BRANCH HEROES: UN’APP PER TUTTE LE ETÀ?

Le nostre persone

mercoledì 17 marzo 2021

17 March 2021

In un momento in cui gli anziani sono particolarmente vulnerabili, i colleghi della Rete Commerciale continuano a stare vicini ai propri clienti, offrendo loro le soluzioni della Banca per le cose che contano.

2:00 Min

Continuare a gestire i nostri risparmi in questi momenti complicati è importante, ma forse può diventare più complesso per le persone più anziane, specialmente in un mondo digitale in rapida evoluzione.

Maria Giovanna Nicoletti, Personal Advisor presso una Filiale UniCredit di Roma ci racconta la bella storia di Calogero, un cliente anziano che, rimasto vedovo di recente, aveva bisogno di trovare un modo per gestire le sue finanze in autonomia. Si tratta di una storia che sta particolarmente a cuore a Maria Giovanna, che sottolinea l'importanza di assistere i clienti, aiutandoli ad essere autonomi della gestione dei loro investimenti, a qualsiasi età.

"Calogero è un cliente di 85 anni simpatico e gentile. Un vero signore. Credo che si possa definire un 'uomo d'altri tempi'. Era mio cliente quando ero consulente. Quando ha cambiato filiale, l'ho affidato nelle ottime mani di altri colleghi.

 

Essendo un uomo abitudinario e poiché avevamo costruito un buon rapporto, ha preferito continuare a venire da me per una consulenza finanziaria. E così, nonostante fosse necessario camminare per qualche chilometro in più ogni volta, veniva in filiale per parlare dei suoi risparmi e raccontarmi della sua vita davanti a una bella tazza di caffè.

 

Purtroppo, quando è scoppiata la pandemia, abbiamo dovuto trovare una soluzione alternativa, perché Calogero aveva bisogno di avere tutto sotto controllo anche se i nostri incontri non potevano più aver luogo. Insieme, abbiamo scaricato e installato l'App Mobile Banking di UniCredit sul suo cellulare.

 

Potreste pensare che sia stato molto complicato per lui, ma vi sbagliereste! Mi ha detto che sua figlia gli aveva regalato un nuovo smartphone e che voleva imparare ad usare le "famose App che ti fanno entrare in Banca.

 

Ora, quando le restrizioni e le sue gambe lo permettono, viene in filiale in modo che io possa spiegargli le nuove funzioni della nostra App. A volte, è lui che le spiega a me!

 

Durante la malattia della moglie e dopo la sua morte, ha avuto bisogno di maggiori certezze, di sapere che tutto era in ordine e che poteva gestire i suoi risparmi da solo. Era molto importante per lui non sentirsi in ansia a riguardo.

 

Ovviamente sa che in caso di necessità può sempre contare su di me e sui miei colleghi. Anche se la nostra App non può alleviare il suo dolore, sapere che può mantenere il controllo del suo patrimonio in modo indipendente ha dato a Calogero un po' di conforto in un momento così difficile.

 

Tutti i clienti di UniCredit possono trovare un po’ della propria esperienza in questa storia, perché ormai l'App appartiene a tutti noi! E in un paese che invecchia, dove gli anziani, anche se vulnerabili, sono ancora la nostra forza, il pensiero di Calogero, il mio "Signor Senior App", mi scalda il cuore e mi fa dire che sì, noi siamo la banca per le cose che contano".

 

Se, come Maria Giovanna, hai una grande storia di digitalizzazione da raccontare, scrivi a UniCredit - Italia - Best Practice Sharing Italy