Skip to:
  1. Home
  2. Press & Media
  3. Comunicati stampa - Price sensitive
  4. Pioneer Investments: vendite nette 1° semestre 2005 sfiorano i 5 miliardi: +125% sul 2004
Share this event on:
  • LinkedIn

Recomend this page

Grazie, la tua segnalazione è stata inviata correttamente.

Spiacenti, questa funzionalità non è disponibile al momento.
Per favore prova con questo link. Grazie

Mittente:

Destinatario (indirizzo e-mail):

Pioneer Investments: vendite nette 1° semestre 2005 sfiorano i 5 miliardi: +125% sul 2004

 

 

Patrimonio gestito: + 10% dall'inizio dell'anno
Positivo anche il mese di giugno (oltre 500 milioni)

Pioneer Investments chiude il mese di giugno con flussi netti pari a 544 milioni di euro. Nel primo semestre la raccolta netta totale del gruppo è di 4,8 miliardi (+2,6 miliardi rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente). Di questi 3,5 miliardi provengono dal canale non-captive che raggiunge così il 33,3% delle attività.
Patrimonio gestito a 142,6 miliardi, in crescita dell'1,9% rispetto al mese precedente e del +10% dall'inizio dell'anno. 

I flussi netti dell'Italia superano, nel mese, i 394 milioni (+3,5 miliardi nei primi sei mesi dell'anno) grazie in particolare all'andamento positivo delle gestioni patrimoniali e delle terze parti.
Nel segmento dei fondi comuni Pioneer migliora ancora la sua posizione tra le società di Asset Management con una quota di mercato del 14,89% (+35 punti base dall'inizio dell'anno).
Prosegue il trend del segmento terze parti e di quello istituzionale con una raccolta pari a +300 milioni.
Il patrimonio gestito in Italia a fine mese è pari a 100,3 miliardi in aumento dell'8,1% dall'inizio dell'anno (+1,3% rispetto al mese precedente).

La divisione International (ex Italia) riporta nel mese flussi netti per 47 milioni; il dato dall'inizio dell'anno supera i 830 milioni grazie alle vendite nei paesi di lingua tedesca, in Spagna e nel Regno Unito.
Il patrimonio raggiunge i 9,5 miliardi con un incremento del 2,4% rispetto al mese precedente e del 21% da inizio anno.

La raccolta della divisione americana è negativa per 51 milioni di euro e per 286 milioni dall'inizio dell'anno per i continui riscatti nel comparto obbligazionario "High Yield".
Il settore istituzionale risulta positivo per 57 milioni grazie in particolare ai fondi pensione.
Il patrimonio di questa divisione raggiunge i 27,8 miliardi di euro, in aumento dell'11,2% rispetto all'inizio dell'anno (+2,9% rispetto al mese precedente); in dollari nello stesso periodo è pari a 33,7 miliardi.

Continua il trend molto positivo della divisione New Markets con flussi netti per 153 milioni e per 688 milioni dall'inizio dell'anno. Nei primi sei mesi dell'anno le vendite risultano prevalentemente concentrate in Polonia grazie al collocamento di nuovi fondi, ma contributi positivi arrivano da tutti i paesi del perimetro.
Il patrimonio complessivo della divisione è pari a 4,9 miliardi in crescita del 25% rispetto all'inizio dell'anno e del 7% rispetto al mese precedente.

Battuta d'arresto della raccolta nella divisione Alternative Investments con un saldo negativo di 68 milioni di euro. Il dato dall'inizio dell'anno rimane comunque positivo per 320 milioni (i dati di vendite e di AuM sono già compresi in quelli delle diverse aree di business).
Il patrimonio complessivo della divisione ammonta a 4,3 milioni di euro (+12,6% dall'inizio dell'anno).


I dati riportati in questo comunicato sono provvisori e pertanto suscettibili di successive variazioni



Scarica file 80kB