Share this event on:

  • LinkedIn
  • Google +

Recomend this page

Grazie, la tua segnalazione è stata inviata correttamente.

Spiacenti, questa funzionalità non è disponibile al momento.
Per favore prova con questo link. Grazie

Appathon 2015, l'app bancaria del futuro parte da qui

IL PRIMO HACKATHON INTERNAZIONALE ORGANIZZATO DA UNICREDIT RACCOGLIE 70 NUOVE IDEE PER LE MOBILE APP FINANZIARIE DI DOMANI


Si è conclusa ieri la 24 ore di Appathon 2015 by UniCredit, che ha visto l'iscrizione di quasi 300 ragazzi e la partecipazione di 68 team, impegnati nel secondo hackathon finanziario organizzato da UniCredit, primo a svolgersi su base internazionale.

"Appathon 2015 conferma la nostra volontà di continuare a metterci in discussione lavorando sulle frontiere dell'innovazione, oggigiorno un autentico "must",  ha dichiarato Paolo Fiorentino,  COO e Vice Direttore Generale UniCredit "Lo scenario competitivo è sempre più sfidante, per questo dobbiamo guardare al nostro mercato con gli occhi degli "innovatori", e siamo felici di farlo anche con l'aiuto di centinaia di giovani talenti, che in più paesi hanno scelto di candidarsi al nostro hackathon, e che siamo certi porteranno valore non soltanto con le nuove soluzioni proposte, ma anche introducendo elementi positivi in termini di discontinuità culturale e freschezza di idee. Il successo di questa seconda edizione di Appathon, in termini di organizzazione e partecipazione, è l'ennesima testimonianza dell'impegno a lungo termine che UniCredit assume nei confronti della trasformazione digitale". 

Sono stati 25 i giovani team italiani in concorso - 27,5 anni l'età media -, composti complessivamente da 38 developers, 27 user experience & web designers e 30 marketing specialist, che a partire dalle 11.00 di sabato si sono sfidati presso l'UniCredit Pavilion in piazza Gae Aulenti a Milano.

A ciascuna squadra è stato chiesto di sviluppare un tema a scelta tra:

  • Customer centric wallet: un'app in grado di far confluire in un unico punto di accesso ad alta usabilità una molteplicità di servizi offerti dalla banca (coinvolti 7 team);
  • Social media customer care: un'app integrata con i principali social network che consenta di semplificare le transazioni o dare assistenza su problematiche connesse ai servizi bancari (coinvolti 9 team);
  • Servizi a valore aggiunto: un'app in grado di arricchire i più comuni servizi di mobile banking con funzionalità non puramente finanziarie, ma di uso pratico e quotidiano, ad alto valore percepito per il cliente finale (coinvolti 9 team).

 

In costante collegamento live streaming, 25 team austriaci presso la sede di UniCredit Bank Austria a Vienna e 18 team tedeschi presso la sede di HypoVereinsBank a Monaco di Baviera, elaboravano altrettanti prototipi di app. Comune alle tre diverse location, il tema del Customer centric wallet. Altri task sono stati invece sviluppati specificamente in singoli Paesi: in Austria, ad esempio, i concorrenti hanno potuto sviluppare app che consentissero Advisory e Wealth Planning via smartphone; mentre in Germania hanno potuto scegliere se creare prototipi per Mobile & wearable device o per Digital private banking e Servizi premium.

 

Dopo una breve presentazione da parte dei concorrenti, le applicazioni prodotte durante la maratona sono state sottoposte al vaglio di una giuria, che per l'Italia era composta da top manager di UniCredit e UniCredit Business Integrated Solutions e dai manager dei partner che hanno sostenuto l'iniziativa.

 

I giurati hanno espresso il proprio parere valutando le creazioni dei concorrenti in base a 5 parametri: valutazione tecnica, innovazione, user experience, graphic design e attinenza al tema.

 

Ad aggiudicarsi il primo premio di 10.000 euro, il gruppo Mobup, che ha sviluppato Unik, un'app "customer centric wallet" pensata per smartwatch,che promette di facilitare i prelievi al bancomat in modalità contactless (con un sistema di sicurezza "blocca-ATM" azionato dal parametro biometrico dell'accelerazione del battito cardiaco), oltre a facilitare lo scambio di denaro con un semplice sistema di notifica in real time.

 

Il secondo premio di 6.000 euro è andato invece al gruppo I_Controllers, con un'app "social" che facilita i micro pagamenti in peer2peer attraverso l'invio di messaggi in Facebook Messenger.

 

Il terzo gruppo classificato, Chili Team, si è invece aggiudicato 2.000 euro con un'app "customer centric wallet" che utilizza la tecnologia dei beacon per ridurre gli step delle attuali piattaforme di mobile payment.

 

Sul fronte internazionale. Primo gruppo classificato in Austria è stato Detroit Rockets con l'app per smartwatch Schelling, pensata per semplificare lo scambio di denaro peer2peer attraverso uno "shake". In Germania, invece, si è aggiudicato il primo posto il team UniConcierge, con un'app che integra una serie di servizi di wealth management rivolti alla clientela Private Banking, inclusa la possibilità di dialogare in videochat con il proprio consulente.

 

Numerosi i premi speciali riconosciuti dai partner dell'iniziativa in Italia: Adobe Italia ha premiato il best design dell'app sviluppata da Chili Team; da Axway il premio "win best innovation" è stato riconosciuto al gruppo Predictive Finance, con l'app PredI; Reply ha consegnato il premio a I_Controllers‎ per  la "Soluzione più Innovativa in termini di User Experience, Design e Tecnologia adottata"; Be Consulting ha premiato la creatività del gruppo All-Industries, sviluppatore di una app social auto-apprendente in grado di far emergere i migliori opinion leader nella gestione degli investimenti.

All-Industries ha ricevuto anche il premio come miglior piattaforma innovativa da Tata Consultancy Services, nonché il riconoscimento per il miglior sviluppo tecnologico da parte di Value Transformation Services, Global Partner di Appathon 2015 in tutti e tre i Paesi in cui si è svolto l'hackathon. Tra i partner della competizione in Italia anche Accenture.

Sono state inoltre riconosciute da TAG Innovation School due borse di studio a due giovani partecipanti italiani. L'iniziativa Appathon 2015 è stata supportata da UniCredit Business Integrated Solutions come Global technical partner. RCS è stato Media main partner in Italia.

 

Contenuti ulteriori, foto, video e approfondimenti sono disponibili sulla pagina web http://plus.google.com/+UniCreditGroup.

 

Milano, 9 novembre 2015

CONTATTI

Media Relations


Tel +39 02 88623569

Twitter: @UniCredit_PR #Appathon2015

e-mail: mediarelations@unicredit.eu