Share this event on:
  • LinkedIn

Recomend this page

Grazie, la tua segnalazione è stata inviata correttamente.

Spiacenti, questa funzionalità non è disponibile al momento.
Per favore prova con questo link. Grazie

Premiati i vincitori di Born in ’89

Premiati i vincitori di Born in '89

 

 

 

• Quasi 600 scritti sono stati inviati dai paesi dell'Est al concorso organizzato da UniCredit, Bers e Financial Times per i 20 anni della caduta del Muro

 

• La georgiana Ana Dabrundasvili vincitrice del primo premio con una toccante testimonianza su 20 anni di cambiamenti in Georgia

 

 

Londra, 7 Settembre 2010. UniCredit, in collaborazione con la Banca Europea di Ricostruzione e Sviluppo e il FT, ha annunciato ieri sera, nel corso di una cerimonia a Londra, i vincitori del concorso Born in '89, organizzato lo scorso anno per celebrare i 20 anni della caduta del Muro di Berlino.

 

Il concorso, riservato ai giovani nati nel 1989 nei paesi a est dell'ex cortina di ferro, ha ottenuto un grande successo, con circa 600 scritti pervenuti dall'Europa Centro-orientale, dalla Russia, dal Caucaso e dall'Asia Centrale. Una giuria internazionale presieduta dal noto scrittore ucraino Andrei Kurkov ha assegnato il primo premio alla georgiana Ana Dabrundashvili, per la qualità e lo spessore della sua riflessione sulla vita in Georgia negli ultimi 20 anni. Con i suoi aspetti tragici e buffi allo stesso tempo, la storia raccontata da Ana Dabrundashvili è una testimonianza di come i periodi di transizione possano essere tempi di rivolta e di difficoltà, ma anche di speranze e opportunità.

 

La vincitrice ottiene un tirocinio di una settimana presso la redazione del FT, oltre a un premio aggiuntivo in denaro conferito da UniCredit.

UniCredit ha assegnato un riconoscimento in denaro anche a Nikita Bolgov (Russia), Ulyana Yasna (Ukraine), Irina Fedorenko (Russia), Sonja Kasipovic (Croatia) e Daria Orlova (Russia) selezionati dalla giuria. 

 

Antonella Massari, Head of Identity & Communication del gruppo UniCredit, ha commentato: "La forte partecipazione al concorso Born in '89 è un'eccezionale opportunità che ci ha permesso di conoscere il pensiero della giovane generazione nata nell'ex Europa dell'Est in merito agli storici avvenimenti dell'Ottantanove e al mondo di oggi. Come gruppo fortemente radicato nella Regione, UniCredit è fiera di aver partecipato a un'iniziativa che ha dato voce ai giovani e ha permesso di scoprire dei talenti".

 

A nome della giuria, Andrei Kurkov ha sottolineato: "Siamo stati impressionati dalla qualità degli scritti, che hanno reso il nostro lavoro difficile ma anche estremamente piacevole. Fra i partecipanti abbiamo scoperto alcuni talenti molto promettenti".

 

Il concorso ha avuto notevole eco in Russia e Ucraina. Significativo anche il contributo dei Paesi Balcanici e dell'Europa Centro-orientale. I migliori 24 scritti sono stati raccolti in una pubblicazione che è stata presentata a Londra, disponibile presso la BERS e presso UniCredit.

 

 

 

Il Gruppo UniCredit
Il Gruppo UniCredit è uno dei principali gruppi finanziari Europei con una forte presenza in 22 paesi e una rete internazionale complessiva distribuita in circa 50 mercati, con 9.600 sportelli e oltre 162.000 dipendenti al 30 giugno 2010.

 

Il Gruppo UniCredit opera attraverso la più estesa rete di banche nell'area dell' Europa centro-orientale con quasi 4.000 filiali e sportelli.

 

Il Gruppo è attivo nei seguenti paesi: Austria, Azerbaijan, Bosnia-Herzegovina, Bulgaria, Croazia, Repubblica Ceca, Estonia, Germania, Italia, Kazakistan, Kirghistan, Lettonia, Lituania, Polonia, Romania, Russia, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Turchia, Ucraina e Ungheria.

 

 

Contatti:
Media Relations:
Tel. +39 02 88628236; e-mail: MediaRelations@unicreditgroup.eu

 

International Media Relations:
Silvana Lins; Phone: +43 (0) 50505 56036
E-mail : silvana.lins@unicreditgroup.at