenti, la risorsa più importante per rendere sempre più sostenibile il nostro business

 

Prodotti che rafforzino la relazione con i clienti e garantiscano la creazione di valore nel tempo

 

Governance organizzativa improntata ai principi di integrità e di responsabilità

 

Cultura di business equa e trasparente che renda il nostro approccio commerciale sempre più responsabile e orientato al cliente

 

L'obiettivo della Dichiarazione Congiunta sulle vendite responsabili , in coerenza con l'approccio usato nelle precedenti (su 'Formazione, Apprendimento  e Sviluppo professionale' e su 'Pari Opportunità e Non Discriminazione'), è di:

 

individuare linee guida comuni

 

e tale scopo assume un valore tanto più importante in una realtà diversificata quale UniCredit: i principi dichiarati, infatti, rappresentano una base comune in cui tutti i paesi di UniCredit possono riconoscersi, nel pieno rispetto delle specificità delle singole geografie.

 

Milano, 27 maggio 2015