Share this event on:

  • LinkedIn

Recomend this page

Grazie, la tua segnalazione è stata inviata correttamente.

Spiacenti, questa funzionalità non è disponibile al momento.
Per favore prova con questo link. Grazie

Ladislav Bielik: “August 1968, Bratislava” Spazio Milano ospita gli scatti del fotografo slovacco

  • 15

    Giugno 2009
  • 16

    Luglio 2009
Spazio Milano, Milano  
Save
file

Dal 15 giugno al 16 luglio sarà esposta presso Spazio Milano, all'interno dell'agenzia UniCredit Banca di Piazza Cordusio, una selezione degli scatti più significativi di Ladislav Bielik, il fotografo slovacco divenuto celebre in tutto il mondo grazie al reportage realizzato il 21 agosto 1968, in occasione dell'invasione della Cecoslovacchia da parte delle truppe del Patto di Varsavia che pose fine alla Primavera di Praga.

 

Prosegue dunque, dopo il felice incontro con la Turchia, l'appuntamento con "Dialoghi internazionali", programmazione a cui UniCredit riserva gli spazi della prestigiosa sede di Piazza Cordusio, insieme a "Milano creativa" e alla rassegna che dà voce all'espressività dei dipendenti del Gruppo.

I 15 scatti esposti sono una piccola scelta dalle pellicole utilizzate da Bielik il 21 agosto 1968, quando le forze di cinque paesi del Patto di Varsavia varcarono i confini dell'alleata Cecoslovacchia per porre fine al "socialismo dal volto umano" e alle altre istanze riformatrici che avevano trovato voce in alcuni esponenti dello stesso Partito Comunista del paese guidato da Alexander Dubček. L'operato del segretario del Partito Comunista Cecoslovacco, infatti, rappresentava una seria minaccia alla dottrina Brežnev, che subordinava la sovranità di ciascun paese comunista agli interessi del blocco socialista e prevedeva la possibilità dell'URSS di intervenire in caso di minaccia per i regimi socialisti.

 

La notte tra il 20 e il 21 agosto furono sepolte tutte le speranze di riforma del socialismo applicato, in Cecoslovacchia e altrove nell'est Europa. Secondo dati aggiornati, resi noti in questi giorni, morirono 108 persone.

 

Bielik scese in strada e scattò delle istantanee destinate a fare il giro del mondo. Il quotidiano Smena, per il quale Bielik lavorava, pubblicò quattro delle fotografie più drammatiche in una edizione straordinaria il 22 agosto. L'immagine di copertina, nella quale un uomo apre la camicia sul petto sfidando un carro armato, venne poi ripresa da molti quotidiani internazionali (Welt am Sonntag e New York Times tra i primi) per illustrare i fatti cecoslovacchi, è stata pubblicata su molte raccolte delle più importanti fotografie del XX° secolo e selezionata per l'edizione 1968-69 del World Press Photo.

 

Dopo la pubblicazione, Bielik dovette lasciare il quotidiano Smena. Nonostante il suo nome non venne riportato sul giornale e le pubblicazioni straniere ne dettero una diversa paternità, le autorità cecoslovacche conoscevano il nome dell'autore. Lui non parlò più delle fotografie a nessuno, anche la moglie, che lo aveva più volte pregato di distruggere i negativi, se ne dimenticò. Bielik morì nel 1984. Il suo lavoro fu pubblicamente apprezzato solo dopo la sua morte, quando, nel 1989, dopo la caduta del muro di Berlino, in una vecchia valigia consunta rinvenuta in una cantina dell'edificio dove aveva vissuto, il figlio Peter trovò una busta con 187 negativi scattati in quella occasione.

 

In occasione dell'inaugurazione della mostra, realizzata in collaborazione con l'Associazione Allegra, il 15 giugno alle ore 18.00 in Spazio Milano, presso l'Agenzia UniCredit Banca di Piazza Cordusio, si terrà una conversazione con il Professor Francesco Leoncini, docente di Storia dei Paesi Slavi e Storia dell'Europa Centrale all'Università Ca' Foscari di Venezia, sul tema: "1919-1989. Nascita e rinascita della Nuova Europa. Da Masaryk, Štefánik a Dubček". Interverranno all'incontro anche Pierluigi Solieri (di Associazione Allegra, promotore della mostra) e Stanislav Vallo (Ambasciatore della Repubblica Slovacca in Italia).

 

 

Patrocini
Ministero degli Esteri, Ministero della Cultura e Ambasciata della Repubblica Slovacca

 

 

(nella foto: Ladislav Bielik, Bare-chested Man in front of Occupying Tank, Šafárik Square, Bratislava, August 21, 1968)

 

 

Info

Ufficio Stampa UniCredit  - 02 8727 57 90
Francesca Palermo-Patera - francesca.palermopatera@unicreditgroup.eu
UniCredit & Art - unicreditandart@unicreditgroup.eu