Share this event on:
  • LinkedIn

Recomend this page

Grazie, la tua segnalazione è stata inviata correttamente.

Spiacenti, questa funzionalità non è disponibile al momento.
Per favore prova con questo link. Grazie

Daniel Buren: danza tra triangoli e losanghe per tre colori, lavoro in situ

  • 10

Marzo 2010
Roma, MACRO  
Save
file

Il 10 marzo alle ore 19.00 verrà inaugurato un nuovo, eccezionale intervento permanente concepito e realizzato per il MACRO da un grande maestro della contemporaneità: Daniel Buren. Con la sua opera, il museo continua a definire la nuova immagine dei propri spazi espositivi.

 

Un grande maestro del contemporaneo, Daniel Buren (Boulogne-Billancourt, 1938), osservando e percorrendo gli spazi del MACRO, ha pensato per la hall centrale del Museo la sua prima importante opera permanente a Roma. Ideato per quello che è chiamato il "belvedere" di questa struttura, il lavoro specchiante di Buren, con la sua luce e prospettiva straordinaria, resterà nel futuro del MACRO, per partecipare alla nascita, tra alcuni mesi, della nuova ala progettata da Odile Decq.

 

Buren ha concepito un grande intervento sospeso al di sopra dell'entrata attuale del Museo, all'altezza del primo piano, che idealmente moltiplica le coordinate visive della sua architettura. Lo stesso artista ha dichiarato di aver pensato il suo lavoro come una danza di forme e luci in dialogo con gli spazi del MACRO.

 

Promossa dal Comune di Roma, Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione - Sovrintendenza ai Beni Culturali, questa nuova presenza al MACRO è realizzata con il supporto di UniCredit Group, partner del Museo grazie anche alla concessione in comodato di importanti opere di Stefano Arienti, Armin Linke, Adrian Paci, Nicola Pellegrini e Ottonella Mocellin, e in collaborazione con gli Incontri Internazionali d'Arte. Il MACRO si conferma così luogo di sinergie propositive e laboratorio attivo di feconde collaborazioni.

 

 

 

Per maggiori informazioni, visita il sito www.macro.roma.museum