Share this event on:

  • LinkedIn
  • Google +

Recomend this page

Grazie, la tua segnalazione è stata inviata correttamente.

Spiacenti, questa funzionalità non è disponibile al momento.
Per favore prova con questo link. Grazie

V-TServices trasforma i processi di business finanziari

La nuova società fornirà a UniCredit e all'industria bancaria europea servizi basati sul cloud

 

 

Unicredit Services, società di servizi globali di UniCredit, e IBM presentano oggi la joint venture Value Transformation Services (V-TServices), nata con l'obiettivo di ottimizzare la gestione delle infrastrutture per le società europee di servizi finanziari, grazie a nuovi servizi di Information Technology.

 

V-TServices gestirà l'infrastruttura tecnologica di UniCredit, favorendo la trasformazione dei suoi asset IT, sulla base di un contratto decennale. Il risparmio netto atteso dall'istituto bancario è pari a 725 milioni di euro in dieci anni.

 

Con sede principale in Italia, la joint venture ha circa 1000 dipendenti, tra esperti di IT e di processi di business, in 6 Paesi europei: Italia, Germania, Austria, Repubblica Ceca, Slovacchia e Ungheria.

 

Guidata da Giovanni Linzi e Massimo Schiattarella, rispettivamente Amministratore Delegato e Direttore Generale,  V-TServices si propone  di offrire servizi IT alle aziende del settore finanziario così come ad altri comparti, ad esempio la Pubblica Amministrazione.

 

"L'industria europea dei servizi finanziari - dichiara Paolo Fiorentino, Vice Direttore Generale di UniCredit - ha davanti a sé la grande opportunità di raggiungere nuovi mercati e clienti e, nello stesso tempo, guadagnare un maggior livello di efficienza, sia trasformando i propri processi di business sia gestendo meglio l'infrastruttura di IT.

IBM è il più grande fornitore al mondo di servizi di Information Technology - aggiunge Fiorentino - e noi siamo un leader del settore bancario a livello europeo. Insieme otteniamo un posizionamento che ritengo unico nel suo genere".

 

"L'approccio all'innovazione di UniCredit - aggiunge Erich Clement, Senior Vice President Global Technology Services di IBM - riflette la motivazione al cambiamento in atto nel mercato del sourcing strategico.

Io ritengo che la nuova società rappresenti un catalizzatore in grado di accelerare la trasformazione del settore bancario e che quindi sia idealmente posizionata per aiutare UniCredit a cogliere le opportunità legate alla crescita del business".

 

Come risultato della trasformazione, che prevede l'introduzione di nuovi modelli di servizio e un'infrastruttura per i data center basata sul cloud,  UniCredit otterrà un deciso incremento nell'efficienza e nella flessibilità operativa.

 

 

Milano, 10 settembre