Share this event on:
  • LinkedIn

Recomend this page

Grazie, la tua segnalazione è stata inviata correttamente.

Spiacenti, questa funzionalità non è disponibile al momento.
Per favore prova con questo link. Grazie

Fotografis. Collection reloaded

  • 11

Settembre 2008
Museum of Modern  
Save
file

Per UniCredit collezionare significa in primo luogo valorizzare e condividere il proprio patrimonio artistico, espressione di identità, con le comunità nei 23 paesi nei quali opera.

Il patrimonio, che abbraccia la storia dell'arte, dai reperti mesopotamici fino alla stretta contemporaneità, conta oltre 60.000 opere ed ha un forte focus sulla fotografia internazionale.

Molto significativo il corpus di fotografie facente capo a Bank Austria , membro di UniCredit Group, le cui primeacquisizioni risalgono al 1976.

Una mostra,  al Bank Austria Kunstforum di Viennadall'11 settembre al 29 ottobre, presenta un nucleo di 250 opere di importanti autori internazionali, che, a seguire, sarà interamente concessa per la pubblica fruizione in comodato di lungo termine al Museum of Modern Art di Salisburgo, tra i centri più importanti in ambito europeo nel campo della fotografia storica e contemporanea.

Fotografis, questo il titolo dell'esposizione, nasce per celebrare l'arte forse più aderente ai nostri tempi, con opere di alto valore storico ed estetico, punto di riferimento della critica per riflettere sulla storia della fotografia, sulle sue tendenze ed evoluzioni.

Tra gli autori in mostra, William Henry Fox-Talbot, l'inventore della fotografia; Francis Frith e Maxime du Camp con i loro scatti di viaggio; Eadweard Muybridge e la cromofotografia; Julia Margaret Cameron, Edward Steichen e Heinrich Kühn, rappresentanti della corrente del "Pittorialismo"; Paul Strand e Edward Weston , esponenti negli Anni Venti della corrente "Straight Photography"; Man Ray, Alexander Rodchenko, Raoul Hausmann e Láslo Moholy-Nagy per rappresentare l'innovativo e rivoluzionario approccio delle Avanguardie Storiche tra Dadaismo e Costruttivismo; fino a Valie Export e Arnulf Rainer , artisti contemporanei che chiudono il profilo della nucleo in mostra.

La concessione di questo importante corpus a un'istituzione pubblica come il Museo di Salisburgo rientra nella filosofia d'azione del Gruppo UniCredit, condivisa da tutti i membri bancari che ne fanno parte.

UniCredit dal lancio del suo progetto sui linguaggi della contemporaneità, UniCredit & Art, sostiene il mondo dell'arte e della cultura attivando relazioni di partnership a lungo termine con istituzioni ed enti territoriali, che si consolidino anche attraverso un fitto programma di prestiti e comodati.

Numerose le partnership con musei tra i quali il Castello di Rivoli - Museo d'arte contemporanea, il MART- Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto, il MAMbo - Museo di Arte Moderna di Bologna, con il quale ha avviato un programma triennale di "committenza partecipata" di opere di giovani artisti emergenti per la collezione permanente, infine la Maison Européenne de la Photographie : quest'ultima avviata con la partecipazione del Gruppo all'edizione del 2007 di Paris Photo, nella quale UniCredit ha rappresentato l'Italia, Paese all'onore, esponendo una selezione di circa 50 opere dalla propria raccolta sulla fotografia italiana, che include lavori dagli anni '50 ad oggi.



Info

Museum der Moderne Salzburg Mönchsberg www.museumdermoderne.at