OTTENERE SUCCESSO DIVENTANDO CONSAPEVOLI DEL PREGIUDIZIO INCONSCIO

Time 4 you

martedì 13 ottobre 2020

13 October 2020

Commenti e comportamenti distorti sul genere, l'aspetto o la razza sono ormai fuori luogo nell'ambiente di lavoro odierno. Ma il pregiudizio inconscio è molto più difficile da eliminare, perché è così sottile che non ne siamo consapevoli

2:00 Min

Coinvolge le nostre supposizioni sulle persone, e può portare a non condividere le informazioni, a scoraggiare un collega a parlare in una riunione o a dimenticare di inviatare qualcuno a una riunione. Se non prestiamo attenzione, un pregiudizio inconscio può minare la nostra capacità di essere creativi, di rispondere alle sfide, di soddisfare i clienti e di avere successo nel nostro lavoro.

 

“Se immagini che il tuo cervello sia come un continuum, da un lato c’è il pregiudizio che siamo consapevole di avere, qualcosa di cui siamo consci e che ci fa sentire a disagio. Sepolto dall’altro lato vi è quel pregiudizio nascosto così in profondità che una persona potrebbe vivere cento anni senza neanche realizzarne l’esistenza,” dice Angela Peacock, CEO della principlae società di consulenza sulla diversity e inclusion PDT Global.

 

In grandi organizzazioni, l’esistenza del pregiudizio inconscio può tradursi in pratiche di assunzione e promozione che creano un gruppo eccessivamente omogeneo, che può faticare a innovare prodotti e servizi come invece un team basato su diversi punti di vista potrebbe essere in grado di fare. In un contesto in rapida evoluzione e globalizzato sono necessarie molteplici prospettive e flessibilità. Un pregiudizio inconscio influisce su un’intera serie di decisioni che influiscono sulla capacità di un’azienda di essere efficace.

 

“Il fatto di ignorare che il pregiudizio inconscio sia incontrollato nella vostra organizzazione, oggi come oggi, equivale in realtà a ignorare un driver molto strategico per il successo del vostro business,” dice la signora Peacock.

 

Non possiamo eliminare completamente il pregiudizio inconscio, ma tutti possono imparare a riconoscerlo. Diventare consapevoli dei nostri punti deboli e delle nostre convinzioni sull’età, la razza, il sesso, la religione o le capacità è un inizio. Ad esempio, possiamo mettere in discussione le nostre prime impressioni e chiedere opinioni a qualcuno che potrebbe essere in grado di offrire un’angolazione che non abbiamo mai considerato. Dovremmo provare ad uscire dalle nostre zone di comfort ogni volta che possiamo – diventando consapevoli di pregiudizi inconsci e evitando che questi interferiscano con il nostro successo!