ONE4CINEMA: a sostegno del Cinema Italiano

mercoledì 14 settembre 2022

Durante la 79esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia UniCredit ha lanciato la speciale iniziativa a sostegno delle imprese del settore cinematografico e audiovisivo italiano, garantendo cosi il rinnovato impegno della nostra Banca a supporto di tutta la filiera e dell’innovazione tecnologica.

2:00 min

Dal primo Oscar per miglior film straniero  della storia al trionfo internazionale dei nostri registi, il cinema italiano rappresenta una delle eccellenze del Made in Italy e continua a portare alto il nome dell’Italia in tutto il mondo.
 

L’iniziativa UniCredit è stata presentata all’Hotel Excelsior di Venezia nell’ambito della 79esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica con l’intento di garantire l’impegno della nostra Banca a supporto di tutta la filiera audiovisiva, dalla produzione alla distribuzione.
 

Le nuove soluzioni prevedono sostegno agli investimenti delle aziende del settore, con finanziamenti dedicati e linee di credito specifiche, al fine di stimolare l’innovazione tecnologica, le nuove produzioni e l’apertura o ristrutturazione di sale cinematografiche.

Nel corso degli ultimi due anni UniCredit ha finanziato il settore con oltre 200 milioni di euro di finaziamenti (medio-lungo termine, linee a breve, etc) al netto del Tax Credit. Inoltre ha aiutato le imprese ad attivare nuovi canali di funding, accompagnandoli in operazioni sul mercato dei capitali, quali i Basket Bond di filiera (Basket Bond Cultura di Iervolino and Lady Bacardi Entertainment S.p.A., Lucky Red, Leone Film Group, Minerva Pictures Group) e promuovendo iniziative volte alla formazione dei profili più richiesti dal mercato audiovisivo, incoraggiando anche percorsi di educazione finanziaria (partnership con ANICA Academy).

 

Annalisa Areni responsabile UniCredit Client Strategies ha commentato l’iniziativa: "Come UniCredit crediamo nel grande potenziale di sviluppo e innovazione dell'industria audiovisiva Made in Italy. UniCredit vuole essere un partner strategico per le aziende del comparto e promuovere la crescita dell'industria culturale e creativa italiana, fornendo consulenza e soluzioni vantaggiose per aiutare le imprese della filiera ad affrontare un mercato in via di ridefinizione".

 

 

Noi siamo pronti a tornare in sala, e voi?