Share this event on:

  • LinkedIn
  • Google +

Recomend this page

Grazie, la tua segnalazione è stata inviata correttamente.

Spiacenti, questa funzionalità non è disponibile al momento.
Per favore prova con questo link. Grazie

Il Meteo

file

Il Meteo: Il valore della collaborazione scientifica con Epson

Sulla torre più alta di UniCredit Tower è stata installata, in collaborazione con l'istituto Epson Meteo, una nuova stazione metereologica per la città di Milano.

I dati raccolti (temperatura, venti, umidità, piovosità, trasporto e deposito inquinanti) contribuiranno all'indagine dei modelli meteo-climatici relativi all'Isola di Calore Urbana di Milano (Urban Heating Island, o UHI).

Secondo gli esperti, infatti, UniCredit Tower è un luogo di rilevazione ideale, sia per l'altezza della struttura e l'assenza di costruzioni nelle vicinanze, sia per la possibilità di collocazione di strumentazioni a diversi livelli di quota.

 

Il progetto di ricerca prevede anche l'installazione di due webcam HD sulla Tower principale, che restituiranno in un'unica visione panoramica a 360 gradi sempre aggiornata la situazione della visibilità generale su un'area molto vasta della Lombardia. Tutte le informazioni raccolte saranno utilizzate dai meteorologi del Centro Epson Meteo per la valutazione oggettiva della visibilità, della presenza di nebbia e di foschia.

 

Guarda il video

La Torre è perfetta   

Con l'uso di di webcam poste sulle torri è possibile effettuare un monitoraggio sistematico della visibilità generale in un'area molto vasta delle Lombardia.

L'architettura della Torre sembra fatta apposta per lo studio dell'isola di calore urbana milanese.

 

  • Alta quanto serve
  • Suddivisa in tre edifici
  • Tre terrazzi a diversi livelli
  • Una Piazza ampia e aperta
  • Libera da strutture nelle vicinanze

Situazione meteo

In virtù della collaborazione tra UniCredit ed Epson Meteo, le emittenti Mediaset effettueranno alcuni collegamenti dedicati al meteo direttamente da UniCredit Tower, in particolare all'interno di TGCom24, della trasmissione Mattino5 in onda su Canale5 e sulla home page del sito www.meteo.it.
 

L'ISOLA DI CALORE - di cosa si tratta?

Tre quarti della popolazione europea vive in aree urbane, quelle in cui il cambiamento climatico sarà più percepibile nella vita quotidiana.

Mentre le aree sub urbane vivono una più graduale esposizione al cambiamento climatico, quelle urbane subiscono alterazioni climatiche uniche e peculiari: la sostituzione della vegetazione naturale con superfici artificiali ed edifici crea microclimi unici che alterano temperatura, umidità, direzione del vento e delle precipitazioni.

Le stesse differenze di progettazione e gestione urbana rendono le città vulnerabili in molti modi e ognuna acquista una sua peculiarità: addirittura si verificano sostanziali differenze tra città situate nelle medesima regione geografica.

In generale tutte le superfici "artificiali" su cui vengono disposte strade, abitazioni, negozi e zone industriali portano come naturale conseguenza un cambiamento importante che deve essere studiato nel tempo.

 

LA STAZIONE DI RILEVAZIONE METEREOLOGICA

La stazione metereologica, grazie ai suoi innovativi sensori, permette di classificare in diretta una serie di dati relativi a temperatura, vento, umidità e quantità di pioggia caduta.

Tutte le informazioni catalogate diventano materia di studio e di confronto con gli altri dati provenienti dall'Associazione Meteonetwork, l'aeroporto Milano Linate e la stazione di Milano Brera, che possiede un ricco registro di dati termici e pluviometrici. Ne deriverà nel tempo un vero e proprio archivio digitale, indispensabile per la costruzione di modelli meteorologici previsionali sempre più precisi. Anche per questo la nuova stazione metereologica segna un netto miglioramento rispetto all'attuale sondaggio con palloni ad elio che non solo comporta costi molto alti, ma generalmente non interseca lo spazio centrale dell'Isola di Calore.

La sostenibilità Ambientale

UniCredit è consapevole della propria responsabilità ambientale e degli impatti, sia diretti che indiretti delle sue attività.

Oltre a minimizzare la nostra impronta di carbonio per mitigare i cambiamenti climatici, finanziamo tecnologie per lo sfruttamento di energie rinnovabili e cerchiamo nuove soluzioni per contenere le emissioni. Ci impegniamo ogni giorno anche con verso i nostri fornitori, chiedendo loro di assicurare specifiche tecniche che incorporino criteri ambientali.

Essere una banca realmente sostenibile significa creare valore per per tutti i nostri stakeholder e migliorare la qualità della loro vita nel lungo termine, attraverso tutte le nostre azioni quotidiane.

I Timelapse

Sulla torre A sono state posizionate due telecamere con sensori giorno/notte in alta definizione e zoom ottico che garantiscono una vasta visione a 360 di tutta Lombardia. Il Time Lapse è una tecnica cinematografica in cui la frequenza di cattura di ogni fotogramma è molto inferiore a quella di riproduzione. Ogni giorno, la webcam registra 60 minuti di video che, attraverso la tecnica del Time Lapse, vengono confezionati in due suggestivi video di 40 secondi.

 

 

Torna su

 

 

Aggiornato il 16 Dicembre 2015.