Share this event on:

  • LinkedIn

Recomend this page

Thank you, we sent your recommendation to the desired recipient.

Sorry, this functionality is not available right now.
Please try with this link. Thank you.

UniCredit: contenzioso legale con alcune società del Gruppo Parmalat

 

 

Nei primi giorni del mese di agosto 2005 alcune società del Gruppo Parmalat in amministrazione straordinaria hanno notificato a UniCredito Italiano Spa, UniCredit Banca d'Impresa Spa, UniCredit Banca Mobiliare Spa e ad altri due intermediari una citazione per il pagamento in solido di circa 4,4 miliardi di euro a titolo di risarcimento dei danni causati dalla "partecipazione in qualità di co-lead manager", insieme ad altri intermediari, ad emissioni di bonds tra il 1997 e il 2001 e dall'aver intrattenuto "una fitta rete di rapporti bancari in conto corrente con le società del gruppo insolvente". La prima udienza è prevista per il 22 maggio 2006.

Il Gruppo UniCredit ritiene la richiesta infondata a tal punto da ipotizzarne il carattere temerario, circostanza che lo costringerà ad agire in tutte le sedi anche a difesa della propria immagine e per ottenere il risarcimento degli eventuali danni, ed evidenzia che l'importo richiesto è perfino superiore all'ammontare del valore nominale delle obbligazioni alla cui emissione il Gruppo ha partecipato.

In particolare, per le emissioni obbligazionarie assistite da Offering Circular viene richiesto il pagamento in solido con altro intermediario (esterno al Gruppo UniCredit) di € 4,285 miliardi: € 2,636 organizzati congiuntamente dalle convenute, € 128 milioni organizzati dal solo UniCredit, € 1,521 miliardi organizzati da altri intermediari non appartenenti al Gruppo UniCredit. Tenuto conto che le emissioni organizzate congiuntamente peserebbero per il 50%, la ripartizione in capo a UniCredit della cifra richiesta dal Gruppo Parmalat sarebbe pari a circa € 1,446 miliardi.

In considerazione di quanto precede, il Gruppo UniCredit ritiene che tale iniziativa non avrà alcun impatto economico/patrimoniale e per tale ragione non prevede di effettuare alcun accantonamento (salvo che per le necessarie spese legali).


Contatti:
Media Relations:
+39.02.88628236; e-mail: UCI.ufficiostampa@unicredit.it
Investor Relations:
+39.02.88628715; e-mail: UCI-InvestorRelations@unicredit.it