1. Home
  2. One UniCredit
  3. Articoli
  4. 2024
  5. march
  6. UniCredit partecipa all'iniziativa dell'Earth Hour per il 17esimo anno consecutivo
Share this event on:
  • LinkedIn

Recomend this page

Grazie, la tua segnalazione è stata inviata correttamente.

Spiacenti, questa funzionalità non è disponibile al momento.
Per favore prova con questo link. Grazie

Mittente:

Destinatario (indirizzo e-mail):

Domani, sabato 23 marzo alle 20.30 ora locale, UniCredit spegnerà le luci in 33 edifici in dieci Paesi per sessanta minuti, segnando per il diciassettesimo anno consecutivo la partecipazione della banca paneuropea all'Earth Hour.

2:00 min

A partire dal 2007, l’Earth Hour del World Wildlife Fund (WWF) rappresenta un momento simbolico di "spegnimento delle luci" che coinvolge persone da tutte le parti del mondo per dimostrare il proprio sostegno al pianeta e  la  volontà di sensibilizzare  l'opinione pubblica sulle questioni ambientali. L'anno scorso, le luci sono state spente in oltre 190 Paesi per oltre 410.000 ore.

 

Quest'anno, l’Earth Hour non si limiterà al solo spegnimento delle luci...

 

Con il claim "Switch off. Give an hour for Earth", il WWF utilizzerà l’Earth Hour per accendere i riflettori sulla crisi ambientale e sulla crisi climatica, ispirando azioni collettive e promuovendo un cambiamento da mettere in atto nel più breve tempo possibile.

 

Partecipiamo ogni anno all'Eath Hour perché sappiamo che, organizzazioni come la nostra, devono dare l'esempio nell'intraprendere azioni contro il cambiamento climatico e l’impoverimento delle risorse naturali. Il nostro impegno verso le nostre comunità, le nostre persone e il nostro pianeta va ben oltre la semplice spunta di una casella: i principi ESG rappresentano uno dei cinque imperativi strategici della nostra strategia di lungo termine “UniCredit Unlocked” e ci stiamo impegnando a integrarli in tutto ciò che facciamo. A tal proposito, abbiamo recentemente reso noto il nostro Net Zero Transition Plan, che spiega come includere tali considerazioni in tutte le nostre attività principali, compresa la gestione dell’ impronta ambientale.

 

Fiona Melrose, Head of Group Strategy & ESG

UniCredit si sta impegnando per ridurre il proprio impatto ambientale diretto e indiretto, svolgendo al contempo un ruolo attivo nella transizione “green” dell'Europa.

 

Dopo aver aderito alla Net Zero Banking Alliance nel 2021, la banca ha fissato gli obiettivi Net Zero al 2030 per le proprie emissioni e al 2050 per il proprio portafoglio di prestiti e investimenti.

 

Ha inoltre stabilito ulteriori obiettivi intermedi al 2030 per ridurre le emissioni finanziate in tre dei settori a maggiore intensità di carbonio del suo portafoglio prestiti: Oil & Gas, Power Generation e Automotive - aggiungendo nel gennaio di quest'anno gli obiettivi per il settore siderurgico.

 

Inoltre, UniCredit sta lavorando per ridurre la propria impronta ambientale acquistando elettricità da fonti rinnovabili, migliorando l'efficienza energetica delle proprie sedi e dei propri data center, supportando le proprie persone con soluzioni di mobilità sostenibile e rifornendosi da fornitori rispettosi dell’ambiente.

 

Allo stesso tempo, la banca ha ridotto le proprie emissioni di gas serra (Scope 1 e 2, market based) del 28% rispetto al 2021.

 

Per dimostrare concretamente come i valori ESG siano incorporati in tutte le aree della banca, UniCredit ha anche sottoscritto il Finance for Biodiversity Pledge come prima banca italiana nel 2022.

 

Il nostro Integrated Report 2023 descrive in dettaglio come intendiamo creare valore sostenibile nel tempo con l'obiettivo comune di dare alle comunità la possibilità di progredire e come monitoriamo l'impatto delle attività della banca sul Capitale Naturale.

 

Per ulteriori dettagli visitate il nostro minisito.