Share this event on:

  • LinkedIn

Recomend this page

Grazie, la tua segnalazione è stata inviata correttamente.

Spiacenti, questa funzionalità non è disponibile al momento.
Per favore prova con questo link. Grazie

UniCredit emette benchmark subordinato a 10 anni per 1,25 miliardi di Euro.

UniCredit (Baa2/BBB+/A-) ha lanciato oggi una nuova emissione benchmark subordinata della tipologia "lower tier 2" con scadenza a 10 anni e importo pari a 1,25 miliardi di Euro.

 

Il prestito paga una cedola del 6,95% e ha un prezzo di emissione pari a 99,916% equivalente a uno spread di 510 bps sopra il tasso swap di pari scadenza.

 

UniCredit Corporate & Investment Banking, Credit Suisse e Goldman Sachs International hanno curato il collocamento ricoprendo il ruolo di joint bookrunners.

 

L'operazione ha visto una straordinaria partecipazione di investitori istituzionali con ordini per oltre 4 miliardi e la seguente ripartizione per tipologia e geografica: fondi (74%), banche (15%) e società assicurative (9%); UK/Irlanda (28%), Francia (16%), Italia (13%), Germania/Austria (10%), BeNeLux (9%) e Svizzera (7%).

 

Il prestito, che fa parte del Programma di Euro Medium Term Notes dell'emittente, in ragione dello status subordinato, ha i seguenti rating attesi: Baa3 (Moody's) / BBB (S&P) / BBB+ (Fitch). Il bond sarà computato nel patrimonio supplementare di UniCredit contribuendo al Total Capital Ratio. La quotazione avverrà presso la Borsa di Lussemburgo.

 

 

  

Milano, 22 ottobre 2012