Share this event on:
  • LinkedIn

Recomend this page

Grazie, la tua segnalazione è stata inviata correttamente.

Spiacenti, questa funzionalità non è disponibile al momento.
Per favore prova con questo link. Grazie

UniCredit: BA-CA sottoscrive un accordo per l'acquisizione di una quota di maggioranza di ATF Bank in Kazakhstan

Bank Austria Creditanstalt AG (BA-CA), responsabile all'interno del Gruppo UniCredit per le attività bancarie nell'Europa centro-orientale, ha sottoscritto oggi un accordo con alcuni azionisti privati per acquisire una quota di maggioranza in JSC ATF Bank (ATF).
Il prezzo d'acquisto per l'intero capitale sociale di ATF è di US$2.175 milioni (circa €1.625 milioni al cambio attuale), più un corrispettivo equivalente all'aumento di capitale (attualmente stimato in circa US$100 milioni, pari a circa €75 milioni) che sarà sottoscritto dagli attuali azionisti di ATF prima del perfezionamento dell'operazione. Dato che il perfezionamento dell'operazione è previsto nel corso della seconda metà dell'anno, il prezzo verrà rivisto per un importo pari al 50% dell'utile netto 2007 di ATF. L'operazione sarà interamente finanziata attraverso risorse già disponibili.
L'obiettivo di BA-CA è di acquisire fino al 100% del capitale sociale di ATF attraverso l'acquisto di azioni dagli attuali azionisti di maggioranza e attraverso il lancio di un'offerta pubblica obbligatoria sulle rimanenti quote di minoranza. Al completamento di tali operazioni, la quota acquisita sarà pari almeno all'85% del capitale sociale della banca.
L'operazione conferma il forte e costante interesse del Gruppo Unicredit per l'Europa centro-orientale. Con l'acquisizione di ATF, il gruppo rafforzerà la propria rete attraverso un ruolo di primo piano nella Repubblica del Kazakhstan e una serie di attività nelle Repubbliche del Kyrgyzstan e del Tajikistan e nella Federazione Russa. La Repubblica del Kazakhstan, grazie ad una situazione economica stabile e in forte crescita, rappresenta il naturale sviluppo della strategia di espansione perseguita dal Gruppo Unicredit nel corso dell'ultimo decennio nell'Europa centro-orientale, in Turchia e nei paesi CIS.
Il perfezionamento dell'operazione è soggetto al verificarsi di una serie di condizioni incluso, tra le altre, l'ottenimento delle necessarie autorizzazioni e consensi, quali l'approvazione della Banca d'Italia e dell'Autorità Austriaca per i Mercati Finanziari, l'approvazione dell'Agenzia per la Vigilanza e la Supervisione dei Mercati Finanziari e delle Organizzazioni Finanziarie della Repubblica del Kazakhstan, così come dell'approvazione dell' Antitrust locale.
UniCredit e BA-CA si sono avvalsi di Credit Suisse e UniCredit Markets & Investment Banking in qualità di advisor finanziari e di Allen&Overy in qualità di advisor legale. 
UniCredit presenterà i dettagli dell'operazione durante il Capital Markets Day che si terrà il 5 luglio 2007 a Milano.

Milano, 21 giugno 2007

ATF
ATF è stata fondata nel 1995 da un gruppo di investitori Kazaki ed esteri per fornire principalmente servizi di trade finance. Negli anni la banca si è sviluppata come istituzione finanziaria universale attraverso una strategia di crescita organica e attraverso acquisizioni sia domestiche sia in Asia centrale, dove possiede il 94,2% di ATF Bank nella Repubblica del Kyrgyzstan, il 100% di Bank Sibir nella Federazione Russa (nella regione di Omsk) e il 75,1% di Sohibcorbank nella Repubblica del Tajikistan. ATF è attiva anche nel settore assicurativo, nei fondi pensione e nel leasing.
ATF è la terza banca della Repubblica del Kazakhstan per totale attivo (€6,3 miliardi, +178% rispetto al 2005 a cambi storici e una quota di mercato dell'11,8%), quarta per depositi (€2,2 miliardi, +194% rispetto al 2005 e quota di mercato dell'8,8%) e quinta per crediti verso clientela (€3,2 miliardi, +103% rispetto al 2005 e quota di mercato del 9,8%), al 31 dicembre 2006.
ATF è focalizzata principalmente su clientela corporate e sulle PMI, nonostante il peso dell'attività retail sia aumentato rapidamente negli ultimi anni. A giugno 2007, la rete di ATF contava 110 filiali.
UniCredit
Con una capitalizzazione di mercato di circa €70 miliardi che lo posiziona tra i primi gruppi finanziari in Europa, UniCredit vanta una presenza in 20 paesi con oltre 35 milioni di clienti e 7.000 sportelli, circa 142 mila dipendenti e un totale attivo di circa €823 miliardi al 31 dicembre 2006.
A seguito del perfezionamento della fusione con Capitalia, annunciata il 20 maggio 2007, UniCredit rafforzerà la propria presenza in Italia, uno dei mercati di riferimento oltre a Germania, Austria e CEE raggiungendo una capitalizzazione di mercato pro-forma di circa €90 miliardi.
In Europa centro-orientale UniCredit opera attraverso la più estesa rete di banche della regione con oltre 3.100 filiali e sportelli in cui più di 65.000 dipendenti servono circa 24 milioni di clienti. Il Gruppo è attivo nei seguenti paesi: Azerbaijan, Bosnia-Herzegovina, Bulgaria, Croazia, Repubblica Ceca, Estonia, Ungheria, Lettonia, Lituania, Polonia, Romania, Russia, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Turchia e Ucraina.


Contatti:

Media Relations:
Tel. +39 02 88628236; e-mail: MediaRelations@unicreditgroup.eu
Investor Relations:
Tel. + 39 02 88628715; e-mail: InvestorRelations@unicreditgroup.eu