Share this event on:
  • LinkedIn

Recomend this page

Grazie, la tua segnalazione è stata inviata correttamente.

Spiacenti, questa funzionalità non è disponibile al momento.
Per favore prova con questo link. Grazie

Mutui: Insieme 2009. Per un anno un paracadute per le famiglie in difficoltà

UniCredit Group conferma, dopo l'iniziativa Impresa Italia, il suo impegno a sostegno dell'economia reale del Paese


Sospendere il pagamento della rata del mutuo, gratuitamente, per un periodo fino a un massimo di 12 mesi. E' questo, in sintesi, Insieme 2009, l'iniziativa con la quale UniCredit Group si impegna, da oggi, a intervenire sui propri clienti che sono in temporanea difficoltà economica.

Insieme 2009 si rivolge alle famiglie che in questi anni hanno acceso un mutuo presso una delle banche del Gruppo (UniCredit Banca al Nord Italia, UniCredit Banca di Roma nel Centro Sud, Banco di Sicilia nell'isola e UniCredit Banca per la Casa) e che non riescono a pagare la rata a causa di uno dei seguenti eventi nel periodo che va dal 1/10/08 al 31/12/09:

 

  • Perdita del posto di lavoro per dipendenti a tempo indeterminato e per tutte le categorie di lavoratori atipici;
  • Cassa Integrazione Ordinaria e Straordinaria;
  • Separazione o divorzio, per famiglie con figli a carico;
  • Decesso di uno degli intestatari.


L'iniziativa riguarda le famiglie a minor reddito (fino a 25.000 euro lordi per nucleo familiare; dichiarazione 2008-redditi 2007) e coinvolge più di 260.000 famiglie, che rappresentano circa il 30% del portafoglio mutui privati del Gruppo UniCredit.

Con questo progetto, il Gruppo UniCredit offre ai propri clienti la garanzia di poter affrontare con tranquillità un evento esterno e improvviso che modifica la capacità di spesa del nucleo familiare, consentendo loro di cercare un nuovo lavoro, di completare la successione ereditaria o di valutare senza fretta il cambio dell'immobile alle migliori condizioni di mercato.

Le rate sospese saranno posticipate alla scadenza del mutuo senza oneri aggiuntivi per il cliente e verranno pagate al termine del piano di ammortamento, per il numero di mensilità corrispondenti alle rate sospese.

Per i clienti che avessero eventuali rate non pagate a seguito dell'evento verificatosi nel periodo considerato, il Gruppo UniCredit si impegna per 12 mesi a sospendere le azioni legali, rispondendo così ai timori di pignoramento della casa per le famiglie meno abbienti.

"Insieme 2009 - sottolinea Roberto Nicastro, Deputy CEO di UniCredit Group -  conferma l'attenzione di UniCredit alle esigenze delle famiglie in difficoltà. In Italia sono circa tre milioni le famiglie che stanno pagando un mutuo per l'acquisto dell'abitazione. Quelle a minor reddito sono circa un milione e proprio su queste bisogna intervenire con urgenza in modo che possano continuare a perseguire il "sogno" della prima casa ed evitare che perdano l'investimento fatto inizialmente. Dopo Impresa Italia - ha concluso Nicastro - Insieme 2009 è una ulteriore dimostrazione della volontà di UniCredit di sostenere l'economia del Paese in questa fase congiunturale".

Insieme 2009 si aggiunge alle altre iniziative che il Gruppo UniCredit ha già intrapreso per aiutare le famiglie che hanno problemi con il pagamento del mutuo: dalle oltre 40mila rinegoziazioni private, all'adesione alla Convenzione ABI/MEF che ha già coinvolto circa 390.000 clienti del Gruppo a cui è stata inviata la lettera con la proposta di riduzione della rata del mutuo nei termini previsti dalla Convenzione.

Insieme 2009 rappresenta un'ulteriore conferma dell'impegno di UniCredit a sostegno dell'economia e si colloca nello stesso solco di "Impresa Italia", l'iniziativa con la quale il Gruppo, in collaborazione con le Associazioni di categoria e il mondo dei Confidi, ha stanziato Euro 5 miliardi per assicurare l'accesso al credito delle piccole aziende testimoniando così la propria vicinanza al mondo delle imprese in una fase di difficoltà per l'economia italiana.


Milano, 2 dicembre 2008