Share this event on:

  • LinkedIn

Recomend this page

Grazie, la tua segnalazione è stata inviata correttamente.

Spiacenti, questa funzionalità non è disponibile al momento.
Per favore prova con questo link. Grazie

ULTIMISSIME
UNO SGUARDO OLTRE IL COVID
08 February 2021

UniCredit (CIB) è stata sponsor del 27° Congresso Assiom Forex, partecipando alla due giorni di eventi con due webinar: una riflessione sul mondo del lavoro oltre il Covid, e l’altro per definire gli scenari macroeconomici a un anno dall’inizio della pandemia.

Il primo degli appuntamenti, dal titolo “La nostra quotidianità nel 2020 e come cambieranno i modelli di lavoro nel post Covid”, ha visto Renato Miraglia, Responsabile Private Banking Italy di UniCredit, dialogare con il sociologo Domenico De Masi, maggiore studioso e teorico italiano dello smart working. Durante l’intervento i relatori hanno coperto temi attuali relativi all'accelerazione dello smart working nell'attuale contesto di crisi e le sue implicazioni nel modificare l'approccio al lavoro futuro nell’ industria dei servizi finanziari.

 

Renato Miraglia ha invece riportato la testimonianza per la rete private descrivendo come UniCredit sia stata fra le prime istituzioni italiane a sostenere il lavoro agile e vanta alcuni progetti pilota che risalgono addirittura al 2011. Possibilità che in UniCredit è accellerata ancor più durate il primo lockdown, quando il 70% dei dipendenti in Italia ha lavorato dalle proprie abitazioni.

Domenico De Masi, Professore emerito di Sociologia del lavoro presso l'Università “La Sapienza” di Roma

“All'inizio del 2020 solo 570 mila italiani lavoravano in smart working, mentre nei primi giorni di marzo erano diventati improvvisamente 7-8 milioni. La pandemia ha accelerato un processo che procedeva in maniera lenta, e tanti erano i motivi a impedirne la diffusione. C’era bisogno di un evento epocale e rivoluzionario per cambiare la nostra routine, e sarà un cambiamento destinato a incidere nel lungo termine.”

Nel secondo webinar, dal titolo “COVID-19 un anno dopo: Outlook macro e strategie di curva”, Marco Valli, Capo della Ricerca Macro & Capo Economista Europa per UniCredit, ha descritto il quadro macroeconomico, focalizzandosi sulle prospettive di crescita della zona euro e sullo stretto connubio fra politica fiscale e monetaria; mentre Luca Cazzulani, Co-responsabile della Ricerca su Strategia di Mercato, ha discusso le principali implicazioni che lo scenario macro avrà sui mercati obbligazionari e quali potrebbero essere le migliori strategie di posizionamento sulla curva.

 

UniCredit CIB ha così giocato un ruolo attivo durante il congresso annuale dell’Assiom Forex. La 27° edizione dell’evento, quest’anno in modalità digitale, si è confermata un importante momento di incontro fra gli esponenti del sistema bancario italiano e il mondo delle istituzioni.

 

L’agenda ha anche compreso il tradizionale primo discorso pubblico dell’anno del Governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco.

Massimo Magni, Deputy Head Markets Italy, ha commentato

 “Anche quest’anno abbiamo rinnovato il nostro impegno con Assiom e con tutta la comunità finanziari italiana coinvolgendo gli iscritti al congresso con approfondimenti di attualità quali lo scenario macro ma anche interessanti spunti di riflessione sul nostro nuovo modo di lavorare.”