Share this event on:
  • LinkedIn

Recomend this page

Grazie, la tua segnalazione è stata inviata correttamente.

Spiacenti, questa funzionalità non è disponibile al momento.
Per favore prova con questo link. Grazie

"Haters e piccoli eroi", diciamo NO all'odio online - € 20,000

“Haters e piccoli eroi”, diciamo NO all'odio online - € 20,000

UniCredit Foundation sostiene l'iniziativa della Polizia Postale e delle Comunicazioni insieme all'Istituto Cine e TV Roberto Rossellini contro l'odio online


_PDR4323-Valerio-catoia

"Perché lo odiano?" È la domanda che Giovanni Catoia si è posto molte volte da quando suo figlio Valerio, atleta paralimpico con sindrome di Down, dopo aver salvato una bambina di 10 anni che rischiava di annegare nel mare di Sabaudia, è diventato bersaglio di un gruppo di haters su Facebook.
Valerio non ci aveva pensato un attimo, qualcuno aveva bisogno di lui ed è per questo che è stato premiato anche dal presidente Mattarella, che l'ha insignito del titolo di Alfiere d'Italia. Francesco Totti ha voluto conoscerlo e donargli la sua maglia.
Ma per qualcuno questo era troppo e ha iniziato a sfogare il suo odio online. Quando il papà ha cercato di capire e ha contattato i due amministratori del gruppo social che se la prendeva con suo figlio viene insultato anche lui. A questo punto non gli é rimasta altra strada che la denuncia alla Magistratura. La Polizia Postale avvia le indagini e come spesso succede emerge un quadro desolante.


La Rete oggi consente la diffusione di giudizi, offese e contenuti multimediali a una velocità impressionante con grandissima difficoltà alla loro rimozione. Purtroppo, certi episodi conclusi tragicamente ce lo ricordano ogni giorno ma qualcuno dimentica troppo in fretta o non riflette sulle conseguenze di certi gesti.Se da un lato siamo di fronte a un'attività investigativa senza sosta per contrastare i reati, dall'altro abbiamo un'intensa attività di educazione e consapevolizzazione a favore soprattutto dei ragazzi, con il coinvolgimento delle loro famiglie e della scuola. UniCredit Foundation crede molto in questa attività e ha deciso di sostenere numerosi progetti. Tra questi il progetto di realizzazione di un docufilm su quanto accaduto proprio a Valerio Catoia. Sarà realizzato dall'Istituto di Cinematografia Roberto Rossellini e quindi direttamente dagli studenti coetanei di Valerio all'epoca dei fatti. In questo modo sarà possibile riflettere con loro e con gli studenti ai quali a partire dal prossimo anno scolastico verrà presentato il docufilm e sarà approfondita l'importanza di un approccio attento ai social network.

IL PARTNER -  Istituto Superiore Cine e TV Roberto Rossellini

 

Da più di 50 anni costituisce il Polo formativo per quanto riguarda i quadri tecnici del settore dell'audiovisivo e della comunicazione di massa. La sua finalità è formare professionisti nei ruoli tecnici dei settori della cinematografia, televisione e fotografia. La Scuola, nata nel 1961 come Istituto professionale per la Cinematografia Scientifica ed Educativa, dopo alcune trasformazioni diventa, nel 1969, Istituto di Stato per la Cinematografia e la Televisione. Dal 1970 ha sede negli ex Stabilimenti Cinematografici Ponti-De Laurentiis dove sono stati girati molti film che costituiscono la storia della cinematografia italiana ed è dislocato in due sedi