Skip to:
  1. Home
  2. Press & Media
  3. Comunicati stampa - Price sensitive
  4. UniCredit sigla accordi per ridurre la propria partecipazione nel portafoglio FINO al di sotto del 20 per cento
Share this event on:
  • LinkedIn

Recomend this page

Grazie, la tua segnalazione è stata inviata correttamente.

Spiacenti, questa funzionalità non è disponibile al momento.
Per favore prova con questo link. Grazie

Mittente:

Destinatario (indirizzo e-mail):

UniCredit sigla accordi per ridurre la propria partecipazione nel portafoglio FINO al di sotto del 20 per cento

A seguito del comunicato stampa del 17 luglio 2017, UniCredit ha annunciato in data odierna un passaggio cruciale del piano di riduzione della propria posizione nel portafoglio FINO al di sotto del 20 per cento. Questo obiettivo è stato comunicato dal Gruppo per la prima volta durante il Capital Markets Day 2016. Il portafoglio FINO originariamente ammontava a 17,7 miliardi di euro di crediti lordi in sofferenza al 30 giugno 2016, diminuiti a circa 16,2 miliardi di euro al 30 giugno 2017.

 

Al momento del trasferimento del portafoglio FINO ai veicoli di cartolarizzazione, UniCredit ha mantenuto una partecipazione del 49,9 per cento nei titoli emessi dai veicoli di cartolarizzazione. Rispetto al valore contabile originario del portafoglio, pari a 17,7 miliardi di euro, i veicoli di "Fortress" (Fino 1 Securitization Srl e Fino 2 Securitization Srl) corrispondevano a 14,4 miliardi di euro, mentre quello di "PIMCO" (ONIF Srl) ammontava a 3,3 miliardi di euro.

 

Il Gruppo Generali, a seguito di un processo competitivo e di un'approfondita due diligence, ha acquistato da UniCredit il 30 percento dei Titoli emessi da ONIF. Questa parte del portafoglio aveva in origine un valore contabile lordo di 990 milioni di euro e corrispondeva ad una parte del 49,9 per cento detenuta da UniCredit. Il prezzo è stato in linea con quello della cessione della Fase I e, in quanto tale, il corrispettivo pagato da Generali è solo una frazione del valore contabile lordo originario. Questa transazione si é conclusa il 7 dicembre 2017.

 

UniCredit ha inoltre stipulato un accordo definitivo vincolante con fondi gestiti da King Street Capital Management L.P. per la cessione di una parte della sua esposizione trattenuta in Titoli di Classe B, C e D emessi dai veicoli Fino 1 Securitisation Srl e Fino 2 Securitisation Srl. Anche il Gruppo Fortress parteciperà alla transazione. Ci si attende il regolamento dell'operazione nel mese di gennaio 2018.

 

Come già annunciato lo scorso 23 novembre, UniCredit ha presentato una richiesta per ottenere la Garanzia sulle Cartolarizzazioni delle Sofferenze (GaCS) sulla tranche più senior dei Titoli emessi dal veicolo Fino 1 Securitisation Srl, che beneficia del rating più alto assegnato finora in Italia nel contesto della cartolarizzazione con GaCS. A questo portafoglio sono stati assegnati i rating di A2 di Moody's e BBB (high) di DBRS. La richiesta è ora in fase di valutazione da parte delle autorità competenti.

 

La tranche senior garantita di FINO 1 Securitisation Srl supporterà la creazione di un mercato liquido di ABS relative ad esposizioni di crediti italiani in sofferenza, in quanto sarà la prima tranche di questo tipo che verrà offerta agli investitori. È stato nominato un gruppo di banche per facilitare il collocamento dei titoli senior.

 

Nell'ambito di questo processo, lo scorso 11 dicembre, UniCredit ha notificato alla BCE l'intenzione di applicare il "Significant Risk Transfer" sulle tre cartolarizzazioni, attendendosi un impatto netto positivo sul CET1 ratio di circa 10 pb come menzionato nel comunicato stampa del 17 luglio 2017.

 

 

 

Milano, 12 dicembre 2017

 

 


Contatti:

 

Media Relations: Tel. +39 02 88623569;

e-mail: MediaRelations@unicredit.eu
Investor Relations: Tel. + 39 02 88621872;

e-mail: InvestorRelations@unicredit.eu