Share this event on:
  • LinkedIn

Recomend this page

Grazie, la tua segnalazione è stata inviata correttamente.

Spiacenti, questa funzionalità non è disponibile al momento.
Per favore prova con questo link. Grazie

Thomas Ruff

  • 18

    Marzo 2009
  • 21

    Giugno 2009
Museo D’Arte Contemporanea - Castello di Rivoli, Rivoli - Torino  
Save
file

La Mostra

La rassegna antologica che il Castello di Rivoli dedica all'opera di Thomas Ruff è ospitata nel grande spazio della Manica Lunga. 

L'allestimento nasce dalla stretta collaborazione tra l'artista e il curatore, Carolyn Christov-Bakargiev. In esso si realizza una presentazione non storico-cronologica bensì concepita come un'unica grande installazione inedita. La scelta di escludere dalla rassegna i celebri Porträts, per i quali Ruff è conosciuto al grande pubblico, esalta l'intento di contrapporre alla società delle immagini, le opere più astratte e misteriose dell'artista tedesco.

 

 

L'Artista e le Opere in mostra

Thomas Ruff, nato nel 1958, vive e lavora a Düsseldorf dove ha studiato arte e fotografia all'Accademia. L'artista tedesco che, dall'inizio degli anni Ottanta, crea opere fotografiche che indagano il mezzo fotografico, l'uso che ne viene fatto nella società e l'universo della cultura visiva contemporanea, è presente in questa personale con più di ottanta opere. Parte delle opere vengono esposte per la prima volta in occasione di questa mostra.

 

Pur con la presenza di alcune tra le prime opere realizzate dall'artista, la mostra si concentra sui lavori più recenti, indagando in particolare il rapporto con la produzione visiva dell'era digitale, le forme di manipolazione dell'immagine e la costituzione della soggettività in questa epoca, temi sui quali Ruff ha iniziato a riflettere a partire dagli anni Novanta. La problematica della manipolazione è infatti presente già nella serie Retuschen (Ritocchi), opere basate su fotografie trovate e ritoccate a mano. La mostra si conclude con l'ultima serie di opere intitolate Zycles (Cicli). Queste astrazioni stampate a getto d'inchiostro su tela sono basate sulla rappresentazione dello spazio e la costruzione di volumi usando programmi di '3-D modeling', suggerendo che la pittura e la fotografia non sono più due mezzi distinti.

 

 

(foto: Thomas Ruff Substrat 16 I, 2002, Museo d'Arte Contemporanea - Castello di Rivoli )

 

  

Info

Per ulteriori informazioni si prega di visitare il sito www.castellodirivoli.org