Share this event on:

  • LinkedIn

Recomend this page

Grazie, la tua segnalazione è stata inviata correttamente.

Spiacenti, questa funzionalità non è disponibile al momento.
Per favore prova con questo link. Grazie

La grande musica è per tutti: questo è ciò che conta

La grande musica è per tutti: questo è ciò che conta

 

'Anche da casa, ciò che conta è che sia per tutti. Solo così la musica è davvero grande.

UniCredit e la Filarmonica della Scala continuano la loro partnership volta a promuovere le occasioni di esperienza della musica classica fuori e dentro le sale concerto.'

 

 

La musica nei cortili di Milano

Grazie al sostegno di UniCredit, la Filarmonica della Scala si esibirà in piccoli concerti nei cortili di Milano.

 

Filarmonica---Cortili_2020_1260x844

Dal 26 al 28 giugno si terrà un ricco programma di concerti gratuiti in tutta Milano grazie ai musicisti della Filarmonica della Scala. Ouverture - la Filarmonica nei cortili è un ciclo di ventiquattro appuntamenti che si svolgeranno ogni sera alle 19.30, con otto diversi gruppi di musicisti in otto cortili meneghini.

 

La formula dei concerti per piccoli ensemble, in contemporanea e all'aperto, testimonia il desiderio di ripartenza dei musicisti scaligeri, a quattro mesi dall'interruzione causata dal Covid-19, e al tempo stesso richiama l'attenzione su un tema che vede le orchestre sinfoniche e i teatri d'opera tra le istituzioni più colpite dalle restrizioni.

 

L'iniziativa è realizzata in collaborazione con il Teatro alla Scala, il Comune di Milano Cultura e i nove Municipi e con il sostegno del Main Partner UniCredit e dello Sponsor Allianz e rientra nell'ambito dei progetti Open Filarmonica che l'orchestra, in collaborazione con UniCredit, realizza con finalità sociali, educative e di divulgazione musicale.

 

Jean Pierre Mustier, CEO UniCredit afferma: «I valori uniscono una comunità e ne definiscono la cultura. Quelli che vedono da molti anni vicini UniCredit e l'Orchestra si esprimono proprio nell'avvicinare la grande musica a un pubblico sempre più ampio attraverso iniziative di grande qualità. Il progetto dei cortili esprime questi valori ed è un'occasione di coesione e di condivisione, in grado di generare per tutta la comunità un impatto positivo».

 

Maurizio Beretta, Presidente della Filarmonica della Scala dichiara: «La Filarmonica della Scala ha da sempre un legame profondo con la città di Milano e i suoi musicisti sono pronti a mettersi in gioco con proposte innovative per dare un nuovo significato a questo rapporto nella delicata fase della ripartenza. Il progetto nei cortili è un gesto concreto per tornare a fare musica dal vivo dentro la città, nel rispetto delle norme vigenti per le persone della comunità. C'è un filo ideale che lega questi concerti, tutti fortemente voluti dalla Filarmonica della Scala, una delle più prestigiose orchestre al mondo».

 

Il programma completo è disponibile sul portale web dedicato www.openfilarmonica.it o accedendo dal sito ufficiale www.filarmonica.it. L'ingresso è gratuito fino ad esaurimento posti con prenotazione obbligatoria effettuabile sul sito web a partire da martedì 23 giugno.

 

 

#Italiasuona, il flashmob sonoro collettivo

 

 

Il Canone di Pachelbel dedicato agli operatori sanitari, della protezione civile, delle forze dell'ordine  e volontari con l'invito a tutti i musicisti nel mondo ad eseguirlo dalle loro finestre come augurio di Buona Pasqua

Italiasuona_2020_375x295

Un video musicale di auguri in cui 64 musicisti dell'orchestra eseguono da remoto il celebre Canone di Pachelbel. Sono gli auguri di Pasqua 2020 della Filarmonica della Scala che invita tutti a suonare o far risuonare il brano alle finestre come segno di vicinanza a tutti i medici, gli operatori sanitari, della protezione civile e delle forze dell'ordine, le associazioni, i volontari e tutte le persone che stanno dedicando il loro impegno a sostegno di chi soffre a causa del Covid-19 in Italia e in tutto il mondo.

 

"La musica è la lingua universale", dicono i musicisti, "attraverso di essa vogliamo essere vicini alle persone, in un momento così difficile per tutta l'umanità, con l'esecuzione del celebre Canone in re maggiore di Johann Pachelbel. Lo faremo dalle nostre finestre e invitiamo tutti, musicisti e non, a unirsi a noi in questo concerto a cielo aperto, il nostro augurio nel giorno di Pasqua. Abbiamo scelto il Canone di Pachelbel per la sua universalità e per quella sua meravigliosa architettura: una semplice cellula musicale che si ripete in variazioni via via sempre più complesse. Una ripetitività mai noiosa che lo rende uno dei brani più conosciuti e amati, e uno degli esempi più significativi di contaminazione tra generi musicali, per i tanti arrangiamenti che ancora oggi sono realizzati dal Jazz al Rock. Per questo motivo potranno suonarlo tutti. Il Canone di Pachelbel, nel suo infinito ripetersi semplice e complicato, oggi più che mai rappresenta il senso ciclico del nostro mondo, e lo spirito che anima tutti nel ripartire. Insieme ce la faremo".  

 

Al messaggio si sono uniti il Main Partner UniCredit, UniCredit Foundation e gli sponsor dell'orchestra.

 

 

 

#Italiasuona è l'hashtag che la Filarmonica ha lanciato con l'iniziativa e i video più belli sono stati ripubblicati sui profili social dell'orchestra.

La settima edizione del Concerto per Milano della Filarmonica della Scala

 

 

file

Si è svolto lo scorso giugno in piazza Duomo a Milano la settima edizione del Concerto per Milano, il più atteso appuntamento sinfonico gratuito d'inizio estate.

A dirigere la Filarmonica della Scala è stato il Maestro Riccardo Chailly.

 

Il programma proposto è stato particolarmente interessante: la Sinfonia "dal Nuovo Mondo" di Dvořák, la Suite del balletto da La Strada ed estratti da Prova d'Orchestra, omaggio felliniano a Nino Rota nel quarantesimo della scomparsa.

 

UniCredit, main partner dell'orchestra, sostiene dal 2013 questo grande evento dedicato alla città e supporta tutti i progetti del programma "Open Filarmonica" che comprende anche il ciclo di Prove Aperte a favore di Associazioni che operano nel Sociale nel capoluogo lombardo, il progetto di educazione alla musica per i più piccoli "Sound, Music!" e le borse di studio per giovani musicisti di talento.

 

Grazie a RaiCom è stato inoltre trasmesso in diretta su differenti emittenti in Germania, Francia e paesi europei francofoni, Grecia, Lettonia, Repubblica Ceca e  Slovenia, ed in differita in Corea, Nord Africa, Medio Oriente (Paesi Mena), Giappone e Cina.

 

Tournée internazionale 2019 della Filarmonica della Scala

 

 

Nove concerti in otto città europee

 

Nel corso del 2019, da gennaio a giugno, la Filarmonica della Scala ha tenuto nove concerti internazionali diretti dal Maestro Riccardo Chailly.

Negli ultimi anni, l'orchestra ha ampliato il cartellone internazionale, celebrando la sua ricca storia con diverse esibizioni in sale prestigiose e festival di tutta Europa. Solo nel 2018, la Filarmonica della Scala ha tenuto 17 concerti in nove paesi, coinvolgendo un vasto pubblico di circa trenta mila persone durante l'intero tour.

 

UniCredit sostiene l'orchestra dal 2000, dal 2003 come Main Partner.

Il programma

 

L'orchestra ha iniziato il tour internazionale il 23 gennaio a Madrid dove siè esibita per due serate. Seconda tappa a Parigi il 25 gennaio con il violinista Maxim Vengerov. Per poi proseguire verso Dortmund (26 gennaio), Amsterdam (28 gennaio), Lussemburgo (29 gennaio con il violinista Maxim Vengerov), Modena (7 marzo), Lucerna (11 aprile), per finire con l'ultima esibizione a Baden-Baden l'8 giugno, insieme al violinista Emmanuel Tjeknavorian. L'intera tournée è stata diretta dal Maestro Riccardo Chailly.

La storia della Filarmonica della Scala

 

 

 

Filarmonica, l'emozione della musica classica: grandi Maestri per grandi Solisti

 

Il programma della stagione che vede protagonista la Filarmonica della Scala continua la ricerca iniziata dal direttore principale Riccardo Chailly sul sinfonismo dei grandi compositori russi con brani del repertorio sinfonico tra i più importanti e amati dal pubblico.

 

 

Il grande concerto che ha emozionato tutta Milano

 

Lo scorso 10 giugno 2018 si è tenuto a Milano, in piazza Duomo, il più atteso appuntamento sinfonico gratuito d'inizio estate: il Maestro Chailly ha diretto la Filarmonica della Scala con un programma di grande richiamo.
Sul palcoscenico si è esibito anche il pianista russo Denis Matsuev, che ha interpretato uno dei brani di Čajkovskij più amati e conosciuti dal pubblico, il concerto per pianoforte e orchestra n. 1 in si bem. min op. 23

 

 

 

 

"La Filarmonica ha un'attitudine all'apertura anche verso i ragazzi, non solo gli esperti. Il concerto in Piazza Duomo unisce oltre 50.000 persone"

 

 

Riccardo Chailly

Dìrettore Principale della Filarmonica della Scala

 

Concerto per Milano: emozioni sul palco

 

 


" In piazza c'è la responsabilità di una rock star. C'è un abbraccio diverso. Lo scopo di un artista è arrivare alla gente, toccare le persone. In Piazza Duomo lo fai veramente"

 

 

Daniele Morandini

Primo Trombone Orchestra Filarmonica della Scala

 

 

La Filarmonica della Scala: " Tra le 10 orchestre più importanti"


Filarmonica2-1584x320

 

Buio in teatro, silenzio. Il direttore Riccardo Chailly dà il levare con la bacchetta e l'orchestra inizia a suonare. 

Questa l'emozione di ascoltare la Filarmonica della Scala. E non solo per gli appassionati di musica classica: anche per chi per curiosità si avvicina a questa forma d'arte e cultura.

 

La fondazione dell'orchestra nel 1982 è opera del maestro Claudio Abbado per sviluppare il repertorio sinfonico del Teatro milanese, da sempre molto concentrato sull'opera. Apre quindi con decisione alle opere del Novecento valorizzando le qualità solistiche delle prime parti. Ed è subito successo anche internazionale.

 

Tra gli obiettivi della Filarmonica c'è quello di essere al "servizio del pubblico". Oltre alle borse di studio, 30 fino a oggi quelle assegnate a giovani musicisti, il programma Open Filarmonica promuove iniziative per la città di Milano come le Prove Aperte al pubblico dove l'incasso è devoluto in beneficenza e il progetto didattico per gli alunni delle scuole primarie "Sound, Music!".

 

Da non dimenticare poi l'annuale Concerto per Milano in Piazza Duomo: un evento gratuito che dal 2013 è un appuntamento fisso nel calendario di inizio estate del capoluogo lombardo. L'impegno costante per far conoscere la musica classica a un pubblico sempre più vasto è portato avanti senza ricorrere a fondi pubblici.

L'attività della Filarmonica della Scala è sostenuta da UniCredit, Main Partner dell'Orchestra.

 

 

 

 

 

 


Silenzio in sala: parla il maestro Chailly

 

 

 

"Avere l'occasione di ascolto della musica classica è la fiamma che dà inizio a un percorso da cui non si può più prescindere per il resto della vita"

 

Riccardo Chailly

Dìrettore Principale della Filarmonica della Scala

 


Musica classica, ma sempre moderna: ciò che conta è amarla

 

 

 

 

"La nostra vita ha bisogno di una colonna sonora"

 

Luisa Prandina

Prima Arpa Orchestra Filarmonica della Scala

file


"Sound, Music!" 2019


Il 5 e 6 aprile 2019 la Filarmonica della Scala suona per i ragazzi, gli insegnanti i e le famiglie

file

La Filarmonica della Scala torna a incantare i più piccoli. E questa volta lo fa sulle note del capolavoro di Felix Mendelssohn "Sogno di una notte di mezza estate", protagonista dell'edizione 2019 di Sound, Music!, progetto didattico gratuito della Filarmonica realizzato in collaborazione con il Main Partner UniCredit e ideato dal regista Francesco Micheli.

 

Ai bambini delle scuole primarie milanesi, ma anche ai loro insegnanti sono rivolte attività propedeutiche nelle classi e spettacoli dedicati al Conservatorio di Milano. L'obiettivo è stimolare i più piccoli a un ascolto consapevole della musica.

 

L'appuntamento è per venerdì 5 (riservato alle scuole) e sabato 6 aprile alle 17.30 (aperto al pubblico) presso la Sala Verdi del Conservatorio: i musicisti della Piccola Filarmonica della Scala e dell'Orchestra da Camera del Conservatorio di Milano diretti da Alessandro Ferrari, con la partecipazione del coro del Conservatorio diretto da Maria Grazia Lascala, faranno rivivere le vicende dei quattro protagonisti, Lisandro, Ermia, Demetrio ed Elena.

 

Gli studenti coinvolti - più di mille anche quest'anno - dopo essersi preparati a scuola con incontri e lezioni potranno partecipare in prima persona a uno spettacolo unico, in cui saranno coinvolti attivamente.

 

La versione digitale del Quaderno è disponibile sul sito www.filarmonica.it anche per il pubblico che prenderà parte allo spettacolo di sabato 6 aprile 2019

 

 

 

 

 

"Sound, Music!" 2018

Un viaggio alla scoperta della musica, a bordo di una navicella spaziale pilotata dalla Filarmonica della Scala.

"Sound, Music!" nasce dalla volontà di UniCredit e della Filarmonica della Scala di creare un'occasione unica per iniziare i bambini delle scuole primarie milanesi all'ascolto della musica classica vissuta come un gioco emozionante.

Perché ciò che conta è dar vita a un legame magico, quello con la musica, che durerà per sempre.

 

La magia della musica è tornare bambini

 

 

"La musica classica è importante per crescere perché ti rende felice. Loro crescono con noi e noi stessi ritorniamo bambini "

 

Alessandro Ferrari

Violinista della Filarmonica della Scala e Direttore d'Orchestra

 

 

La musica è... sensazioni ed emozioni che contano

 

 

 

"Sound, Music! mi ha fatto capire che la musica non è solo ascoltare una melodia, ma anche provare sensazioni ed emozioni"

 

Giacomo

10 anni

 

 

Sound, Music! 2018 - Sagra della Primavera - Photogallery

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Creare le condizioni perché questa meravigliosa forma d'arte possa arrivare a chiunque, trasmettendo conoscenze, interesse e soprattutto tanta passione, è ciò che conta per noi. Ed è il motore che tiene vivo il legame tra UniCredit e la Filarmonica della Scala, sempre pronti a promuovere la grande musica, perché ciò che conta è che sia per tutti.