Share this event on:

  • LinkedIn

Recomend this page

Grazie, la tua segnalazione è stata inviata correttamente.

Spiacenti, questa funzionalità non è disponibile al momento.
Per favore prova con questo link. Grazie

UniCredit: Aggiornamento sui requisiti MREL

UniCredit SpA ha ricevuto dal Comitato di Risoluzione Unico e da Banca d'Italia la decisione aggiornata sulla determinazione del requisito minimo di fondi propri e passività ammissibili (MREL), che sostituisce la precedente comunicata a Dicembre 2019, che determinava un requisito MREL pari al 10,67 percento delle passività totali e dei fondi propri totali (TLOF) applicabile dal 30 Giugno 2022.

 

A partire dal 1 Gennaio 2022, UniCredit SpA dovrà rispettare, su base consolidata, un MREL intermedio pari al maggiore tra il 20,73 percento delle attività ponderate per il rischio (RWA) - a cui andrà sommato il Requisito Combinato di Riserva di Capitale (CBR) applicabile a quella data - e il 5,90 percento della leva finanziaria (di seguito LRE).

 

A partire dal 1 Gennaio 2024, il MREL applicabile su base consolidata diventerà "fully loaded" e sarà pari al maggiore tra il 21,40 percento degli RWA - a cui andrà sommato il CBR applicabile a quella data - e il 5,90 percento della LRE.

 

A partire dal 1 Gennaio 2022, UniCredit SpA dovrà rispettare anche un MREL subordinato - ovvero da soddisfarsi con strumenti subordinati - uguale al  maggiore tra l'11,79 percento degli RWA - a cui andrà sommato il CBR applicabile a quella data - e il 5,68% della LRE. Entrambi i valori considerano la cosiddetta "senior allowance", i.e. ovvero la possibilità di soddisfare parte del requisito con strumenti senior (non subordinati).

 

Questi requisiti andranno rispettati con fondi propri consolidati e passività ammissibili emesse da UniCredit SpA.

 

 

 

Milano, 14 maggio  2021

 

 

Contatti:

 

Investor Relations

e mail: e mail: investorrelations@unicredit.eu

 

Media Relations

e mail: mediarelations@unicredit.eu