Share this event on:

  • LinkedIn

Recomend this page

Grazie, la tua segnalazione è stata inviata correttamente.

Spiacenti, questa funzionalità non è disponibile al momento.
Per favore prova con questo link. Grazie

UniCredit e MAMbo ancora insieme per Focus on Contemporary Italian Art

  • 06

Dicembre 2008
MAMbo - Museo Arte Moderna, Bologna  
Save
file

Luisa Lambri, Alessandra Tesi, Loris Cecchini, Riccardo Previdi, Patrick Tuttofuoco, Lara Favaretto, Elisa Sighicelli e Sissi sono solo alcuni degli artisti promossi nell'ambito di Focus on Contemporary Italian Art . L'impegno di UniCredit verso la giovane arte italiana ha preso forma - già a partire dal 2007 - in un progetto pluriennale con il MAMbo che prevede l'acquisizione o la coproduzione di opere in occasione di grandi eventi internazionali, opere successivamente lasciate per la pubblica fruizione, affinché diventino patrimonio per la comunità, con la formula del "comodato a lungo termine".

Il 6 dicembre sarà presentato un nuovo allestimento della collezione con le nuove acquisizione, tra cui Sissi con l'installazione "Over the glance ties the rope" realizzata durante un periodo in residenza in Giappone.

Inoltre, Eva Frapiccini - artista che UniCredit ha già avuto modo di sostenere in occasione di una residenza-studio a Londra - presenta al MAMbo il suo progetto fotografico allo SpazioGam: Muri di piombo sarà oggetto di laboratori e workshop con studenti. Muri di piombo è stato interamente acquisito da UniCredit a seguito del Premio Passaporto dell'Accademia di Torino. Precedentemente esposto alla Maison Européenne de la Photographie di Parigi, al FotoGrafia Festival Internazionale di Roma, alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo di Torino, al Museo Diffuso e della Resistenza di Torino e, nella sua interezza, a Spazio Milano (all'interno della filiale UniCredit Banca di Piazza Cordusio), il lavoro della Frapiccini è un viaggio per immagini fra luoghi degli "Anni di Piombo" in un percorso di ricostruzione personale che tocca diverse città, Torino, Roma, Milano e Genova, colpite dalle azioni condotte (dal 1976 al 1982) da gruppi come le Brigate Rosse, Prima Linea, Compagni Combattenti e Nap. Quest'opera rappresenta un invito a riflettere sulla storia e sul suo valore in quanto parte della memoria collettiva, memoria da condividere, da mantenere viva e da alimentare per superare i "muri di piombo" del nostro tempo. All'artista è stato inoltre dedicato un volume monografico, prima pubblicazione della collana "Art Talks" di UniCredit Group espressamente dedicata a giovani artisti ed edita da Skira.

Ma la valorizzazione della ricerca dei giovani attraverso l'inserimento delle loro opere in una prestigiosa collezione o la presentazione di un progetto d'artista come oggetto di formazione e approfondimento sono solo alcune delle iniziative che legano UniCredit al MAMbo. Attraverso UniCredit Banca, il Gruppo promuove inoltre il progetto Collezioni mai viste che rinnova l'attenzione alla diversità e alla ricerca nel campo della formazione. Con il MAMbo, Furla e con la Fondazione Querini Stampalia, UniCredit sostiene il Premio Furla che, nell'edizione 2009, si rinnova in un format unico nel panorama internazionale.

(nella foto: Eva Frapiccini, Muri di Piombo - Roma, via Caetani, 2004-2006, UniCredit Group Collection)


Info

MAMbo, Bologna
http://www.mambo-bologna.org/