#ONECHANGE RELOADED – PART 2

Le nostre persone

giovedì 07 gennaio 2021

07 January 2021

La seconda parte della campagna #OneChange approfondisce il terzo e quarto pilastro della Etiquette di UniCredit: engagement da remoto delle persone e performance management

2:00 Min
Concentrandosi sul miglioramento della nostra resilienza operativa e del nostro approccio agile al lavoro, #OneChange cerca di trasformare la sfida Covid-19 in un’opportunità di crescita e sviluppo per creare squadre più forti e più unite.

"Non misuriamo il nostro successo su base individuale", afferma Roberta Marracino, Head of Group ESG Strategy & Impact Banking. Roberta ha spiegato che la campagna #OneChange è uno sforzo a livello di Gruppo: "Non è come correre i 100 metri, ma piuttosto un piano collettivo per il successo. La collaborazione è un ingrediente base per raggiungere questo obiettivo".

Pilastro #3 della Etiquette UniCredit: engagement da remoto delle persone

Oggi le organizzazioni hanno la responsabilità di rispondere alle sfide poste dall'emergenza sanitaria, sostenendo e prendendosi cura della loro forza lavoro. I leader svolgono un ruolo fondamentale nell'aiutare i loro team a rimanere coinvolti nelle dinamiche aziendali pur lavorando da remoto.

Ecco perché la campagna #OneChange di UniCredit è partita chiedendo ai leader di prendersi degli impegni per assicurarsi che il coinvolgimento e la motivazione dei loro team rimangano alti. Wouter Devriendt, Head of Finance & Controls, ha promesso "di incoraggiare i membri del team ad assumersi maggiori responsabilità senza paura e con un atteggiamento positivo". Ha spinto tutti a "uscire dalle proprie zone di comfort promuovendo le proprie idee, decisioni e azioni per raggiungere i risultati desiderati!”. Olivier Khayat, Co-CEO  Commercial Banking WEU, si è impegnato a promuovere il coinvoglimento e la motivazione anche in un ambito virtuale attraverso la condivisione delle informazioni perché "le persone di UniCredit - e le loro conoscenze e idee - sono la chiave per rimanere un vincitore paneuropeo".

Pilastro #4 della Etiquette UniCredit: Performance Management

Il successo portato da una maggiore collaborazione e da un più intenso coinvolgimento virtuale può essere “certificato” solo attuando iniziative efficaci di performance management, come lo sviluppo dei talenti e sistemi di feedback coerenti. Mirko Bianchi, al tempo Co-Group Chief Financial Officer, oggi Head of Group Wealth Management, si è impegnato ad aiutare i colleghi fornendo loro opportunità di sviluppo professionale perché "è uno dei nostri principali vantaggi competitivi", ha detto. "In qualità di manager, dobbiamo sostenere e dare alle nostre persone la possibilità di eccellere nelle loro attività, in modo che possano migliorare le prestazioni complessive dell'organizzazione".

Anche altri leader si sono rirpoposti di assumere un ruolo più proattivo nel garantire ai nostri colleghi un supporto alla propria crescita professionale. Il Chief Risk Officer del Gruppo TJ Lim si è impegnato a fornire al suo team opportunità di sviluppo perché "il Banking è un business che si basa sulle persone e i nostri colleghi sono le risorse più importanti che abbiamo", ha spiegato. "Abbiamo dato ad alcuni dei nostri migliori talenti l'opportunità di emergere, e se combiniamo questo con il nostro approccio basato su Etica & Rispetto, creeremo un futuro sostenibile e luminoso per UniCredit." Finja Kutz, Group Chief Transformation Officer, ha fatto eco agli stessi propositi incoraggiando feedback frequenti e costruttivi e monitorando personalmente lo sviluppo del proprio team per aumentarne l'agilità intrinseca.

Cosa puoi cambiare? Scegli il tuo #OneChange oggi per migliorarti come professionista e contribuire al successo della nostra banca