Share this event on:
  • LinkedIn

Recomend this page

Grazie, la tua segnalazione è stata inviata correttamente.

Spiacenti, questa funzionalità non è disponibile al momento.
Per favore prova con questo link. Grazie

UniCredit: al termine dello SREP la BCE riduce il requisito di capitale di Pillar 2 (P2R) di 25 punti base, portandolo a 175 punti base

UniCredit è ben al di sopra degli specifici requisiti di capitale posti dalla BCE

UniCredit è stata informata dalla Banca Centrale Europea  (BCE) della decisione finale riguardante i requisiti di capitale al termine dell'annuale ciclo di Supervisory Review and Evaluation Process ('SREP').


UniCredit è tenuta ad avere i seguenti requisiti complessivi di capitale su base consolidata a partire dal 1 gennaio 2020:

 

▪ 9,84 per cento CET1 ratio

▪ 11,34 per cento Tier 1 ratio

▪ 13,34 per cento Total Capital ratio

 

A seguito del rafforzamento e della riduzione dei rischi del proprio bilancio e del successo dell'esecuzione di Transform 2019, la BCE ha migliorato la valutazione del rischio di UniCredit rispetto al 2018. Di conseguenza, l'Autorità di Vigilanza Unica ha ridotto di 25 punti base, portandolo a 175 punti base, il requisito patrimoniale di UniCredit nell'ambito del secondo pilastro SREP Pillar 2 Requirement (P2R).

 

In aggiunta ai requisiti di capitale minimi stabiliti dell'articolo 92 del CRR, i coefficienti patrimoniali sopra riportati includono i seguenti buffer di capitale, che devono essere conseguiti con strumenti di capitale primario CET1: 1,75 per cento requisito di Pillar 2 (P2R), 2,50 per cento Capital Conservation Buffer (CCB), 1,00 per cento G-SIB buffer e 0,09 per cento Countercyclical Capital Buffer (CCyB) [1]. Quest'ultimo dipende dall'esposizione di UniCredit verso Paesi in cui i buffer anti ciclici sono o saranno stabiliti e di conseguenza varierà su base trimestrale.

 

Al 30 settembre 2019, i coefficienti patrimoniali [2] di UniCredit su base consolidata erano ampiamente superiori ai requisiti e pari a:

 

▪ 12,60 per cento CET 1 ratio, fully loaded

▪ 14,23 per cento Tier 1 ratio, transitional

▪ 17,11 per cento Total Capital ratio, transitional

 

 

Milano, 2 dicembre 2019

 

Note


[1] Aggiornato al 30 settembre 2019

[2] A partire dal 1° gennaio 2019, i requisiti di CET1  fully loadede transitional di UniCredit sono identici, in quanto sono scaduti i periodi transitori applicabili ai sensi del CRR (Regolamento (UE) 575/2013) e il Gruppo ha deciso di non applicare le disposizioni transitorie relative all'implementazione dell'IFRS 9. Il Tier 1 e il Total Capital Ratio sono definiti transitional in quanto beneficiano dell'applicazione dei limiti di phase-out per gli strumenti di Tier 1 aggiuntivo e Tier 2 soggetti a grandfathering ai sensi dell'articolo 486 del CRR e dell'articolo 494 del CRR2 (CRR modificato dal Regolamento (UE) 2019/876).

 

 

 

Contatti

 

Investor Relations - Tel +39 02 88621028; e mail: investorrelations@unicredit.eu

 

Media Relations - Tel +39 02 88623569; e mail: mediarelations@unicredit.eu