Share this event on:
  • LinkedIn

Recomend this page

Grazie, la tua segnalazione è stata inviata correttamente.

Spiacenti, questa funzionalità non è disponibile al momento.
Per favore prova con questo link. Grazie

UniCredit si allinea alla raccomandazione della BCE sul pagamento di dividendi nel 2020. La politica di distribuzione del capitale di UniCredit sarà reintrodotta a partire dal 2021

 

A seguito della raccomandazione della BCE del 28 luglio 2020, UniCredit conferma che non pagherà dividendi e non effettuerà riacquisti di azioni proprie nel 2020. Tale iniziativa non impatta  i pagamenti di cedole su strumenti obbligazionari AT1 e CASHES.

 

Qualora la BCE decidesse di non estendere la raccomandazione per il 2021 e oltre, UniCredit:

 

1. ripristinerà la politica di distribuzione del capitale prevista da piano Team 23 nel 2021 per l'esercizio finanziario 2020 e negli anni successivi. Ciò significa che UniCredit distribuirà, come annunciato, il 50% dell'utile netto sottostante agli azionisti

2. porrà come obiettivo un dividendo in contanti del 30% dell'utile netto sottostante e un riacquisto di azioni proprie al 20%. In base al contesto di mercato, il Gruppo potrebbe rivedere la ripartizione tra dividendi in contanti e riacquisto di azioni proprie

3. manterrà l'impegno a restituire gradualmente il capitale in eccesso agli azionisti, per la porzione al di sopra della fascia superiore del suo target di 200-250bps CET1 MDA buffer. A partire dal 2021 e per il resto del piano Team 23, qualsiasi distribuzione straordinaria di capitale sarà basata  sull'eccedenza sostenibile del CET1 MDA buffer previsto[1].

 

Per mantenere un approccio conservativo al calcolo della propria posizione di capitale, UniCredit accantonerà già il dividendo in contanti per l'anno fiscale 2020 ad un tasso del 30% dell'utile netto sottostante1.

 

 

Milano, 28 luglio 2020

 

 

Contatti

 

Media Relations Tel +39 02 88623569 e mail: mediarelations@unicredit.eu

Investor Relations Tel +39 02 88621028 e mail: investorRelations@unicredit.eu

 

Nota:

 

[1] Il riacquisto di azioni proprie è soggetto ad approvazione regolamentare e la relativa deduzione dal capitale CET1 a fini prudenziali sarà effettuata immediatamente dopo tale approvazione regolamentare.