3 MODI PER EVITARE IL “DOOMSCROLLING” E RIFOCALIZZARSI

Time 4 you

lunedì 08 febbraio 2021

08 February 2021

Quanto spesso "cinque minuti" di evasione trascorsi a controllare le notizie sul nostro smartphone diventano ore passate davanti al display? Sfortunatamente, più spesso di quanto ammettiamo. Ecco come affrontare il problema ed evitare il “doomscrolling”

2:00 Min

1. Esserne consapevoli

Quando si verifica una crisi, il nostro istinto è quello di stare all'erta. Durante la pandemia di Covid-19, il tempo trascorso sui media è salito alle stelle, perché il nostro cervello desidera ricevere sempre più informazioni per valutare meglio ciò che ci circonda. Gli esperti suggeriscono di prestare attenzione a ciò che guardiamo o leggiamo. La tecnologia "è figlia delle nostre scelte. La qualità dei contenuti digitali e il modo in cui ne fruiamo dipende in gran parte da noi," scrive Utkarsh Amitabh, autore di The Seductive Illusion of Hard Work.

2. Trascorrere una o due ore offline

Gli algoritmi di oggi sono progettati per prevedere e influenzare il comportamento umano. "Mentre scorriamo i contenuti, veniamo peridicamente gratificati," dice Anne McLaughlin, psicologa della North Carolina State University. Lei sostiene che "il feed continuo dei social media è progettato per darci piccole gratificazioni in dosi sufficienti a tenerci ancora un po’ davanti allo schermo," ed è proprio questo il motivo per cui cadiamo nel meccanismo. Il momento in cui capiamo che la dipendenza dalla tecnologia è un effetto calcolato, possiamo decidere di staccare la spina per concedere una pausa alla nostra mente. Creare una separazione fisica tra noi e il dispositivo aiuta a sostituire il doomscrolling con comportamenti più proficui.

3. Non portare il telefono a letto

Le misure di isolamento derivate dal Covid-19 hanno avuto effetti devastanti sul nostro benessere fisico e mentale. Per combattere la solitudine, ci siamo concentrati sui nostri dispositivi, spesso per ritrovare sui social un senso di vicinanza o di calore umano. Ma troppa esposizione allo schermo ci si può ritorcere contro. "La tecnologia influisce sulla qualità del sonno in molti modi e può tenere il cervello all'erta, impedendoti di dormire bene," dice la digital wellness coach Liana Pavane. Tenere il tuo telefono fuori portata in camera da letto ti eviterà interminabili e insensate sessioni notturne di “scroll” di notizie.