Share this event on:

  • LinkedIn

Recomend this page

Grazie, la tua segnalazione è stata inviata correttamente.

Spiacenti, questa funzionalità non è disponibile al momento.
Per favore prova con questo link. Grazie

"Irrespektiv": Kendell Geers al Mart Rovereto

  • 31

    Ottobre 2009
  • 17

    Gennaio 2010
Mart Rovereto, Rovereto  
Save
file

Dal 31 ottobre 2009 al 17 gennaio 2010 il Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto presenta la grande arte contemporanea internazionale con la mostra "Irrespektiv" dell'artista Kendell Geers.

 

L'esposizione è parte di una vasta rassegna dedicata all'artista sudafricano, tentativo di presentare i temi principali che attraversano il suo lavoro: una coproduzione europea, che associa musei e istituzioni artistiche del Belgio, dell'Inghilterra, della Francia e dell'Italia.

 

Kendell Geers con le sue opere propone una creatività che costringe il pubblico a interrogarsi su temi sociali e politici di grande attualità. Il titolo, una parodia del termine "retrospettiva", esprime immediatamente il tono della mostra e la pone all'insegna dell'impegno e della provocazione.

 

Gran parte della ricerca dell'artista è volta ad esplorare ed attraversare i confini, nel senso più ampio del termine: dai confini geografici, a quelli linguistici, politici, sociali, sessuali e psicologici. Geers rivendica la necessità di prendere posizione rispetto al mondo in cui vive. Da questo atteggiamento nasce un'arte impegnata, che coinvolge totalmente l'artista a livello personale.

 

In prima linea nella denuncia delle follie dell'apartheid in Sudafrica, l'artista riesce a dare al suo impegno un carattere universale. Argomenti come la segregazione, la sicurezza, la repressione delle minoranze, il razzismo e la violenza, in breve quasi tutto ciò che limita la libertà fondamentali dell'essere umano, sono nuclei fondanti del suo lavoro.

Da sottolineare come, nella produzione di Geers, assieme alla verve polemica, sia sempre presente anche un importante elemento di ironia: l'artista non mira a imporre le proprie opinioni personali, ma invita  l'osservatore a riflettere sulle proprie scelte.

 

In ognuna delle sedi che ha ospitato la mostra, l'artista ha ripensato il progetto, rendendo ogni esposizione diversa e originale rispetto alle altre. Come di consueto, Geers gioca con lo spazio offerto dalla sede espositiva, che riempie di segni visivi.

 

 

Info

Per maggiori informazioni, si prega di visitare il sito www.mart.tn.it