Share this event on:
  • LinkedIn

Recomend this page

Grazie, la tua segnalazione è stata inviata correttamente.

Spiacenti, questa funzionalità non è disponibile al momento.
Per favore prova con questo link. Grazie

Al Consumer Electronics Show 2018 la prima missione italiana con le startup tecnologiche di eccellenza

Al Consumer Electronics Show 2018 la prima missione italiana con le startup tecnologiche di eccellenza

Anche l'Italia oggi è rappresentata in una delle principali vetrine mondiali dedicate all'innovazione tecnologica: 50 startup eccellenti promosse all'Eureka Park del CES.

 

Questa presenza è resa possibile soprattutto dalla delegazione pubblico-privata coordinata da TILT, il primo Digital Hub nazionale, e patrocinata dal Ministero dello Sviluppo Economico

 

 

Le startup italiane più innovative sono finalmente presenti al Consumer Electronics Show 2018 di Las Vegas, un'occasione unica per essere avviate al mercato globale. Sono 50 le imprese che sbarcano all'Eureka Park, la maggior parte è il frutto del lavoro della missione italiana guidata da TILT, il primo Digital Hub nazionale che promuove startup nell'Information Technology, ideato da Teorema Engineering e AREA Science Park.  

 

CES, che nel 2017 ha avuto oltre 180.000 visitatori, 60.000 internazionali in rappresentanza di 158 Paesi, è una delle più importanti manifestazioni dedicate all'innovazione al mondo. Ogni anno le startup straniere hanno una posizione di assoluto rilievo. In particolare, nel 2017, la delegazione francese è stata la seconda per dimensione, mentre quella italiana risultava assente. Quest'anno invece, dal 9 fino al 12 gennaio, le nostre migliori startup possono mostrarsi, presentarsi e incontrare operatori professionali e finanziari provenienti da tutto il mondo.

 

La missione italiana "Made in Italy, The Art of Technology" si trova al booth 52443 Sands G, Eureka Park, in uno spazio dedicato al nostro Paese; di seguito l'elenco delle startup presenti. 

 

Michele Balbi, Presidente di Teorema afferma "Si è parlato troppo dell'isolamento delle nostre imprese o addirittura dell'assenza sul piano globale. Abbiamo eccellenti imprenditori, pochissimi riconosciuti in tutto il mondo. Ci siamo impegnati per cambiare questa situazione e abbiamo ottenuto uno spazio importante. E questo è solo uno dei passi indispensabili per dare rinnovata competitività alle nostre aziende, insieme all'inserimento di competenze tecnologiche, e digitali in particolare, che non può più attendere. Estendere i prodotti tradizionali con componenti digitali, integrare nei processi produttivi nuove modalità operative agevolate dalle nuove tecnologie, aiutare le aziende a raggiungere nuovi clienti grazie al web e allo sfruttamento dei nuovi device, fare patrimonio dei dati raccolti (o raccoglibili) grazie ad IOT e alla loro interpretazione sono componenti irrinunciabili per il successo delle nostre imprese e per continuare ad avere una presenza significativa a livello nazionale e internazionale. Questo è il sogno che coltiviamo e che perseguiamo con passione e con tutte le nostre energie". "Ci auguriamo che questa prima missione italiana, frutto della collaborazione virtuosa tra Pubblico e Privato, possa essere il primo passo per dare alla nostra nazione nel suo complesso un ruolo chiave nel mercato delle nuove tecnologie, sempre più importante per la creazione di valore e posti di lavoro".

 

"Quando abbiamo pensato di  partecipazione italiana al CES  sapevamo di avere di fronte una sfida quasi impossibile - dichiara Stefano Casaleggi, Direttore Generale di AREA Science Park - Essere riusciti a trasformare un'idea in realtà è motivo per noi  di grande soddisfazione. Siamo riusciti ad aggregare, in poco tempo, partner di livello nazionale e raccogliere l'interesse di un gruppo di startup italiane con grandi potenzialità di sviluppo. Ma questo è solo l'inizio. Con la missione al Consumer Electronic Show Tilt evolve e si propone come canale di crescita per un'Italia che a una forte vocazione tecnologica unisce la creatività, da sempre peculiarità del nostro Paese". 

 

"Partecipare con UniCredit Start Lab alla delegazione italiana incaricata di selezionare le migliori startup e dare loro l'occasione di mettersi in mostra al prestigioso CES di Las Vegas - ha ricordato Giovanni Ronca, Co-Responsabile di UniCredit per l'Italia - è per la nostra banca motivo di grande orgoglio. L'adesione a questa iniziativa conferma la nostra costante attenzione al mondo dell'innovazione, a supporto del business nostro e dei nostri clienti. Sin dalla sua nascita, UniCredit Start Lab mira a individuare e supportare le eccellenze italiane nel mondo dell'innovazione. Grazie alla cooperazione con oltre 200 partner e a numerosi road show in tutta Italia, abbiamo in questi anni valutato oltre 3.400 business plan e messo a disposizione di oltre 190 startup e giovani imprenditori iniziative mirate di mentoring, formazione e sviluppo del network con aziende e investitori. La partecipazione al CES arricchirà ulteriormente la rete di opportunità per i partecipanti all'iniziativa della banca."

 

La missione, che è appunto nata dalla consapevolezza dei fondatori di TILT della mancanza di un'"Area Italia" al Consumer Electronics Show, ha subito trovato sostegno da parte di Associazioni e imprenditori. Il comitato promotore è composto da TILT (Teorema Engineering e AREA Science Park), UniCredit Start Lab, Italia Startup (l'Associazione che raggruppa primari incubatori italiani, acceleratori e start up), e-Novia e Industrio con la collaborazione di APSTI - Associazione dei Parchi Scientifici e Tecnologici Italiani, il supporto della CRUI - Conferenza dei Rettori delle Università italiane, e la segreteria organizzativa curata dal World Trade Center Trieste.

 

La missione ha il patrocinio del Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) e vede la collaborazione dell'Istituto del Commercio Estero (ICE).

 

È possibile conoscere le startup selezionate durante il Cocktail Party "Made in Italy, The Art of Technology", mercoledì 10 gennaio al Venetian Hotel di Las Vegas alle ore 20.30: ognuna ha l'opportunità di raccontare la propria storia creativa, i progetti in definizione, le aspettative, le prospettive future. L'incontro, coordinato da Teorema e dall'Istituto del Commercio Estero (ICE), crea una piattaforma di relazione e dialogo tra i protagonisti della prima missione italiana al CES e i professionisti internazionali.

 

La selezione è stata estremamente accurata grazie alla presenza di esponenti di rilievo del mondo della ricerca e dell'innovazione fra cui il Professor Maurizio Fermeglia, Magnifico Rettore dell'Università degli Studi di Trieste, e il Direttore Generale di AREA Science Park, Stefano Casaleggi.

 

 

Qui di seguito una breve presentazione delle 7 startup che sono state selezionate da UniCredit Start Lab:

 

VINOLED (Lecce) - Vinoled ha sviluppato iLiner, una fodera tecnologica rivolta a produttori di borse per trasformarle in accessori smart e high tech, in quanto dotata di luce OLED, carica batterie in modalità wireless e via cavo, sistema GPS per geolocalizzare la borsa in caso di furto o smarrimento. www.vinoled.com

 

ZEHUS (Milano) - Azienda leader nell'innovazione tecnologica del settore della mobilità elettrica con particolare focus sulla trasmissione elettrica, sulla gestione dell'energia e sul sistema di controllo di biciclette ibride. www.zehus.it

 

AGRICOLUS (Figline e Incisa Valdarno - FI) - Fornisce alle aziende agricole un sistema completo per la gestione di dati relativi a coltivazioni e trattamenti, capace di migliorare la resa e la qualità dei prodotti, ridurre l'impatto ambientale, l'incidenza delle malattie e permettere un risparmio di risorse attraverso un software avanzato. www.agricolus.com 

 

EGOHEALTH (Siena) - Sviluppo, produzione ingegnerizzazione e commercializzazione di prodotti e servizi innovativi in campo biomedico. Il primo prodotto è Stet Clean, un dispositivo indossabile per disinfettare automaticamente lo steto/fonendoscopio attraverso led ultravioletti. www.egohealth.it

 

VISION LAB APPS (Arcugnano - VI) - Propone VisionHealthCare, un software che utilizza Google Glass e Smart Glass con il quale il chirurgo potrà creare un primo referto medico, corredarlo di immagini e video e avviare una sessione chirurgica collaborativa che gli permetterà di interagire con equipes mediche in remoto. www.visionlabapps.com

 

INDIGO (Roncade - TV) - Piattaforma di intelligenza artificiale che utilizza chatbot e machine learning per consentire di automatizzare le conversazioni in chat tra le aziende ed i loro clienti. www.ndg.ai

 

EASYRAIN (Pordenone) - Dispositivo innovativo che neutralizza il fenomeno dell'aquaplanning: attraverso potenti getti d'acqua che eliminano l'acqua dal manto stradale attorno agli pneumatici anteriori consente un'aderenza perfetta all'asfalto. www.easyrain.it