Orange the World!

Il nostro impegno

giovedì 25 novembre 2021

UniCredit sostiene la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne.

2:40 min

Il 25 novembre lo spire della Torre che ospita gli uffici di piazza Gae Aulenti, a Milano, si illuminerà di arancione a sostegno della Giornata Internazionale per l’Eliminazione della Violenza contro le Donne. Questa iniziativa è coerente con l’impegno di UniCredit contro ogni forma di molestia e a favore degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite (SDGs) perchè nessuno sia lasciato indietro, traguardi che non possono essere raggiunti senza porre fine alla violenza contro le donne.

 

La ricorrenza, istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, invita i governi, le organizzazioni internazionali, le ONG e le aziende a organizzare iniziative volte a sensibilizzare l’opinione pubblica e ad accrescere l’impegno nella lotta contro la violenza di genere. Il colore arancione simboleggia un futuro più luminoso e libero dalla violenza, e serve inoltre a dimostrare solidarietà nell'eliminazione di ogni forma di molestia.

 

L’Organizzazione Mondiale della Sanità stima che circa 736 milioni di donne nel mondo - quasi 1 su 3 - abbia subito una violenza fisica e/o sessuale da parte di un partner, di un estraneo o da entrambi almeno una volta nella vita (pari al 30% delle donne di età pari o superiore ai 15 anni). Dati e indagini recenti pubblicati da coloro che si trovano in pirma linea mostrano un aumento delle chiamate per ricevere soccorso in seguito a violenza domestica in molti peasi. Il diffondersi della pandemia di Covid-19, con la conseguente limitazione nei movimenti, l’isolamento sociale e l’insicurezza economica, ha infatti aumentato la vulnerabilità delle donne alla violenza domestica in tutto il mondo.

 

In UniCredit ci impegniamo a creare e mantenere un ambiente di lavoro sicuro e positivo in cui le differenze di genere, età, razza, nazionalità, religione e orientamento sessuale siano accettate: un ambiente in cui i dipendenti non solo si sentano liberi di esprimere le proprie opinioni e mettere in discussione lo status quo, ma si sentano anche sicuri di sollevare temi per loro importanti, senza paura di essere giudicati o di subire ritorsioni.

 

A tal proposito, abbiamo introdotto specifiche workplace policies contro le molestie, i comportamenti sessualmente scorretti e il bullismo per la loro prevenzione e rilevamento, nonchè per un rafforzato e continuo monitoraggio; a ciò si aggiunge una mirata policy anti-ritorsione per la prevenzione, l’indagine e la protezione da atti di ritorsione per dipendenti e terzi.

 

Il nostro Group Welfare è anche all'avanguardia nello sviluppo di soluzioni su misura per l’offerta di un supporto psicologico specifico attraverso iniziative dedicate – come “Ask for help” – che mettono a disposizione servizi di consulenza di alta qualità sia in campo professionale che personale. Inoltre, per continuare ad accrescere l'inclusione sul lavoro attraverso il rafforzamento delle pari opportunità di impegno nella cura dei figli per entrambi i genitori, garantendo al tempo stesso la sicurezza del lavoro e la continuità delle prospettive di carriera, a marzo 2021 abbiamo fissato i nostri standard minimi di Gruppo per la fruizione del congedo parentale.

 

La campagna #orangetheworld 2021 “Orange the world: End violence against women now!” è un’ulteriore occasione per accrescere la conoscenza dei comportamenti inaccettabili e promuovere azioni concrete in merito. Per maggiori informazioni sulla campagnia Orange the World promossa dalle Nazioni Unite, visita questa pagina.

Leggi anche 10 tips we can follow to help end violence against women.