Share this event on:
  • LinkedIn

Recomend this page

Grazie, la tua segnalazione è stata inviata correttamente.

Spiacenti, questa funzionalità non è disponibile al momento.
Per favore prova con questo link. Grazie

#PalermochiamaItalia

#PalermochiamaItalia
Estratto-Locandina-Fondazione-Falcone.jpg

Anche quest'anno UniCredit Foundation sarà al fianco della Fondazione Falcone nel ricordo della strage di Capaci e di tutte le vittime della mafia. Domenica 23 maggio ricorrerà infatti il 29esimo anniversario dell'attentato in cui furono uccisi dalla mafia il giudice Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e gli agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro, mentre altre 23 persone rimasero ferite.


Partendo dalla convinzione che nel vuoto del distanziamento sociale, causato dalla fase di emergenza sanitaria, c'è il rischio che la mafia torni a conquistare luoghi preclusi alla cittadinanza, la Fondazione Falcone ha pensato quest'anno di "occupare" alcuni spazi della città di Palermo con installazioni di arte contemporanea, nel pieno rispetto delle norme anti-Covid.


Grazie all'ingaggio di artisti figurativi visuali e plastici, diverse opere dedicate alla memoria di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino saranno collocate in alcuni luoghi simbolici della città: l'Albero Falcone, l'Aula Bunker del maxiprocesso alla mafia e la sua più ampia area urbana, così come la Piazza Beato Padre Pino Puglisi (ex piazza Anita Garibaldi) a Brancaccio, luogo di impegno e ove sorge la casa museo dedicata a don Puglisi.

 

Durante la giornata saranno inoltre premiati gli elaborati vincitori del concorso di idee organizzato ogni anno dal Ministero dell'Istruzione e dalla Fondazione Falcone per favorire l'approfondimento degli studenti di argomenti attinenti la legalità. Centinaia sono le scuole italiane chiamate a confrontarsi su temi che riguardano la criminalità organizzata e i condizionamenti che questa esercita in varie forme sulla vita dei cittadini.

 

Alla cerimonia parteciperanno il Capo dello Stato e diversi rappresentanti delle massime istituzioni.