Share this event on:
  • LinkedIn

Recomend this page

Grazie, la tua segnalazione è stata inviata correttamente.

Spiacenti, questa funzionalità non è disponibile al momento.
Per favore prova con questo link. Grazie

UniCredit aderisce a Ora della Terra 2018

UniCredit aderisce a Ora della Terra 2018
Ora-della-terra-2018---500x259

Sabato 24 marzo 2018 UniCredit partecipa all'evento globale del WWF L'ora della Terra, spegnendo le luci dei suoi maggiori edifici, in uno sforzo congiunto per contrastare il cambiamento climatico.

 

Per l'undicesimo anno UniCredit aderisce all'Ora della Terra, per sottolineare il proprio impegno nella lotta al cambiamento climatico, spegnendo le luci nei principali edifici di 11 paesi: Italia, Germania, Austria, Bosnia ed Erzegovina, Bulgaria, Repubblica Ceca, Romania, Russia, Serbia, Slovacchia e Ungheria.

 

L'ora della Terra coinvolge cittadini di tutto il mondo con una serie di iniziative speciali, disegnate per enfatizzare l'urgenza di cambiare le nostre abitudini di consumo. Il cambiamento climatico è l'emergenza più urgente che il mondo deve affrontare e rappresenta una terribile minaccia agli ecosistemi, le specie e la vita di milioni di persone.

 

A oltre due anni dalla conferenza sul clima di Parigi, possiamo essere moderatamente ottimisti sull'onda lunga generata dallo storico accordo. In questi due anni abbiamo assistito ad alcuni sviluppi molto importanti: il Financial Stability Board ha pubblicato delle raccomandazioni per la comunicazione dei rischi finanziari associati al cambiamento climatico e, più recentemente, La Commissione Europea ha pubblicato il suo Piano d'Azione per la Finanza Sostenibile, attingendo alle raccomandazioni licenziate dal Gruppo di Esperti appositamente nominato.

 

L'accordo di Parigi aspira a contenere l'incremento della temperatura globale media ben al di sotto dei 2 gradi centigradi per fine secolo, facendo il massimo sforzo per non superare 1,5 gradi, aumentando inoltre la resilienza ai cambiamenti già in atto e inevitabili per il futuro. È uno sforzo ambizioso tanto che gli impegni già presi dai paesi firmatari sono per il momento al di sotto di quanto necessario. Tuttavia, e questo è il terzo punto qualificante l'accordo, l'obbiettivo è raggiungibile mobilizzando le risorse finanziarie addizionali necessarie, circa 180 miliardi all'anno nell'Unione Europea fino al 2030.

 

In questo senso, la nostra partecipazione all'Ora della Terra evidenzia l'impegno di UniCredit nell'affrontare il cambiamento climatico e promuovere lo sviluppo sostenibile. Speriamo che tutti i colleghi contribuiranno come possibile questo sabato per proteggere il capitale naturale per le generazioni future.

 

A casa e nella vita di tutti i giorni, piccoli cambiamenti di comportamento possono avere un impatto enorme se effettuati su larga scala. Fra questi, lo spegnimento delle luci e delle apparecchiature elettroniche quando non utilizzate, la sostituzione di lampadine con le più efficienti di nuova generazione, l'utilizzo di lavatrici solo a pieno carico, il riuso e il riciclo quando possibile, il consumo di prodotti locali e di stagione e la preferenza per i trasporti pubblici.